In Vaticano è gara tra chi è più filocinese. In testa c’è Sant’Egidio

Tra la Cina e la Santa Sede intercorre dal 22 ottobre 2018 un accordo “provvisorio e segreto” sulla nomina dei vescovi, della durata di due anni, rinnovato il 22 ottobre 2020 e ora di nuovo prossimo alla scadenza. Con papa Francesco che dice di volerlo rinnovare un’altra volta così com’è, perché “davanti a una situazione chiusa bisogna cercare la strada possibile, non ideale”.

Continua a leggere “In Vaticano è gara tra chi è più filocinese. In testa c’è Sant’Egidio”

Zuppi, tutta la verità, nientr’altro che la verità

Il 24 maggio il Papa comunicava ai vescovi italiani, riuniti in conferenza all’hotel Hilton di Fiumicino, presso Roma, che aveva nominato il nuovo Presidente della Conferenza episcopale italiana. Scegliendo tra una terna di nomi presentati dai vescovi stessi, il Papa ha dato l’incarico al Cardinale Matteo Zuppi, Arcivescovo di Bologna dal 2015.

Continua a leggere “Zuppi, tutta la verità, nientr’altro che la verità”

Zuppi, il cardinale che piace alla gente che piace

Come da pronostico papa Francesco ha scelto l’arcivescovo di Bologna, Matteo Zuppi della Comunità di Sant’Egidio, quale successore del cardinale Bassetti alla guida della Conferenza Episcopale Italiana. E subito dovrà misurarsi con dossier delicati, come la richiesta di indagini sugli abusi sessuali.

Continua a leggere “Zuppi, il cardinale che piace alla gente che piace”

Il “Partito di Sant’Egidio” e la trappola dell’umanesimo

Ufficializzata la nascita del partito DemoS, che nasce su ispirazione della Comunità di Sant’Egidio. Rappresenta il progressismo cattolico a sostegno del PD, ultimo tassello di una lunga storia che inizia con Dossetti ed arriva fino a Mattarella. È il dramma di una concezione per cui la fede cattolica non genera civiltà.

Continua a leggere “Il “Partito di Sant’Egidio” e la trappola dell’umanesimo”

Indagine tra i prediletti e i reprobi di Bergoglio. Con un successore in corsa, anzi, due

La verifica è semplice. Basta affiancare su una tavola sinottica le mosse di papa Francesco con la Comunità di Sant’Egidio, col monastero di Bose e con i Cavalieri di Malta, per constatare quanto i suoi criteri di governo siano contraddittori, le sue simpatie incostanti e i suoi giudizi indecifrabili.

Continua a leggere “Indagine tra i prediletti e i reprobi di Bergoglio. Con un successore in corsa, anzi, due”

Andrea Riccardi, tra Quirinale e Palazzi Apostolici

Chi è Andrea Riccardi, il candidato di bandiera del Partito Democratico per il Quirinale?

Continua a leggere “Andrea Riccardi, tra Quirinale e Palazzi Apostolici”

Conclave in vista, tutti a prendere le distanze da Francesco

Invecchiato e indebolito, papa Francesco è finito sotto attacca anche dai suoi sostenitori, insoddisfatti delle frenate all’agenda progressista, e già si pensa al prossimo conclave. L’analisi del vaticanista Sandro Magister.

Continua a leggere “Conclave in vista, tutti a prendere le distanze da Francesco”

Papa Francesco: Il Concilio Vaticano II non si tocca

Nell’incontro di promosso dall’Ufficio catechistico nazionale della CEI, Bergoglio ha ribadito la necessità di indire un Sinodo italiano. Il pontefice argentino ha anche detto che «il Concilio è magistero della Chiesa» e aggiunto, con un possibile riferimento alle derive del Cammino sinodale tedesco, che chi non segue il Vaticano II non sta con la Chiesa.

Continua a leggere “Papa Francesco: Il Concilio Vaticano II non si tocca”

L’ideologia della fratellanza in Bergoglio

“Fratelli tutti” è il manifesto ideologico del bergoglismo. Non c’è più teologia ma ideologia, seppur impregnata di moralismo.

Continua a leggere “L’ideologia della fratellanza in Bergoglio”