È magistero o no? Il groviglio del linguaggio sinodale

Che rapporto c’è tra l’esortazione Querida Amazonia e il Documento dei padri sinodali? Ci è stato detto che la prima è magistero e il secondo no. Ma la prima chiede di applicare il secondo, quindi di renderlo vincolante. Il credente non può credere in qualcosa se non sa in cosa consista questo qualcosa. Eppure il nuovo quadro inquieta molto perché nell’incertezza fluida si inserisce di tutto.

Continua a leggere “È magistero o no? Il groviglio del linguaggio sinodale”

Vittorio Bachelet e l’Azione Cattolica: scelta religiosa o politica?

A ridosso del quarantennale dalla morte di Vittorio Bachelet (1926-1980) è utile ripercorre brevemente la questione della “scelta religiosa”, che trasformò l’Azione Cattolica in profondità. Apparentemente, Bachelet credeva di poter affrancare l’Azione Cattolica dall’impegno politico. Nei fatti, però, il cattolicesimo azionista scivolò e prese la china a sinistra: posizione che non avrebbe più abbandonato.

Continua a leggere “Vittorio Bachelet e l’Azione Cattolica: scelta religiosa o politica?”

Mons. Aguer: “Viri probati? Una grave spaccatura nella Chiesa”

Viri probati e diaconesse? “Il Sinodo è stato sconcertante, frutto dell’ideologia progressista nella Chiesa”. Scisma tedesco? “Roma intervenga prima che sia tardi, stanno portando avanti proposte scandalose”. Abusi del clero? “Nelle diocesi ci sono vere e proprie lobby di preti gay”. La Pachamama? “Un papa come Leone Magno non avrebbe mai permesso una simile aberrazione”. C’è un vescovo che parla a tutto campo e senza peli sulla lingua dei fattori di crisi che attanagliano la Chiesa. È Hector Aguer, arcivescovo argentino che in questa intervista alla Nuova BQ denuncia tutti i frutti dell’iper-progressismo post-concliare.

Continua a leggere “Mons. Aguer: “Viri probati? Una grave spaccatura nella Chiesa””

Sinodo tedesco, fine primo atto. Ed è già una pena

Ieri si è chiusa la prima delle quattro assemblee del “cammino sinodale” tedesco. Ingresso della Messa in “stile protestante”, donne a portare l’Evangeliario (compito del diacono), applausi sull’omosessualità: la linea Marx, maggioritaria, è già chiara. Bocciate le proposte di Woelki e dei pochi altri vescovi che cercano di resistere al tradimento di fede.

Continua a leggere “Sinodo tedesco, fine primo atto. Ed è già una pena”

Sinodo tedesco: il pericolo di una Chiesa solo umana

Come disse Ratzinger il problema di questa sinodalità democratica è che ci si rivolge più all’assemblea che a Cristo, si pone attenzione più all’opinione che alla fede. E così i vescovi della Germania mirano a fare una chiesa loro con sacerdoti sposati, donne ordinate e una morale sessuale mondana.

Continua a leggere “Sinodo tedesco: il pericolo di una Chiesa solo umana”

Il ritorno del Nominalismo

Viviamo in una Chiesa dominata dal “secondo me”.

Continua a leggere “Il ritorno del Nominalismo”

Aldo Maria Valli: Ecco chi lavora per l’autodissoluzione della Chiesa

«Ho la netta impressione che una parte della Chiesa, anche ai vertici, stia lavorando per arrivare alla fine del cristianesimo», denuncia in quest’intervista al quotidiano Libero l’ex vaticanista Aldo Maria Valli.

Continua a leggere “Aldo Maria Valli: Ecco chi lavora per l’autodissoluzione della Chiesa”

Celibato, negare la dottrina confermandola

Nella Chiesa si è ormai diffusa l’idea che questo pontificato voglia cambiare molte cose dottrinali ribadendo però la dottrina. Siamo davanti ad una nuova evidente prova che nella Chiesa ci sono oggi due linguaggi teologici incompatibili.

Continua a leggere “Celibato, negare la dottrina confermandola”

Il vero pasticcio è la coabitazione dei due Papi

L’ultima polemica, esplosa dopo la pubblicazione del libro sul sacerdozio del cardinale Sarah e di Benedetto XVI, conferma la situazione di penosa confusione in cui oggi versa la Chiesa.

Continua a leggere “Il vero pasticcio è la coabitazione dei due Papi”

La letterina di Hummes ai vescovi: sostenete l’esortazione apostolica sull’Amazzonia

Il bergoglione Hummes — in punta di penna — avvisa i vescovi: l’esortazione post-sinodale sull’Amazzonia è pronta e dovete sostenerla. Punto. L’ex vaticanista Aldo Maria Valli pubblica il testo integrale. Da rilevare: se con lo “spirito del concilio” si accantonava 1962 anni di Cattolicesimo, con Francesco si dimentica pure il Vaticano II. La nuova “Chiesa” è servita, addirittura bestemmiando, perché Hummes afferma che tutto è stato fatto «sotto la guida dello Spirito Santo»!

Continua a leggere “La letterina di Hummes ai vescovi: sostenete l’esortazione apostolica sull’Amazzonia”