Addio culto, la chiesa si ricicla rifugio dei clandestini

Zanotelli auspica la trasformazione delle chiese in ostelli per i clandestini; il vescovo di Caserta vorrebbe chiese-moschee per accogliere. È il trionfo della strategia Sant’Egidio, che segna l’addio all’esclusività del culto. Una “politica” confermata anche da un prossimo convegno vaticano sull’uso delle chiese dismesse per scopi “sociali e culturali”.

Continua a leggere “Addio culto, la chiesa si ricicla rifugio dei clandestini”

Annunci

Il problema dell’8×1000 alla CEI

Ormai prossimi alle dichiarazioni dei redditi, anche quest’anno per molti cattolici si pone il problema in coscienza dell’8×1000. Che fare? Firmare o no per la Chiesa Cattolica? Sempre più fedeli, infatti, si rendono conto che l’8×1000 alla Chiesa Cattolica va a finanziare non l’azione evangelizzatrice voluta da Nostro Signore ma quella CEI che sempre più si dimostra organizzazione ideologica e strumento italiano di quella autodemolizione che sta da decenni funestando la Chiesa.

Continua a leggere “Il problema dell’8×1000 alla CEI”

La CEI “vende” pannelli solari

Il messaggio della CEI per la prossima Giornata del Creato è centrato sulla questione dei cambiamenti climatici, ma con un chiaro rischio ideologico, appiattendosi sulle posizioni di moda all’ONU.

Continua a leggere “La CEI “vende” pannelli solari”

I nuovi princìpi dei vescovi a cui non ci adegueremo

Costituzione, lavoro, democrazia. Dalle parole del presidente CEI, il card. Gualtiero Bassetti, si vede che la lotta dentro la Chiesa ai principi non negoziabili assume strane forme. Ma si dimentica il principio di Dio da cui tutto trae origine. Come non conformarsi a questi nuovi principi non negoziabili.

Continua a leggere “I nuovi princìpi dei vescovi a cui non ci adegueremo”

L’aborto, il primo frutto avvelenato del compromesso storico

Quest’anno ricorre il 40° della triste e drammatica vicenda del rapimento e dell’omicidio di Aldo Moro, presidente della DC, da parte delle Brigate Rosse. Nessuno ha ancora ricordato però che, in quella stessa primavera del 1978 venne discussa e approvata dal Parlamento italiano la legge 194 sull’aborto che, da allora, ha fatto sei milioni di vittime nel nostro Paese. E che fu il primo frutto avvelenato del compromesso storico voluto proprio da Moro e da Enrico Berlinguer, segretario del PCI.

Continua a leggere “L’aborto, il primo frutto avvelenato del compromesso storico”

Caro Riccardi, non ha perso la Chiesa, ma la CEI

Il fondatore di Sant’Egidio, Andrea Riccardi, ha rilasciato un’intervista a l’Espresso. Pezzo Grosso l’ha letta, e ci ha subito inviato un suo commento, che vi offriamo.

Continua a leggere “Caro Riccardi, non ha perso la Chiesa, ma la CEI”

A quale Antimafia giochiamo?

Il vescovo di Palermo dice che la Chiesa deve chiedere scusa per le omissioni sulla Mafia lasciando intendere che ora c’è una Chiesa, quella di Francesco, che opera un vero cambio di passo. Ma la Chiesa ha fatto antimafia nei confessionali più che nelle conferenze. Infatti la stessa CEI ha rifiutato questa lettura “militante”. Però di fronte alle mafie degli scafisti si chiude volentieri gli occhi.

Continua a leggere “A quale Antimafia giochiamo?”

Avvenire più blasfemo di Charlie Hebdo

Sappiamo da tempo che il vignettista comunista Staino è passato da poco ad Avvenire, il quotidiano dei Vescovi italiani (la CEI), mantenendo e rispettando – a sua ragione – la sua indole ateistica per la quale nessuno gli ha chiesto, come sarebbe dovuto essere, di rispettare almeno i Santi, soprattutto Gesù Cristo, anche se per loro è oramai un “compagnone superstar” di gite e merende.

Cliccare qui per leggere il resto dell’articolo e vedere la vignetta blasfema e sacrilega

Marcia per la Vita, la fatwa del “disonorevole” presidente del Movimento per la Vita

La durissima fatwa del presidente del Movimento per la Vita, il parlamentare di centro-sinistra Gian Luigi Gigli, che invita a non partecipare alla Marcia per la vita prende di mira alcuni movimenti pro-life giudicati troppo “integralisti”. In realtà sorge il sospetto che il vero motivo sia il tentativo di stoppare chi chiede l’abrogazione della legge 194.

Continua a leggere “Marcia per la Vita, la fatwa del “disonorevole” presidente del Movimento per la Vita”

Video. Eutanasia: CEI, dove sei?

Il video-editoriale di Riccardo Cascioli.

Se dovessimo basarci sulle reazioni dei vertici della Conferenza Episcopale Italiana, dovremmo pensare che in questi giorni non è accaduto nulla di veramente grave. E invece la legge sul cosiddetto testamento biologico è stato un attacco durissimo, un punto decisivo segnato in favore della cultura della morte. Per questo, d’ora in poi, lotteremo ancor di più per sostenere la vita, sempre. Sapendo che l’obiettivo non è dettato da alcun calcolo politico, ma è l’annuncio della Verità.