È ora di discutere il tabù del Vaticano II

Concilio Vaticano II

Mons. Carlo Maria Viganò spiega perché il Concilio Vaticano II non può e non deve essere un tabù.

di Marco Tosatti (21-09-2020)

Carissimi Stilumcuriali, il dibattito sul Concilio Vaticano II si arricchisce di un altro tassello. È la lettera che mons. Carlo Maria Viganò indirizza a Peter Kwasnieski, scrittore e compositore USA, di cui, per puro caso, abbiamo appena pubblicato una conferenza sulla messa. Buona lettura.


Il commento di Peter Kwasniewski dal titolo Perché la critica di Viganò sul Concilio va presa sul serio mi ha molto colpito. Apparso su OnePeterFive il 29 Giugno scorso, è rimasto tra gli articoli che avrei voluto commentare: mi appresto a farlo ora, ringraziando l’autore e la redazione per lo spazio che mi vorranno concedere.

Anzitutto mi pare di poter condividere praticamente tutto il contenuto di quanto scritto da Kwasniewski: l’analisi dei fatti è estremamente chiara e lucida, e rispecchia esattamente il mio pensiero…

View original post 3.023 altre parole

Eric Sammos: “Difendevo il Concilio Vaticano II, ora lo critico. Ecco perché”

Concilio Vaticano II

Il giornalista americano Eric Sammons, convertito dal protestantesimo e padre si sette figli, spiega perché adesso sostiene che quello del Concilio Vaticano II non è solo un problema ermeneutico.

di Eric Sammons (01-09-2020)

Sono entrato nella Chiesa cattolica nel 1993, al culmine del papato di Papa Giovanni Paolo II. Solo pochi mesi dopo essere stato ricevuto nella Chiesa, ho partecipato alla Giornata mondiale della gioventù a Denver, insieme a un milione di altri giovani cattolici entusiasti. Non sorprenderà quindi che io mi considerassi sfacciatamente un “cattolico di Giovanni Paolo II”, il che significava, tra le altre cose, che ero un felice difensore del Vaticano II, pur essendo un critico di quella che percepivo come la sua cattiva attuazione. Poi, negli anni 2000, ho sostenuto la “Riforma della riforma” di papa Benedetto XVI e il suo appello a ripensare, ma non a gettare via, le riforme emerse dal Vaticano II (cioè…

View original post 917 altre parole

Non cediamo alla tentazione di abbandonare la Chiesa perché invasa da eretici e fornicatori: sono loro che vanno cacciati!

Il giornale on line americano Catholic Family News aveva posto alcune domande a S.E. mons. Carlo Maria Viganò. Ecco le risposte dell’Arcivescovo in italiano pubblicate da Aldo Maria Valli.

Continua a leggere “Non cediamo alla tentazione di abbandonare la Chiesa perché invasa da eretici e fornicatori: sono loro che vanno cacciati!”

I satanisti e la provocazione sulla libertà di religione

Al potere politico si può chiedere: fino a dove sei disposto a riconoscere il diritto alla libertà di religione? Se il potere non sa rispondere sono grossi guai perché o sarà il potere stesso a decidere di volta in volta in modo arbitrario (e quindi totalitario) oppure accetterà tutto, anche le religioni sataniche per il solo fatto che esistono. La legittima autorità riesce ad usare la ragione politica a questo fine solo se rimane in contatto con la religio vera, ma così facendo lede il principio della libertà di religione, perché dà la preferenza ad una religione sulle altre. Ecco l’avvitamento in cui si cade volendo porre la libertà di religione e anche i suoi limiti.

Continua a leggere “I satanisti e la provocazione sulla libertà di religione”

Gaudet Mater Ecclesiae? Purtroppo no!

Il card. Zen non condivide le critiche al Vaticano II e invita a rileggere attentamente il discorso inaugurale di Giovanni XXIII per capirne l’insegnamento autentico. È assolutamente vero che nell’allocuzione roncalliana c’è tutto il Vaticano II, ma non è la soluzione al problema, bensì il problema stesso.

Consenso internazionale al dibattito sul Vaticano II aperto dai vescovi Viganò e Schneider

La revisione critica del Vaticano II è un fatto ormai ineluttabile.

Concilio Vaticano II

La revisione critica del Concilio Vaticano II è un fatto ormai ineluttabile. Oltre quaranta studiosi, giornalisti e opinion-leaders di tutto il mondo hanno reso noto oggi un documento di sostegno ai due vescovi, Viganò e Schneider, rinnovando la richiesta di «un dibattito aperto e onesto su quanto è successo davvero all’interno del Vaticano II e sulla possibilità che il Concilio e la sua attuazione contengano errori o aspetti che favoriscono errori o pregiudicano la Fede».


Lettera aperta all’Arcivescovo Carlo Maria Viganò e al Vescovo Athanasius Schneider

Vostre Eccellenze,

Noi sottoscritti vogliamo esprimere la nostra sincera gratitudine per la Vostra fermezza e per la Vostra sollecitudine per le anime dei fedeli durante l’attuale crisi della Fede all’interno della Chiesa Cattolica. Le Vostre dichiarazioni pubbliche, che esortano ad aprire un dibattito onesto e aperto sul Concilio Vaticano II e sui cambiamenti drammatici operati nella fede e nella prassi da esso provocati hanno…

View original post 2.842 altre parole

Il Vaticano II e quell’errore fatale

Piacere al mondo: fu questo l’errore fatale del Vaticano II, secondo l’ex vaticanista Aldo Maria Valli.

Concilio Vaticano II

«Ora che mi avvicino alla vecchiaia — scrive l’ex vaticanista Aldo Maria Valli — e avverto il bisogno di andare all’essenziale della fede, mi sembra di poter dire, in tutta umiltà e da semplice battezzato, che il Concilio mosse da un errore fatale: il desiderio di piacere al mondo».

di Aldo Maria Valli (12-07-2020)

Il tema del Concilio Vaticano II assomiglia a un fiume carsico. Anche se per lungo tempo non emerge alla superficie, sappiamo che è lì e segna in profondità la nostra appartenenza alla Chiesa. Poi, quando di nuovo torna a manifestarsi, com’è successo di recente con il dibattito innescato da monsignor Carlo Maria Viganò, puntualmente il tema appassiona e divide. Perché è un tema che non è aggirabile.

Per molti della mia generazione (sono nato nel 1958) il Concilio per decenni non è stato un problema: è stato semplicemente un fatto. Nato e cresciuto nella Chiesa…

View original post 961 altre parole

Il Vaticano non ha detto tutto su Fatima. Parola di mons. Viganò.

La rivista online Corrispondenza Romana pubblica in italiano l’intervista che S. E. mons. Carlo Maria Viganò ha concesso al sito portoghese Dies Irae.

Continua a leggere “Il Vaticano non ha detto tutto su Fatima. Parola di mons. Viganò.”

Il Vaticano II e l’abuso della pastorale

Nel momento stesso in cui il Vaticano II si dichiarò “pastorale” introdusse una nota di sfiducia nei confronti della dottrina, perché in realtà nulla è più pastorale della dottrina stessa, nulla è più pastorale del dogma che guida e orienta le pecore.

Concilio Vaticano II

Il predominio della visione pastorale è un frutto del Concilio Vaticano II. In quel concilio “pastorale” si insinuò la sfiducia nei confronti della dottrina, ritenuta non al passo con i tempi. Il Vaticano II non può essere considerato l’origine di tutti i problemi, ma certamente lì alcuni problemi esplosero e ciò che noi oggi viviamo è diretta conseguenza di quanto avvenne in quella stagione conciliare.

View original post 1.756 altre parole