Una data di scadenza per la Messa in rito antico

A Chicago è confermata la sospensione delle celebrazioni pubbliche dell’ICRSS, cambia l’aria ad Arlington e laddove la “Messa in latino” prosegue è condizionata a un termine. Si tenta di accelerare le tappe verso l’estinzione di un rito che tentarono di seppellire 50 anni fa, ma è più vivo e ostinato dei suoi detrattori.

Continua a leggere “Una data di scadenza per la Messa in rito antico”

La PAV contro l’Humanae Vitae

Qualche giorno fa la Pontificia Accademia per la Vita pubblica in inglese sul proprio profilo Twitter che studi storici — non si sa quali — dimostrano che, per Paolo VI, la sua enciclica Humanae Vita non è infallibile. A seguito delle repliche giunte da cattolici di tutto il mondo, il twitt è stato cancallato. Che figuraccia!

Continua a leggere “La PAV contro l’Humanae Vitae”

Video. La scomunica ai comunisti è ancora valida?

Il prof. Giovanni Zenone vuole ricordarvi che il comunismo, ideologia nociva che tanto seduce e affascina le menti dei teologi modernisti, è stato condannato infallibilmente dal Magistero ecclesiastico e che i comunisti rimangono — anche oggi — scomunicati.

La Messa sul materassino o il Rito Romano antico?

Tra le immagini che rimarranno nella memoria storica di quest’estate, c’è la Messa celebrata su un materassino gonfiabile, nel mare di Calabria, da un sacerdote milanese, in costume da bagno, circondato da giovani in acqua con lui.

Continua a leggere “La Messa sul materassino o il Rito Romano antico?”

Castro, Ortega, Bergoglio. Le cattive amicizie del Papa

Della sua simpatia verso i regimi di sinistra papa Francesco non ha mai fatto mistero.

Continua a leggere “Castro, Ortega, Bergoglio. Le cattive amicizie del Papa”

Suicidio assistito e funerale, Zuppi riscrive la legge della Chiesa

Intervistato da Vanity Fair, il cardinale Zuppi, nuovo presidente della CEI, dichiara che celebrerebbe il funerale di una persona che ha scelto il suicidio assistito, rimandando al caso di Piergiorgio Welby. Ma nemmeno il capo dei vescovi italiani può dirsi superiore al Diritto della Chiesa. Secondo il quale ad un suicida consapevole devono essere negate le esequie.

Continua a leggere “Suicidio assistito e funerale, Zuppi riscrive la legge della Chiesa”

Non sta al Papa cambiare

Francesco ha cambiato la dottrina morale ininterrotta della Chiesa in almeno due occasioni. Prima con Amoris laetitia, consentendo a cattolici in relazioni adulterine di ricevere la santa Eucaristia, poi quando ha dichiarato la pena di morte inammissibile.

Continua a leggere “Non sta al Papa cambiare”

Il “magistero” del dissenso sulla contraccezione

Nel viaggio di ritorno dal Canada, a una domanda su possibili sviluppi in tema di contraccezione il Papa rinvia al magistero che esprimerà un giudizio sulla ricerca dei teologi. Ma il magistero si è già espresso, anche se chi lo ricorda viene tacciato di “indietrismo”, mentre si aprono le porte ai teologi del dissenso.

Continua a leggere “Il “magistero” del dissenso sulla contraccezione”

A Fermo la Chiesa si auto-silenzia

Domenica scorsa il vescovo di Fermo, mons. Rocco Pennacchio, ha chiesto di sostituire l’omelia con il silenzio, in seguito all’omicidio di Civitanova Marche. Ma di fronte ai drammi la Chiesa può e deve parlare, altrimenti invece della voce dello Spirito risuonerà quella dei giornali. E a Sanremo ha parlato.

Continua a leggere “A Fermo la Chiesa si auto-silenzia”

Video. Comunione sulla mano e Cristianesimo fai da te

In nome dell’epidemia causata dal Coronavirus si è provato a imporre la Comunione sulla mano in quanto modo sanitariamente più sicuro. Ciò è tutto da dimostrare. Però il vero problema è teologico: la Comunione sulla mano è un indulto e non una legge universale che veicola un’idea di Cristianesimo, oltre che di Messa e di Eucaristia. Perché non partire dalla Comunione in bocca e in ginocchio per invertire una tendenza che sembra ormai inesorabile: lo svuotamento delle nostre parrocchie. Non potremmo fare anche quest’esperimento pastorale?