Mons. Nicola Bux: “L’unità si fa nella verità”

Senza la verità non sussiste l’unità, e la carità sarebbe una finzione. L’idea che la Chiesa sia una federazione di comunità ecclesiali, un po’ come le comunità protestanti, renderebbe difficile al papa fare una professione di fede cattolica.

Continua a leggere “Mons. Nicola Bux: “L’unità si fa nella verità””

Annunci

RIP Cattolicesimo del Vaticano II (1962-2018)

Gli ultimi cinque anni non sono una catastrofe improvvisa, nata dal nulla; sono il succo concentrato degli ultimi cinquant’anni, l’ultimo atto di una tragedia che è aumentata di proporzioni fino ad arrivare al momento attuale. Bergoglio è il distillato delle peggiori tendenze di Roncalli, Montini, Wojtyła e Ratzinger, senza nessuna delle loro qualità positive; è un modernista impenitente.

Continua a leggere “RIP Cattolicesimo del Vaticano II (1962-2018)”

Il vescovo Cupich promuove la politica omoeretica

Lo tsunami omoeretico soffia anche negli Stati Uniti. Il cardinale Cupich, una delle nomine della filiera McCarrick, ha detto che non fa parte della politica della sua diocesi negare la comunione o il funerale cattolico a persone che si trovano in un’unione omosessuale. E negli Usa preti dichiaratamente LGBT continuano a tenere conferenze.

Continua a leggere “Il vescovo Cupich promuove la politica omoeretica”

Aborto, la sfida di legare assieme dottrina e prassi

Papa Francesco ha parlato in modo molto duro dell’aborto. Dire che abortire è come assoldare un killer è un’espressione che non lascia molti margini alla tolleranza. Come possono stare insieme questa presa di posizione di papa Francesco e le sue lodi ad Emma Bonino “grande italiana”? In questo pontificato emerge una nuova relazione tra la dottrina e la prassi. La dottrina viene ribadita, come nel caso dell’aborto nelle affermazioni di ieri, ma essa non ha una lineare conseguenza sulla prassi.

Continua a leggere “Aborto, la sfida di legare assieme dottrina e prassi”

Nuova squadra, anzi due, in Vaticano, su vita e famiglia

Mentre l’attenzione dei media era distratta dai lavori del sinodo e dal comunicato della Santa Sede sul caso McCarrick, papa Francesco ha nominato i nuovi membri e i consultori del neonato dicastero per i laici, la famiglia e la vita. La lettura dei loro nomi riserva non poche sorprese. Almeno due.

Continua a leggere “Nuova squadra, anzi due, in Vaticano, su vita e famiglia”

Il vescovo Staglianò vuole “salvare il cristianesimo dal cattolicesimo”

Ricordate il vescovo di Noto, Antonio Staglianò, diventato famoso per essersi esibito più volte con la chitarra? Nell’ultimo numero della rivista della suo diocesi ha illustrato il programma della sua “pop theology”: creare una nuova immagine di Gesù e salvare il cristianesimo dal cattolicesimo, come voleva Fabrizio De Andrè.

Continua a leggere “Il vescovo Staglianò vuole “salvare il cristianesimo dal cattolicesimo””

La malattia della Chiesa si chiama post-modernismo. La diagnosi di un teologo

Il vaticanista Sandro Magister pubblica una dettagliata analisi della crisi della Chiesa fatta dal teologo padre Serafino M. Lanzetta.

Continua a leggere “La malattia della Chiesa si chiama post-modernismo. La diagnosi di un teologo”

Il card. Muller: “Papa Francesco dovrebbe rispondere alle accuse di Viganò”.

Il cardinale Gerhard Müller ritiene che papa Francesco debba incontrare l’arcivescovo Carlo Maria Viganò e rispondere alle questioni poste dai documenti dalle testimonianze. E conferma, seppur indirettamente, l’insabbiamento sul caso Murphy O’Connor.

Continua a leggere “Il card. Muller: “Papa Francesco dovrebbe rispondere alle accuse di Viganò”.”

L’agenda omosessualista fa tappa al Sinodo sui giovani

Alla conferenza stampa di presentazione del Sinodo sui giovani, che si apre oggi, appare chiaro che l’uso positivo dell’acronimo LGBT nel Documento di lavoro è frutto della segreteria del Sinodo e non di richieste dei giovani. È l’ennesima dimostrazione di come la lobby gay agisca all’interno della Chiesa per arrivare al cambiamento della dottrina.

Continua a leggere “L’agenda omosessualista fa tappa al Sinodo sui giovani”