Cile: aborto, convitato di pietra di una visita papale “ingabbiata”

Il Papa è in Cile per il suo 22esimo viaggio apostolico e a dettare l’agenda è il consueto mix di scandali sessuali del clero e rivendicazioni sociali di minoranze etniche. Un “gioco” che fa comodo alla presidenta Bachelet, già molto considerata in Vaticano, per oscurare la vitalità della Chiesa andina e mascherare la sconfitta elettorale dell’izquierda revolucionaria. Ma c’è un Cile che con la vittoria di Piñera ha già svoltato e promette di cancellare la legge sull’aborto, vero convitato di pietra di questo viaggio.

Continua a leggere “Cile: aborto, convitato di pietra di una visita papale “ingabbiata””

Don Nicola Bux: «Basta pranzi in chiesa: serve il coraggio del sacro»

Dopo l’ultimo caso di profanazione, la Nuova BQ intervista per la campagna #salviamolechiese il teologo e liturgista don Nicola Bux: «Dietro la prassi di consumare i pasti in chiesa c’è una teologia della secolarizzazione in cui si ritiene che all’Eucaristia si possa accedere comunque a prescindere dalla conversione: è la dottrina della giustificazione luterana. Invece se si ama il povero, bisogna avere il coraggio del sacro per aiutare l’uomo ad andare all’eterno, cosa che si perde asservendo le chiese ad usi profani».

Continua a leggere “Don Nicola Bux: «Basta pranzi in chiesa: serve il coraggio del sacro»”

Abortista premiata in Vaticano. A che gioco giochiamo?

La Santa Sede ha conferito l’onorificenza pontificia dell’Ordine equestre di San Gregorio Magno all’ex ministro olandese Lilianne Ploumen, nota per le sue iniziative a favore di aborto e delle rivendicazioni del mondo LGBT. Questa onorificenza è la prova che al di là delle mura leonine vi sono personalità ben inserite nelle alte sfere che appoggiano l’omosessualismo e l’abortismo. Ossia credono con convinzione che l’omosessualità, la teoria del gender e l’aborto – per tacere di altri nefasti fenomeni sociali – siano un bene per l’uomo, per il cristiano e per tutta la società. Non regge più la scusa della confusione dottrinale. Qui al contrario siamo in presenza di persone che agiscono scientemente per il male e che quindi operano in mala fede.

Continua a leggere “Abortista premiata in Vaticano. A che gioco giochiamo?”

I gesuiti, da Sant’Ignazio a Freud

Ci permettete l’ironia provocatoria? I gesuiti avrebbero davvero bisogno urgentemente di un trattamento sanitario obbligatorio in un centro d’igiene mentale.

Continua a leggere “I gesuiti, da Sant’Ignazio a Freud”

Corna glamour sulla bara: è la pastorale del diavolo

Il piumaggio di velluto con le corna sulla bara di Marina Ripa di Meana. Compiacimento estetico che cela la pastorale del diavolo. Un vuoto terribile di speranza cui la liturgia della Chiesa dovrebbe opporsi recuperando il concetto di morte eterna.

Continua a leggere “Corna glamour sulla bara: è la pastorale del diavolo”

Rahner, la chiave per scardinare duemila anni di fede

La “svolta antropologica” di Karl Rahner non consiste genericamente in uno sguardo rivolto all’uomo, una specie di nuovo umanesimo o di nuovo personalismo cristiano. Esso consiste nella radicale accettazione della completa storicità dell’uomo. Svolta antropologica vuol dire che Dio si incontra nell’uomo e nel suo mondo storico. L’uomo è sempre “dentro” la storia, è strutturalmente “situato”, ha sempre alle spalle qualcosa che lo condiziona, un orizzonte che viene prima della sua esperienza storica e che la rende possibile.

Continua a leggere “Rahner, la chiave per scardinare duemila anni di fede”

I vescovi tedeschi vogliono benedire le coppie dello stesso sesso

La Chiesa tedesca apre la partita per un riconoscimento delle “nozze” gay. Niente matrimonio, ma una benedizione. L’affondo dei pro-family: “Il progressismo tedesco vuole cancellare tutto l’insegnamento cattolico e creare una nuova religione”.

Continua a leggere “I vescovi tedeschi vogliono benedire le coppie dello stesso sesso”

Se si tocca Humanae vitae, crolla la Dottrina sociale

Dalla procreazione nasce la società, dall’unione tra i coniugi nasce la socialità: la contraccezione separa società e socialità, costruisce una società senza socialità, senza accoglienza unitiva, una socialità giustapposta e strumentale. È questo il significato profondamente pubblico dell’enciclica Humanae vitae, che il Bollettino dell’Osservatorio Van Thuân annovera tra le encicliche “sociali” a pieno diritto.

Continua a leggere “Se si tocca Humanae vitae, crolla la Dottrina sociale”

Contraccezione? Il peccato non è mai un dovere!

Dopo la pubblicazione dell’intervento alla Gregoriana, l’università dei gesuiti, del teologo don Maurizio Chiodi, membro della Pontificia Accademia per la Vita, che teorizza un “dovere” di contraccezione in alcune circostanze, fioccano le prime indignate reazioni.

Continua a leggere “Contraccezione? Il peccato non è mai un dovere!”

Mons. Livi: “Gli adulatori di Francesco non ammettono alcuna critica”

Mons. Antonio Livi risponde con garbo ed eleganza ai vergognosi attacchi dei due bergogliosi Massimo Introvigne e Andrea Tornielli.

Continua a leggere “Mons. Livi: “Gli adulatori di Francesco non ammettono alcuna critica””