Featured

L’obolo della vedova

Carissimi amici, visitatori e commentatori del Blog,

come sapete, c’è sempre qualcuno che ha bisogno del nostro aiuto e del nostro sostegno sia morale che materiale. Vi chiediamo di aiutarci ad aiutare tutti coloro che si affidano non solo alle nostre preghiere ma anche ad un aiuto economico della nostra redazione. Ogni piccolo – grande – contributo è prezioso, come l’obolo della vedova.

Vi porgiamo i nostri ringraziamenti e che il Signore vi ricompensi cento volte tanto in questa e nell’altra vita.

PS: Per chi volesse avere maggiori informazioni ci scriva qui.

Cliccare sull’immagine per le donazioni.

La “neo Chiesa” delle periferie

La totale inconsistenza teologica della neochiesa del gesuita Bergoglio: ma che cos’è questa “Chiesa delle periferie”? forse esiste una “Chiesa del centro”? Come nel caso dei “Preti di strada” la neolingua tradisce la neochiesa.

Continue reading “La “neo Chiesa” delle periferie”

USA, i fedeli in rivolta stoppano l’omoeretico Martin

Negli Stati Uniti i cattolici “della strada” si sono fatti sentire e hanno impedito con le loro proteste che istituzioni di rilievo del mondo cattolico dessero spazio al gesuita James Martin, autore di un libro (Building a bridge) che viene visto dai suoi critici come una forma di appoggio al modo di vita LGBT.

Continue reading “USA, i fedeli in rivolta stoppano l’omoeretico Martin”

Nella Chiesa cattolica ci sono troppi vescovi non cattolici

Vescovi modernisti, il cattolicesimo è un’altra cosa. La naturalezza con cui si parla della volontà di cambiare la Chiesa e compiacendosi della sua rapidità: le eresie di monsignor D’Ercole. Sarete responsabili di uno scisma?

Continue reading “Nella Chiesa cattolica ci sono troppi vescovi non cattolici”

Assalto alla Santa Messa

Abdicando, Benedetto XVI, ha praticamente fatto cadere l’ultima barriera che ancora tratteneva i sostenitori della rivoluzione liturgica. Senza più la presenza del pontefice tedesco si sono aperte le cataratte, un vero e proprio assalto da più parti alla Messa Cattolica, sempre più vicina alle celebrazioni protestanti. Si perché nel mirino dei “riformatori” c’è proprio la liturgia intesa dal monaco eretico Lutero, il quale, negando la reale presenza di Dio nell’Eucarestia, aveva avviato il più grande attacco di sempre alla Chiesa di Dio. Ma anche questa non è una novità.

Continue reading “Assalto alla Santa Messa”

Il card. Muller: “In Vaticano conta più la politica che la fede”

Durante una presentazione del suol libro sul papato, l’ex prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede si è tolto qualche sassolino dalla scarpa.

Continue reading “Il card. Muller: “In Vaticano conta più la politica che la fede””

Tutte le ragioni del professor Seifert, licenziato per troppa fedeltà alla Chiesa

La recente cacciata, ad opera dell’arcivescovo di Granada, del professor Josef Seifert, 72 anni, austriaco, insigne filosofo cattolico, dalla sede spagnola dell’Accademia Internazionale di Filosofia fondata dallo stesso Seifert con sede centrale nel Principato del Liechtenstein, è forse il più drammatico lascito di “Amoris laetitia”.

Continue reading “Tutte le ragioni del professor Seifert, licenziato per troppa fedeltà alla Chiesa”

Fine del cattolicesimo in Belgio. Col “placet” dei vescovi.

Denuncia contro i vescovi belgi.

Continue reading “Fine del cattolicesimo in Belgio. Col “placet” dei vescovi.”

Dubia irrisolti: dopo un anno, urge la correzione formale

Ad un anno esatto dalla missiva firmata dai cardinali Carlo Caffarra, Walter Brandmüller, Raymond Leo Burke e Joachim Meisner, la situazione è sostanzialmente quella di uno stallo che non fa bene a nessuno; al papa, ai cardinali e, molto prima, non fa bene alla Chiesa.

Continue reading “Dubia irrisolti: dopo un anno, urge la correzione formale”

Ai cattolici non serve un matador ma un papa

Papa Francesco a Bogotà è stato paragonato a un torero. Non ci serve un matador ma un papa che custodisca e trasmetta l’immutabile depositum fidei.

Continue reading “Ai cattolici non serve un matador ma un papa”

Papa Francesco, l'”amministratore delegato”

Non ci serve un papa che pensa da amministratore, ma un papa che custodisce la fede.

Continue reading “Papa Francesco, l’”amministratore delegato””