Il testamento biologico ha il suo vescovo: Sanchez Sorondo

Chi è l’organizzatore del convegno in Vaticano in cui sarà protagonista il teorico dell’aborto forzato Ehrlich? È il Cancelliere della Pontificia Accademia delle Scienze sociali, Sanchez Sorondo. Vescovo e cattedratico di fama internazionale, è membro del comitato etico della Fondazione Veronesi. Che ha votato all’unanimità un documento sul testamento biologico. Mentre su maternità surrogata ed eutanasia la sua posizione è l’astensione.

Continua a leggere “Il testamento biologico ha il suo vescovo: Sanchez Sorondo”

Il nuovo avanzato (e avariato)

Quando il nuovo è già vecchio…

Continua a leggere “Il nuovo avanzato (e avariato)”

Chiese-ostello e applausi del mondo

Una chiesa trasformata in dormitorio per i senzatetto. L’assistenza è opera sacrosanta, ma perché preti, frati, suore e laici appartenenti a movimenti ecclesiali, che gestiscono conventi e case di accoglienza sono più inclini a trasformare in dormitorio la casa di Dio anziché la propria? Così si passa dall’annuncio della fede all’esibizionismo della carità.

Continua a leggere “Chiese-ostello e applausi del mondo”

Dietro il caso Malta si gioca la battaglia sulla Verità

Se è ormai chiaro che il caso dell’Ordine di Malta è diventato un pretesto per far fuori il cardinale Burke, la posta realmente in gioco è molto più alta: c’è un attacco alla convinzione che la dottrina cattolica corrisponda alla Verità sull’uomo.

Continua a leggere “Dietro il caso Malta si gioca la battaglia sulla Verità”

Amoris Laetitia, l’episcopato di Malta tradisce il Vangelo

La navicella di Malta si unisce alla flotta del papa

Continua a leggere “Amoris Laetitia, l’episcopato di Malta tradisce il Vangelo”

Amoris Laetitia, Baldisseri non ha “dubia”

Per il suddetto cardinale, cortigiano di Casa Santa Marta della prima ora, esiste uno “spirito del sinodo” — non bastava quello del “concilio”?

Continua a leggere “Amoris Laetitia, Baldisseri non ha “dubia””

Immigrazione, la “soluzione” ideologica del compagno Galatino

Il segretario della CEI non apprezza “le ricette assolutamente prive di realismo e mancanti di concreta progettualità che i soliti noti non mancano di dispensare”, ma le sue proposte sono altrettanto irrealistiche, nonché frutto di una visione ideologica del fenomeno dell’immigrazione.

Continua a leggere “Immigrazione, la “soluzione” ideologica del compagno Galatino”