I gesuiti vogliono cambiare la dottrina e la morale

Perché la Chiesa cattolica è in crisi? Perché è caduta in mano a coloro che hanno tradito la Fede: i gesuiti. Sono infatti i gesuiti i farisei di oggi, i quali non cambiano la Legge di Dio, ma la rendono vana per mezzo delle loro interpretazioni. Quattro papi (Paolo VI, Giovanni Paolo I, Giovanni Paolo II e Benedetto XVI) se ne resero conto, ma non riuscirono a porvi rimedio.

Continua a leggere “I gesuiti vogliono cambiare la dottrina e la morale”

Annunci

L’agenda dei radicali: abolizione dell’ergastolo e della pena di morte. Papa Francesco concorda

Che strana questa sintonia tra l’agenda Francesco e quella dei radicali…

Continua a leggere “L’agenda dei radicali: abolizione dell’ergastolo e della pena di morte. Papa Francesco concorda”

I comunisti che piacciono a papa Francesco. E viceversa

Nei giorni scorsi sono capitate a Roma un paio di cose curiose. E a loro modo istruttive.

Continua a leggere “I comunisti che piacciono a papa Francesco. E viceversa”

Video. Intervista a S. E. Mons. Athanasius Schneider

Intervista a tutto campato di mons. Athanasius Schneider, vescovo ausiliare di Astana, alla televisione Veritas TV (il prelato rispondere in italiano, i sottotitoli sono in spagnolo).

Il disagio tabù di fronte ai prelati “desacralizzati”

Il vescovo che imbraccia la chitarra e “spaccia” Vedrai, vedrai per una preghiera e quello che invece di benedire il popolo si fa imporre lui le mani. Buona fede per entrambi, certo. Ma a noi resta un po’ di disagio. Dovremmo abbandonare la concezione “sacrale” di pastore?

Continua a leggere “Il disagio tabù di fronte ai prelati “desacralizzati””

Don Nicola Bux: “La correzione filiale coerente con l’invito del Papa ad un confronto leale”

Il quotidiano on line La Fede Quotidiana intervista il sacerdote barese don Nicola Bux, massimo esperto italiano di liturgia.

Continua a leggere “Don Nicola Bux: “La correzione filiale coerente con l’invito del Papa ad un confronto leale””

Pranzo in San Petronio, è solo la punta dell’iceberg

Mentre la polemica sul pranzo nella Basilica di San Petronio a Bologna tiene ancora banco, viene documentato un altro clamoroso caso di profanazione, questa volta in Spagna, nel contesto della battaglia politica per l’indipendenza della Catalogna da Madrid. Domenica nella chiesa di Vila-rodona, diocesi di Tarragona, gremita di fedeli, si è svolta una strana liturgia (il prete è vestito con i paramenti sacri) in cui preghiere e canti hanno accompagnato lo spoglio delle schede che avveniva proprio davanti all’altare.

Continua a leggere “Pranzo in San Petronio, è solo la punta dell’iceberg”

Bologna, come profanare una basilica

Tutti sanno che il Papa visiterà la diocesi di Bologna il 1° ottobre; molti sanno che il primo “atto pastorale” sarà la visita dell’Hub regionale di via Mattei; pochi sanno però che il pranzo seguente con i poveri sarà dentro – dentro! – la basilica di san Petronio; nessuno, che io sappia, ha reagito a questa profanazione programmata del luogo santo, almeno pubblicamente.

Continua a leggere “Bologna, come profanare una basilica”

I veri razzisti sono i fondamentalisti dello “ius soli”

Dietro la sconcertante campagna del quotidiano Avvenire, che accusa violentemente di razzismo chiunque sia contrario alla legge sullo ius soli e ius culturae, ci sono gravi distorsioni della realtà degli stranieri in Italia e dell’attuale legge sulla cittadinanza, ma soprattutto c’è un evidente senso di superiorità e di disprezzo nei confronti delle culture e nazionalità africane e asiatiche.

Continua a leggere “I veri razzisti sono i fondamentalisti dello “ius soli””

La questione del Vaticano II è tutta qui: si può aggiornare il sacro deposito?

Cari cattolici progressisti abbiate un po’ di rispetto se non per la vera dottrina che siete ben decisi a sovvertire almeno per l’altrui intelligenza.

Continua a leggere “La questione del Vaticano II è tutta qui: si può aggiornare il sacro deposito?”