Il “caso Rupnik” ferisce anche la credibilità della Chiesa

Il celebre artista gesuita nell’occhio del ciclone: violenze psicologiche e forse sessuali risalenti a 30 anni fa. In più, la clamorosa indiscrezione su una presunta scomunica per «assoluzione del complice in confessione», poi bloccata dal Papa in persona. Ne esce ammaccata anche la Chiesa.

Continua a leggere “Il “caso Rupnik” ferisce anche la credibilità della Chiesa”

Il nascituro è persona, dal concepimento. Il Magistero non ha dubbi

Cosa intendeva Papa Francesco quando, a proposito del nascituro e del suo essere persona, ha affermato che “su questo c’è dibattito”? Ci sarà pure un dibattito nel mondo laico, ma il Magistero della Chiesa è assolutamente chiaro in merito: fin dal concepimento, è persona. E come tale ha diritto alla vita.

Continua a leggere “Il nascituro è persona, dal concepimento. Il Magistero non ha dubbi”

Essere umano = persona. Non c’è niente da discutere

In un’intervista su America, papa Bergoglio fa una distinzione tra “essere umano” e “persona”. Una distinzione inopportuna, perché presta il fianco a chi sostiene l’aborto, e anche indifendibile nel suo contenuto. Non esistono esseri umani non-persone.

Continua a leggere “Essere umano = persona. Non c’è niente da discutere”

A proposito di Andrea Cionci

Cionci si vanta di aver pubblicato centinaia di articoli e un libro che ha venduto 12.000 copie ed è stato tradotto in due lingue, ma si illude se pensa che questi numeri corrispondano a un ampio consenso di pubblico. La ragione del suo successo sta nella “curiosità” che le sue cervellotiche tesi suscitano tra lettori amanti del sensazionalismo.

Continua a leggere “A proposito di Andrea Cionci”

Accompagnare senza convertire: è il turno dei vescovi belgi

La visita ad limina è ormai il pretesto per avallare il ribaltamento di fede e morale a suon di pacche (romane) sulla spalla. Per sdoganare la benedizione delle coppie omosessuali il cardinal De Kesel si appoggia alle parole del preside dell’Istituto Giovanni Paolo II in nome di un’apertura a tutto, tranne alla conversione.

Continua a leggere “Accompagnare senza convertire: è il turno dei vescovi belgi”

Il Sinodo tedesco va avanti nonostante Roma

Dopo l’incontro romano sul Cammino sinodale tedesco, i vescovi tedeschi rifiutano la moratoria chiesta dal cardinale Ouellet sulle proposte che intendono ribaltare la morale e il sacerdozio. E intanto gli 800mila dipendenti della Chiesa tedesca non dovranno più sottoscrivere un codice morale.

Continua a leggere “Il Sinodo tedesco va avanti nonostante Roma”

Francesco è ciò che ci meritiamo per aver tollerato gli errori del Vaticano II

Le deviazioni presenti in Francesco con tanta evidenza erano già contenute, sia pure in modo più velato e attraverso l’uso di espressioni apparentemente in linea con la retta dottrina cattolica, in Benedetto XVI.

Continua a leggere “Francesco è ciò che ci meritiamo per aver tollerato gli errori del Vaticano II”