Abbé Barthe: l vescovi italiani e alcuni cardinali dietro il Traditionis custodes

Il sacerdote francesce Claude Barthe sa chi sono tutti i coinvolti nella decisione che ha portato all’editto papale contro la Messa tradizionale. E adesso rivela (avvalorato da più fonti) che i vescovi italiani, e un paio di cardinali italiani in Curia, furono all’origine e la forza motrice dietro questo documento.

Continua a leggere “Abbé Barthe: l vescovi italiani e alcuni cardinali dietro il Traditionis custodes”

Quella fede così infantile dei cattolici adulti

Fra i tipi cattolici, uno molto diffuso nella politica contemporanea, da Prodi a Biden, è il “cattolico adulto”. Si proclama pubblicamente cattolico, ma altrettanto pubblicamente promuove politiche che contraddicono la dottrina della Chiesa, dall’aborto al gender. Benedetto XVI li aveva capiti e definiva “infantile” la loro fede.

Continua a leggere “Quella fede così infantile dei cattolici adulti”

Traditionis custodes: un atto di debolezza

Dopo un’attenta e calma lettura del recente motu proprio Traditionis Custodes, il testo pare non un atto di forza ma di debolezza, un canto del cigno che, prossimo alla fine, canta con voce non più bella ma più forte.

Continua a leggere “Traditionis custodes: un atto di debolezza”

Benedetto XVI indica la via alla Chiesa (non solo tedesca)

In un’intervista scritta con il periodico Herder Korrespondenz, Benedetto XVI evidenzia la sempre maggiore distanza tra l’autentica missione ecclesiale e la “chiesa d’ufficio”, fatta di burocrazia e documenti senza «il cuore e lo spirito». Una situazione che non riguarda solo la Chiesa in Germania, ma che è più generale e alimenta «l’esodo dal mondo della fede». Richiamando il suo prezioso anno da cappellano a Bogenhausen, Ratzinger ci ricorda che solo Dio è la risposta contro i totalitarismi passati e presenti.

Continua a leggere “Benedetto XVI indica la via alla Chiesa (non solo tedesca)”

Dogma & Liturgia. Video-conferenza del prof. Corrado Gnerre

Qual è il legame fra il Dogma e la liturgia? Perché il Vetus Ordo esprime pianamente la Dottrina cattolica? A queste e altre domande risponde il prof. Corrado Gnerre.

Dal Summorum Pontificum al Traditionis custodes: Come laici inascoltati che fine facciamo?

Con la pubblicazione di questo nuovo Motu Proprio di Papa Francesco (per il quale le nostre preghiere oggi sono e devono esser ancor più intense), invece, sembra che i laici siano stati ridotti ad un nulla, a spettatori passivi di un processo del tutto clericale. Centralismo puro e passività assoluta. Altro che pre-concilio! Altro che Messa antica! Neanche nel Medioevo si era mai giunti a tanto. Anzi, tutt’altro…

Continua a leggere “Dal Summorum Pontificum al Traditionis custodes: Come laici inascoltati che fine facciamo?”

La Tradizione tradita. Intervista al vescovo Schneider su Traditionis custodes.

“Traditionis custodes una vittoria di Pirro. Avrà un effetto boomerang”, afferma mons. Athanasius Schneider in quest’intervista.

Continua a leggere “La Tradizione tradita. Intervista al vescovo Schneider su Traditionis custodes.”

Card. Burke: “Inconcepibile ritenere la Santa Messa Usus Antiquior una fonte di divisione”

Il cardinale Raymond Leo Burke ha diffuso una dichiarazione sul motu proprio Traditionis custodes e sulla situazione createsi nella Chiesa in seguito alla sua promulgazione.

Continua a leggere “Card. Burke: “Inconcepibile ritenere la Santa Messa Usus Antiquior una fonte di divisione””

Traditiones custodes, possiamo difenderci dall’aggressione di un papa

I fedeli hanno pieno diritto di difendersi da un’aggressione liturgica, anche quando viene dal Papa.

Continua a leggere “Traditiones custodes, possiamo difenderci dall’aggressione di un papa”