Francesco, il papa che umilia il papato

Recente conferenza stampa a parte, la demolizione sistematica dei pontificati di Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI ha ormai sdoganato l’idea che il papa non è più il custode della fede, né colui che conferma i suoi fratelli, ma uno che agisce in base alle proprie voglie e sensibilità e pretende di essere obbedito, senza darsi pena di mostrare la propria continuità con i suoi predecessori.

Continua a leggere “Francesco, il papa che umilia il papato”

Francesco, un papa in caduta libera

Bergoglio ha purtroppo ripreso l’aereo e l’effetto della diminuzione di ossigeno ad alta quota ha prodotto ancora effetti sconcertanti che si sono abbattuti sullo stremato popolo di Dio, ormai inerte e sconsolato di fronte a tanta miseria intellettuale, teologica e umana.

Continua a leggere “Francesco, un papa in caduta libera”

E in Slovacchia il Papa riabilita il vescovo gayfriendly

La visita di papa Francesco in Slovacchia si chiude con la riabilitazione davanti all’opinione pubblica dell’ex vescovo di Trnava, Robert Bezák, deposto da Benedetto XVI nel 2012 e accusato di aver anche creato una rete di preti omosessuali. Imbarazzo nella Conferenza episcopale.

Continua a leggere “E in Slovacchia il Papa riabilita il vescovo gayfriendly”

Amal, l’ideologia immigrazionista intronizzata in Vaticano

Le cronache di Papa Francesco

Sabato 11 settembre (sic!) una marionetta è stata accolta con tutti gli onori da papa Francesco nel Cortile di San Damaso, in occasione della Giornata del migrante e del rifugiato. La marionetta in questione, detta Amal, non è una falsa divinità pagana, però è il simbolo dei profughi in cerca di una nuova patria. In pratica il Papa continua a propagare l’ideologia — e ideologia viene anche da idolo — immigrazionista nel cuore della Cristianità. Proponiamo ai nostri lettori l’ottima analisi di MIC del blog Roma Perenne che — tralasciando la questione degli assembramenti — coglie in pieno la gravità del fatto.

View original post 236 altre parole

“Devono accettare il Vaticano II, e basta!”

Questo il tono con cui Francesco si è rivolto a un gruppo di vescovi del Sud della Francia, in visita ad limina a Roma, riguardo il Vetus Ordo Missae.

Continua a leggere ““Devono accettare il Vaticano II, e basta!””

Messa antica: la realtà resiste all’ideologia del motu proprio

A un mese dall’entrata in vigore del Traditionis Custodes che limita le Messe in rito antico, nella stragrande maggioranza dei casi, le celebrazioni sono state confermate. In alcune diocesi ridotte, mentre in pochissime sono state soppresse, per lo più per motivi ideologici. Come nel caso di Ancona. Evidentemente Traditionis Custodes si muove più sul piano dell’ideologia e della vendetta, che non su quello della realtà e della carità. E secondo i rumors si prepara un’ulteriore stretta sugli istituti di vita consacrata.

Continua a leggere “Messa antica: la realtà resiste all’ideologia del motu proprio”

Madre o matrigna? Questo è il problema. (Ancora sul famoso motu proprio)

Come può essere che una madre non dia, al figlio affamato che glielo chiede, un cibo di cui ella dispone?

Continua a leggere “Madre o matrigna? Questo è il problema. (Ancora sul famoso motu proprio)”

Dogma & Liturgia. Video-conferenza del prof. Corrado Gnerre

Qual è il legame fra il Dogma e la liturgia? Perché il Vetus Ordo esprime pianamente la Dottrina cattolica? A queste e altre domande risponde il prof. Corrado Gnerre.