Non c’è tempo per incontrare Francesco. La Cina ha già il suo papa, Xi

Del pensiero di Francesco sulla Cina colpisce il gelo che riserva al cardinale Zen, da lui implicitamente accusato di imprudenza nel violare le “limitazioni” che gli consiglierebbero di tacere.

Continua a leggere “Non c’è tempo per incontrare Francesco. La Cina ha già il suo papa, Xi”

LGBT accolti dal Papa, tra soliti noti e tifosi del ddl Zan

Un altro segnale chiaro del grande pressing per portare al Sinodo il tema delle coppie omosessuali è l’obiettivo raggiunto di far incontrare con papa Francesco una delegazione di La Tenda di Gionata: 110 “cristiani LGBT”, i loro genitori e gli operatori pastorali che li accompagnano con “l’immancabile” don Gian Luca Carrega. Tra loro anche Francesca Malagnino, un’attivista lesbica che ha consegnato a Francesco una lettera di “cristiani” Lgbt. Ed è tra le firmatarie di un appello ai senatori per l’approvazione del ddl Zan.

Continua a leggere “LGBT accolti dal Papa, tra soliti noti e tifosi del ddl Zan”

Papa Francesco al “supermercato delle religioni”

La partecipazione del Santo Padre al Congresso dei leader religiosi alimenta l’idea diffusa che in fondo una religione valga l’altra: un indifferentismo estraneo alla Chiesa e alla ragione, poiché se tutte sono vere, non lo è nessuna. Mons. Athanasius Schneider lo dice a chiare lettere, e ricorda che i vescovi devono parlare con franchezza, anche al successore di Pietro.

Continua a leggere “Papa Francesco al “supermercato delle religioni””

Cina e cardinale Zen, le “strane” parole del Papa

Le parole di papa Francesco sul volo di ritorno dal Kazakistan suonano come un abbandono del cardinale Zen al suo destino per salvare il dialogo con la Cina. Ma rappresentano anche una impostazione del rapporto con la Cina molto politica e poco religiosa.

Continua a leggere “Cina e cardinale Zen, le “strane” parole del Papa”

Con il potere di papa Francesco cresce il caos nella Chiesa

Ciò che gli eventi mettono in luce sempre più chiaramente è la natura politica del governo del Regnante Pontefice e le sue intime contraddizioni. Esemplari, a questo proposito, sono due atti recenti.

Continua a leggere “Con il potere di papa Francesco cresce il caos nella Chiesa”

Papa e Nicaragua, dove stanno le radici del problema

Le parole pronunciate ieri dal Papa all’Angelus sulla situazione in Nicaragua, le prime in 4 anni di persecuzioni, sono gravemente inadeguate e coerenti con l’atteggiamento tenuto verso tutti i regimi comunisti, non solo latinoamericani. Ma il vero problema è piegare la presenza e l’intervento della Chiesa a logiche politiche.

Continua a leggere “Papa e Nicaragua, dove stanno le radici del problema”

Tempesta nell’Ordine di Malta. Due lettere pro e contro, di due Cavalieri di primo piano

La lettera di tredici presidenti nazionali dell’Ordine di Malta scritta a papa Francesco perché fermi la riforma da lui voluta, lettera resa pubblica tre giorni fa da Settimo Cielo, ha rinfocolato non poco il conflitto interno all’Ordine.

Continua a leggere “Tempesta nell’Ordine di Malta. Due lettere pro e contro, di due Cavalieri di primo piano”

Papa Francesco definisce Cuba un simbolo. Sì, ma di cosa?

In un servizio streaming di Televisa-Univision, le dichiarazioni fatte dal Papa non possono non aver suscitato costernazione in coloro che soffrono in questa isola-prigione comunista.

Continua a leggere “Papa Francesco definisce Cuba un simbolo. Sì, ma di cosa?”

Castro, Ortega, Bergoglio. Le cattive amicizie del Papa

Della sua simpatia verso i regimi di sinistra papa Francesco non ha mai fatto mistero.

Continua a leggere “Castro, Ortega, Bergoglio. Le cattive amicizie del Papa”

Non sta al Papa cambiare

Francesco ha cambiato la dottrina morale ininterrotta della Chiesa in almeno due occasioni. Prima con Amoris laetitia, consentendo a cattolici in relazioni adulterine di ricevere la santa Eucaristia, poi quando ha dichiarato la pena di morte inammissibile.

Continua a leggere “Non sta al Papa cambiare”