Schola occurrentes e il libretto gender imbarazzante. Che cosa ne pensa davvero papa Francesco?

Scholas Occurrentes è una Fondazione, nata quando Jorge Bergoglio era arcivescovo di Buenos Aires, nata come una collegamento di scuole di quartiere, che si è sviluppata poi fino a diventare un progetto presente in molti Paesi, con tre obiettivi fondamentali. Però non sembra – almeno a leggere quello che è scritto sul sito della Fondazione – che di cristianesimo si parli molto. Si parla di cultura dell’incontro e dell’impegno per il bene comune, e si mette bene in rilievo il fatto di essere appoggiati dal Papa.

Continue reading “Schola occurrentes e il libretto gender imbarazzante. Che cosa ne pensa davvero papa Francesco?”

Gesù non fu vittima di omofobia!!!

L’ennesimo caso “montato” di un ragazzino maltrattato da un bullo perché di tendenza omosessuale è alla base di una traballante teoria di un immancabile chierico d’avanguardia, che si inerpica dicendo che Gesù è stato vittima di omofobia ante litteram. Ma legge mosaica, dati storici e familiari di Gesù dimostrano che è una tesi insostenibile. Ma è inquietante il processo a tappe forzate in corso nella Chiesa per sdoganare la pratica omosessuale.

Continue reading “Gesù non fu vittima di omofobia!!!”

Omoeresia, la svolta di Avvenire e i suoi trucchetti volanti

Padre Piva, Moia, don Carrega, don Santorsola: ormai gli interventi su Avvenire a favore dello sdoganamento degli atti omosessuali sono all’ordine del giorno e contraddicono apertamente il Magistero. Ma che razza di Chiesa rappresentano?

Continue reading “Omoeresia, la svolta di Avvenire e i suoi trucchetti volanti”

Gorizia, un parroco si oppone all’omoeresia in salsa scout

Omoeresia di provincia a Gorizia: il capo scout “sposa” il consigliere comunale. A “reggere gli anelli” il cappellano dell’Agesci. Ma il parroco si oppone: “Un educatore cristiano deve tener conto della missione e delle linee educative della Chiesa”.

Continue reading “Gorizia, un parroco si oppone all’omoeresia in salsa scout”

Lo scivolone gnostico di Avvenire

Se la parola di Dio su sessualità e matrimonio insegnata dalla Chiesa non si appoggia su un ordine naturale del creato a cominciare dall’atto coniugale ma si deve rapportare ad una pluralità di orientamenti sessuali di uguale dignità di fronte a Dio – come ha scritto Moia su Avvenire -allora si provoca una drammatica frattura tra ordine della grazia e ordine della natura, tra Chiesa e mondo, tra fede e ragione, secondo i canoni gnostici.

Continue reading “Lo scivolone gnostico di Avvenire”

Scuse ai sodomiti? Ma di che cosa?

Ha iniziato un anno fa il cardinale Marx. E ora qualsiasi vescovo tratti il tema omosessualità non può fare a meno di presentare le necessarie scuse ai gay per le discriminazioni subite. Un falso storico, è solo un pretesto per forzare la legittimazione dell’omosessualità nella Chiesa. Le scuse andrebbero fatte sì, ma a chi deve subire questa cultura omosessualista.

Continue reading “Scuse ai sodomiti? Ma di che cosa?”

Apostasia, lobby gay e spinta per la dissoluzione della morale cattolica

La deriva attuale nasce dalla separazione di sesso e fertilità, che evidentemente è diventata una prassi anche nella Chiesa. E guarda caso teologi e vescovi a favore della comunione ai divorziati risposati sono anche per la contraccezione, la fecondazione artificiale, alle unioni gay e sono muti sull’aborto. ma la valanga non si può fermare all’ambito morale: in discussione ci sono anche la Resurrezione, la transustanziazione eucaristica…

Continue reading “Apostasia, lobby gay e spinta per la dissoluzione della morale cattolica”