Eutanasia, la deriva dei vertici della Chiesa

L’apertura alla legge sul suicidio assistito operata da La Civiltà Cattolica e Avvenire apre all’ennesimo scontro tra i cattolici, ma la novità è che a volerlo è il vertice della Chiesa, che invece avrebbe il dovere di risolvere eventuali scontri.

Continua a leggere “Eutanasia, la deriva dei vertici della Chiesa”

Le derive “gender neutral” della Chiesa tedesca: la denuncia e il grido d’allarme del vescovo di Ratisbona

Le discussioni non si placano sul Cammino sinodale della Chiesa tedesca. Ancora una volta si è levata forte la voce del vescovo di Ratisbona, Rudolf Voderholzer, per le derive progressiste intraprese dalla Chiesa cattolica in Germania.

Continua a leggere “Le derive “gender neutral” della Chiesa tedesca: la denuncia e il grido d’allarme del vescovo di Ratisbona”

E il Sinodo è già un trionfo per la lobby LGBTQ

La battaglia attorno al link di un gruppo LGBTQ americano sul sito del Sinodo — prima messo, poi tolto, infine ripristinato — svela quanto la lobby gay sia ormai influente ai vertici della Chiesa. È il riconoscimento di un gruppo sconfessato dai vescovi americani, condannato dalla Congregazione per la Dottrina della Fede già 22 anni fa, e ora promosso da papa Francesco.

Continua a leggere “E il Sinodo è già un trionfo per la lobby LGBTQ”

La teologa invitata per aprire il sinodo? Più protestante che cattolica

La teologa spagnola Cristina Inogés Sanz, invitata espressamente dal Vaticano all’apertura del sinodo sulla sinodalità, si è espressa in passato a favore dell’ordinazione delle donne, nonché di recente, sui suoi social, ha condiviso di aver partecipato a una giornata di ritiro e riflessione con l’Asociación de diversidad sexual, una comunità di Madrid che riunisce “cristiani LGBT”.

Continua a leggere “La teologa invitata per aprire il sinodo? Più protestante che cattolica”

La gravità delle parole di papa Francesco sulle unioni (in)civili

Torniamo sulle parole di appoggio di papa Francesco sulle “unioni civili” perché sono di una gravità inaudita sulla bocca di qualunque cattolico, soprattutto su quella del Successore di Pietro.

Continua a leggere “La gravità delle parole di papa Francesco sulle unioni (in)civili”

Abusi sessuali in Francia: parte l’assalto alla Confessione

Il vertice tra il Ministro degli Interni francese e il presidente della Conferenza episcopale si conclude con un’intimazione: «I preti cattolici devono riferire le accuse di abuso sentite in confessione». La vocazione sacerdotale viene definita una professione e quindi il segreto della Confessione un segreto professionale. Ma le cose non stanno così. È evidente che con la scusa di un report ancora tutto ambiguo nei casi e nei numeri è partito l’assalto alla Chiesa. Che purtroppo ha replicato debolmente…

Continua a leggere “Abusi sessuali in Francia: parte l’assalto alla Confessione”

Papa Francesco e le unioni (in)civili

In alcune occasioni Francesco si è dichiarato più volte favorevole alle unioni civili, cioè ad un certo riconoscimento giuridico delle convivenze omosessuali. Duole dirlo, ma si tratta, da parte di un papa, di un allontanamento non indifferente dalla dottrina autenticamente cattolica.

Continua a leggere “Papa Francesco e le unioni (in)civili”

Abusi sessuali, la laicizzazione è il problema non la soluzione

Quello degli abusi sessuali è un grave problema per la Chiesa, ma non basta chiedere perdono: si deve capire perché è successo, ma con i criteri della Chiesa, non quelli del mondo. Invece si sta andando nella direzione opposta, promuovendo quella secolarizzazione che è proprio la causa del collasso della morale.

Continua a leggere “Abusi sessuali, la laicizzazione è il problema non la soluzione”