Sesso libero, l’ideale del Sinodo tedesco

Il 4 settembre i vescovi tedeschi voteranno un documento sulla sessualità, in cui si avanzano proposte che rivoluzionano il concetto di fertilità, aprendo anche alle relazioni omosessuali e all’omogenitorialità, oltre che alla contraccezione e al sesso fuori dal matrimonio.

Continua a leggere “Sesso libero, l’ideale del Sinodo tedesco”

Omofobia, libertà e verità: la lezione di Ruini e Crepaldi

Due recenti interventi del cardinale Ruini e dell’arcivescovo Crepaldi criticano duramente il disegno di legge Zan sull’omofobia, lodando la nota CEi e criticando Avvenire. Ma soprattutto pongono il tema del rapporto tra libertà e verità in un mondo in cui domina il relativismo che si fa assolutismo.

Continua a leggere “Omofobia, libertà e verità: la lezione di Ruini e Crepaldi”

Il gesuita José Maria Rodríguez Olaizola ed il sostegno alla comunità LGBT

Il sacerdote gesuita José Maria Rodríguez Olaizola ha pubblicato una lettera di sostegno alla comunità LGBT in occasione del mese dedicato al cosiddetto “orgoglio gay”. Lo ha fatto sul sito sj pastoral (un progetto dei gesuiti che mira all’accompagnamento dei giovani) per mostrare affetto e vicinanza ad una comunità perseguitata e, a suo dire, “sommamente incompresa” anche all’interno della Chiesa.

Continua a leggere “Il gesuita José Maria Rodríguez Olaizola ed il sostegno alla comunità LGBT”

DDL Zan, prima e dopo l’Amoris Laetitia

Il cattolico che oggi vuole scendere in piazza contro le leggi disumane che si vanno proponendo deve sapere che lo fa contro la Chiesa ufficiale. Il problema è che la Chiesa non educa più alla verità e sta cambiando la sua teologia morale. La morale che fa scendere in piazza è quella prima di Amoris laetitia.

Continua a leggere “DDL Zan, prima e dopo l’Amoris Laetitia”

Ddl Zan, cortocircuito tra Avvenire e CEI

Clamoroso dietrofront sul tema delle proposte di legge anti-omofobia: dopo la Nota della CEI molto critica sui progetti, Avvenire — giornale di proprietà della CEI — dedica una ampia intervista riparatrice al relatore di quei progetti, Alessandro Zan, per fargli spiegare la ragionevolezza delle proposte e fugare ogni timore. Una situazione paradossale che cancella qualsiasi speranza di vedere i vescovi combattere contro questo tentativo di imporre l’ideologia omosessualista cancellando la libertà d’espressione. E intanto l’agenda catto-gay avanza con il riconoscimento esplicito di atti omosessuali e unioni civili.

di Riccardo Cascioli (13-06-2020)

Continua a leggere “Ddl Zan, cortocircuito tra Avvenire e CEI”

Catto-gay Connection, come ti promuovo l’omosessualità

Avvenire, il cardinale Zuppi, l’editrice San Paolo: tutti insieme per lanciare una nuova offensiva per la legittimazione dell’omosessualità nella Chiesa. Un libro, con la benedizione dell’arcivescovo di Bologna, che raccoglie le voci di teologi, psicologi, che spingono tutti dalla stessa parte. Con la scusa dell’accoglienza delle persone si cancella la differenza tra orientamento sessuale e atti omosessuali, spingendosi fino ad aprire a un qualche riconoscimento delle unioni gay. Ratzinger aveva avvertito già 34 anni fa: nella Chiesa una lobby gay vuole sovvertire l’insegnamento sulla sessualità.

Continua a leggere “Catto-gay Connection, come ti promuovo l’omosessualità”

Tedeschi allo sbando: gay è ok, la Bibbia non va letta

La Bibbia? Non diamole troppo peso. Almeno per l’omosessualità. La rivista Bene della diocesi di Essen in Germania sdogana l’omosessualità. «La Bibbia come fonte non è sufficiente per le dichiarazioni della Chiesa sull’omosessualità». Una delle fonti della Rivelazione appare quindi superata. Il volere di Dio, lì impresso, non è da tenere in conto.

Continua a leggere “Tedeschi allo sbando: gay è ok, la Bibbia non va letta”

Omoeresia, i vescovi francesi aprono al battesimo gay friendly

Via le parole “padre” e “madre” dai certificati di battesimo in Francia. È la raccomandazione fatta da monsignor De Metz-Noblat e approvata dalla Conferenza episcopale francese, per venire incontro alle coppie gay. Alcuni vescovi disapprovano, e a ragione. Perché il Codice di diritto canonico parla chiaro, escludendo una simile deriva.

Continua a leggere “Omoeresia, i vescovi francesi aprono al battesimo gay friendly”

L’anormalità dei vescovi tedeschi

La Commissione per il matrimonio e la famiglia della Conferenza Episcopale Tedesca ha raggiunto un consenso sul fatto che l’omosessualità è una “normale forma di predisposizione sessuale”.

Continua a leggere “L’anormalità dei vescovi tedeschi”

Chiesto l’arresto di Zanchetta, il vescovo “rifugiato” da Papa Francesco

E adesso contro Gustavo Zanchetta, l’ex vescovo di Oran protetto da papa Francesco, è stato chiesto un mandato di cattura internazionale. L’accusa è quella di aver abusato sessualmente di due seminaristi. La magistratura argentina lamenta che l’imputato non abbia risposto a numerose chiamate telefoniche, né a mail. Ma ora Zanchetta ha stabilito il suo domicilio in Vaticano, pertanto si apre una partita ad alto rischio con la Nunziatura per l’estradizione. Sempre che il Papa non lo convinca a consegnarsi.

Continua a leggere “Chiesto l’arresto di Zanchetta, il vescovo “rifugiato” da Papa Francesco”