Omoeresia, i vescovi francesi aprono al battesimo gay friendly

Via le parole “padre” e “madre” dai certificati di battesimo in Francia. È la raccomandazione fatta da monsignor De Metz-Noblat e approvata dalla Conferenza episcopale francese, per venire incontro alle coppie gay. Alcuni vescovi disapprovano, e a ragione. Perché il Codice di diritto canonico parla chiaro, escludendo una simile deriva.

Continua a leggere “Omoeresia, i vescovi francesi aprono al battesimo gay friendly”

L’anormalità dei vescovi tedeschi

La Commissione per il matrimonio e la famiglia della Conferenza Episcopale Tedesca ha raggiunto un consenso sul fatto che l’omosessualità è una “normale forma di predisposizione sessuale”.

Continua a leggere “L’anormalità dei vescovi tedeschi”

Chiesto l’arresto di Zanchetta, il vescovo “rifugiato” da Papa Francesco

E adesso contro Gustavo Zanchetta, l’ex vescovo di Oran protetto da papa Francesco, è stato chiesto un mandato di cattura internazionale. L’accusa è quella di aver abusato sessualmente di due seminaristi. La magistratura argentina lamenta che l’imputato non abbia risposto a numerose chiamate telefoniche, né a mail. Ma ora Zanchetta ha stabilito il suo domicilio in Vaticano, pertanto si apre una partita ad alto rischio con la Nunziatura per l’estradizione. Sempre che il Papa non lo convinca a consegnarsi.

Continua a leggere “Chiesto l’arresto di Zanchetta, il vescovo “rifugiato” da Papa Francesco”

Mons. Mutsaerts: perché la Catholica sta morendo

Il vescovo Robert Mutsaerts, vescovo ausiliare di Hertogenbosch nei Paesi Bassi, ha sottoscritto la dichiarazione di Protesta contro gli atti sacrileghi di Papa Francesco durante il Sinodo dell’Amazzonia messa online il 12 novembre. È il secondo vescovo ad aver firmato la dichiarazione dopo l’arcivescovo Carlo Maria Viganò. Il vescovo Mutsaerts è un prelato schietto che non ha esitato ad esprimere critiche all’attuale “cambio di paradigma”, definendo il Sinodo amazzonico “l’incontro più politicamente corretto di tutti i tempi”. Di recente ha pubblicato sul suo blog Paarse Pepers due articoli nei quali ha accusato il Sinodo amazzonico di spingere un “ordine del giorno nascosto” che “ignora Cristo”. I due articoli sono stati tradotti da Lifesitenews. Dei due, il blogger Sabino Paciolla ne prende uno pubblicato da LifeSiteNews, rilanciandone ampi stralci. Eccoli nella sua traduzione.

Continua a leggere “Mons. Mutsaerts: perché la Catholica sta morendo”

Omoeresia, la scuola dei teologi che cambia la Dottrina

Alla Facoltà teologica dell’Italia settentrionale non si insegna la dottrina tradizionale della Chiesa sull’omosessualità. È il caso del corso di Morale speciale di don Fumagalli dove quello omosessuale è chiamato “amore”. Emerge così che niente è peccato, tutto è “grazia”. Con questi corsi si formano i preti che diventeranno parroci e, alcuni di loro, vescovi. E la nuova morale della nuova Chiesa entrerà nelle diocesi dalla porta principale.

Continua a leggere “Omoeresia, la scuola dei teologi che cambia la Dottrina”

Video. Abusi (omo)sessuali del clero: come il Vaticano non ha gestito lo scandalo

Lo scandalo abusi nella curia vaticana raccontato e denunciato da Marco Tosatti, decano dei vaticanisti italiani, in una conferenza del 13 luglio scorso.

Offensiva catto-gay tra Avvenire e l’istituto di Paglia

Nella solita intervista all’inserto di Avvenire dedicato alla Famiglia, il teologo moralista rahneriano Maurizio Chiodi riscrive il Magistero cattolico sull’omosessualità, superando il concetto di “natura” e arrivando a considerare la possibilità che gli atti omosessuali siano un bene oggettivo. Intervista non causale, visto che il moralista è molto vicino a Vincenzo Paglia ed è in predicato di ridisegnare la teologia morale all’Istituto Giovanni Paolo II, dopo le epurazioni in corso.

Continua a leggere “Offensiva catto-gay tra Avvenire e l’istituto di Paglia”

L’inedito Viganò investe il numero tre della curia

L’ex nunzio rende nota una parte dell’intervista al Washington Post non pubblicata. Cita pesantissime accuse su violenze nel pre-seminario vaticano gestito dal vescovo di Como, che portarono chi indagò ad essere rimosso. E aggiunge benzina sul conto del già “chiacchieratissimo” arcivescovo Peña Parra, numero tre della curia vaticana.

Continua a leggere “L’inedito Viganò investe il numero tre della curia”

I guai giudiziari del card. Cupich

Il sito Church Militant rende pubblici una serie di documenti che rivelano che il defunto arcivescovo Joseph Bernardin, stella del progressismo, avrebbe commesso abusi sessuali, con tanto di profanazione satanica dell’Eucaristia. E ora il suo successore all’arcidiocesi di Chicago, Blase Cupich, sarebbe sotto esame degli inquirenti per non aver riferito i fatti, nonché per corruzione.

Continua a leggere “I guai giudiziari del card. Cupich”

Gay Pride, a Genova la curia pensa come il mondo

Un imperdibile video in cui il responsabile per le comunicazioni sociali della diocesi di Genova, don Silvio Grilli, spiega perché sono state negate le chiese alle preghiere riparatrici per il Gay Pride cittadino, è l’emblema di una Chiesa in stato confusionale.

Continua a leggere “Gay Pride, a Genova la curia pensa come il mondo”