Cosa unisce la Mafia san Gallo al progetto del gesuitismo modernista?

Le “preferenze” rivoluzionarie e panteistiche dei gesuiti Sosa e Bergoglio

Le cronache di Papa Francesco

Continuando i ragionamenti sviluppati in questo precedente editoriale: Sei anni di colpi di scena: ma nulla da festeggiare, e dopo aver dato prova di come siano proprio gli “Amici” di Bergoglio a dare conferma a questi editoriali, vedi qui, occorre ora procedere con un altro passaggio.

Condividiamo allora una riflessione del professor Augusto Padilla, che facciamo nostra.

View original post 1.407 altre parole

Annunci

Bergoglio manda un cattocomunista alla diocesi di Lima in Perù

In Perù finisce l’era del card. Cipriani. Il papa Francesco ha infatti nominato arcivescovo di Lima don Carlos Castillo, discepolo di Gustavo Gutiérrez, “padre” della teologia della liberazione.

Continua a leggere “Bergoglio manda un cattocomunista alla diocesi di Lima in Perù”

Clelia Luro, la “strega” che ha ispirato Bergoglio

Clelia Luro, concubina dell’ex vescovo argentino Jerónimo Podestá, furono entrambi amici intimi di Jorge Mario Bergoglio.

Continua a leggere “Clelia Luro, la “strega” che ha ispirato Bergoglio”

A “messa” senza il prete: Ferrara, provincia d’Amazzonia

La diocesi di Ferrara annuncia che, visto il numero decrescente dei sacerdoti, alla Messa domenicale si potranno sostituire altri tipi di celebrazioni. Così, al criterio, da sempre usato dalla Chiesa, dell’impossibilità di partecipare alla Messa, si sta sostituendo quello della comodità, comunicando ai fedeli che la celebrazione dell’Eucaristia è fondamentale ma non tanto da richiedere un viaggio di una decina di minuti. Una mossa che anticipa l’esito del prossimo sinodo sull’Amazzonia?

Continua a leggere “A “messa” senza il prete: Ferrara, provincia d’Amazzonia”

No, Oscar Romero non è un martire della fede

Il vescovo Oscar Romero, canonizzato da papa Francesco, non venne ucciso dai comunisti perché era cattolico, ma venne ucciso da un (sedicente) cattolico che lo considerava comunista.

Continua a leggere “No, Oscar Romero non è un martire della fede”

Francesco? È come Peron. L’Argentina si interroga su Bergoglio

Una firma di punta del quotidiano La Nacion accusa Papa Francesco di voler essere Peron e voler far cadere Macri. Complice anche una messa ecumenica dei sindacati contro il governo da lui sostenuta. Le ragioni di un’incomprensione con il suo Paese, che non ha ancora visitato.

Continua a leggere “Francesco? È come Peron. L’Argentina si interroga su Bergoglio”

Di (questa) sinodalità si può morire

La nuova Costituzione apostolica Episcopalis Communio sembra ratificare un grave equivoco sul significato dei Sinodi, ovvero che siano i sinodi a produrre la verità e non viceversa. Ma oggi il vero problema della Chiesa è l’episcopato, vale a dire la perdita del senso di cosa significhi essere successore degli Apostoli.

Continua a leggere “Di (questa) sinodalità si può morire”

Etica e morale di Bergoglio celano un vero imbroglio

Cooperatores Veritatis

Quando l’etica e la morale sociale sono private della dottrina, si viene a creare un vuoto molto grave che viene riempito col relativismo di un pensiero non cristiano. Il vuoto creato verrà riempito di socialismo, di marxismo, di lotta per il popolo… sviluppando ed alimentando un vero mostro: “la teologia della liberazione; la teologia del popolo”, senza nascondere fondamentalismi opposti quali sono poi le dittature dette di destra, generate però anche dall’invadenza di queste teologie non cristiane.

View original post 2.763 altre parole

Vescovo “montonero” beato? Un prelato rompe il tabù

Continua a dividere in Argentina la beatificazione del vescovo “montonero” Enrique Angelelli. Un prelato di peso come Hector Aguer prende posizione contro il martirio in odium fidei di Angelelli, rimasto vittima nel 1976 di un incidente stradale, che i fautori della beatificazione ritengono un omicidio, ma senza prove. Aguer affronta il tabù del politically correct e si chiede perché non sia stata invece avviata una causa per un intellettuale cattolico, Carlos Sacheri, lui sì vittima del terrorismo marxista e che venne ucciso davanti ai figli per aver denunciato le infiltrazioni delle formazioni comuniste nel tessuto cattolico.

Continua a leggere “Vescovo “montonero” beato? Un prelato rompe il tabù”

Bergoglio sragiona: Lula perseguitato come Gesù e il Battista

Il vaticanista Marco Tosatti pubblica il resoconto dettagliato, riportato da un sito tedesco, dell’incontro che papa Francesco ha avuto con alcuni esponenti del Partito dei Lavoratori brasiliani, nonché collaboratori ed amici dell’ex presidente brasiliano Lula, recentemente condannato e incarcerato per corruzione. Noi commentiamo solo con un parola: orrore! Perché? Leggete e capirete.

Continua a leggere “Bergoglio sragiona: Lula perseguitato come Gesù e il Battista”