I vescovi tedeschi e spagnoli votano la linea progressista

Bätzing succede a Marx come presidente della Conferenza episcopale tedesca. Il suo nome è in continuità con il suo predecessore: è perciò probabile che il “cammino sinodale” prosegua spedito. Nella Spagna laicista a guida Psoe-Podemos, i vescovi eleggono Omella, arcivescovo di Barcellona e ritenuto interprete della “Chiesa in uscita”.

Continua a leggere “I vescovi tedeschi e spagnoli votano la linea progressista”

Spagna, la “guerra civile” dell’episcopato

Nei giorni scorsi il sito spagnolo Infovaticana ha pubblicato indiscrezioni inquietanti secondo cui sarebbe in corso in Spagna una vera e propria campagna orchestrata da alcuni membri della gerarchia ecclesiastica – con l’appoggio di alcuni giornalisti religiosi prezzolati e due cardinali di lingua spagnola – contro alcuni vescovi la cui vera colpa sarebbe quella di essere fedeli al Magistero della Chiesa. L’obiettivo sarebbe quello di spingerli a una rinuncia anticipata, così da poter liberare diocesi importanti a favore di elementi “progressisti”. La notizia peraltro trova riscontro in brutali campagne denigratorie contro i vescovi in questione, a cominciare da monsignor Francisco Javier Martínez, arcivescovo di Granada. Per capire i contorni di questa vicenda abbiamo chiesto spiegazioni al direttore di Infovaticana, Gabriel Ariza.

Continua a leggere “Spagna, la “guerra civile” dell’episcopato”