Soccorso CEI a Conte, così si diventa Chiesa di Stato

Il dichiarato appoggio della conferenza episcopale italiana ai tentativi del presidente del Consiglio Conte di perpetuare il suo governo va contro la ragione politica e contro le esigenze della fede cattolica nei confronti della politica. Significa anche sostenere che questo governo — fortemente anti-cattolico nelle sue politiche — ha fatto bene le cose e continuerà a farle bene. Giudizio assurdo, viste le mancanze, l’incapacità e il radicalismo anti-vita e anti-famiglia dimostrati dall’esecutivo.

Continua a leggere “Soccorso CEI a Conte, così si diventa Chiesa di Stato”

Papa Francesco filosofo dell’inclusione

L’attenzione di papa Francesco verso le periferie e verso gli ultimi non nasce da spirito evangelico e neanche da un laico filantropismo, ma da una scelta che prima di essere politica è filosofica e che si può riassumere nei termini di un egualitarismo cosmologico.

Continua a leggere “Papa Francesco filosofo dell’inclusione”

Sull’immigrazione tra Bergoglio e Mattarella c’è disaccordo pieno

Sia Francesco che Matterella hanno parlato, durante l’ultimo dell’anno, sull’immagrizione. Ma tra i due non c’è sintonia su come affrontare questo problema.

Continua a leggere “Sull’immigrazione tra Bergoglio e Mattarella c’è disaccordo pieno”

Mattarella e Renzi, due cristiani laicizzati

Con Sergio Mattarella al Quirinale e Matteo Renzi a Palazzo Chigi, il cattolicesimo sociale (quello che fu della sinistra Dc) occupa i massimi vertici dello Stato. Ed è bene accetto dai salotti buoni, perché di cristiano conserva solo la morale personale. Ma sul piano culturale attinge a piene mani dalla cultura laicista.

Continua a leggere “Mattarella e Renzi, due cristiani laicizzati”

Mattarella, Adinolfi e la croce democristiana

di Roberto de Mattei

Il 31 gennaio Sergio Mattarella è stato eletto dodicesimo presidente della Repubblica italiana. Tra i più entusiasti per l’evento, si è distinto il direttore de “La Croce”, Mario Adinolfi, che, sullo stesso giornale, il 3 gennaio, ne aveva vaticinato l’elezione. Tutti ormai sanno chi è Sergio Mattarella, ma pochi ancora conoscono Mario Adinolfi. Wikipedia lo presenta come un «giornalista, politico, giocatore di poker e blogger italiano».

Continua a leggere “Mattarella, Adinolfi e la croce democristiana”

I catto-comunisti tornano alla ribalta

di Danilo Quinto

Tutti hanno bisogno di Matteo Renzi. È lui il nuovo e vero “padrone” dell’Italia. È questa la sintesi dell’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Continua a leggere “I catto-comunisti tornano alla ribalta”

Due o tre cose che il cristiano Adinolfi non sa

I cattolici democratici, sodalizio a cui è sempre appartenuto il nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, non esistono più come corrente politica organizzata ma come cultura è decisamente dominante nel mondo cattolico. E non dimentichiamo che le peggiori leggi italiane sono state firmate da cristiani. Sulla Legge 40 poi…

di Stefano Fontana

Continua a leggere “Due o tre cose che il cristiano Adinolfi non sa”

Mattarella al Quirinale, per liquidare i cattolici

Il nuovo capo dello stato è figlio della cultura della vecchia sinistra DC, il cui scopo era diluire il cattolicesimo democratico in una laicità accettata nella sua radicalità. E rivedremo leggi contro la vita e la famiglia firmate da un presidente della repubblica cattolico, in quanto uomo delle istituzioni”. Un parlamento radicale che si nasconde dietro un presidente cattolico. Un film già visto, e che non ci piace.

di Stefano Fontana

Continua a leggere “Mattarella al Quirinale, per liquidare i cattolici”