Accompagnare senza convertire: è il turno dei vescovi belgi

La visita ad limina è ormai il pretesto per avallare il ribaltamento di fede e morale a suon di pacche (romane) sulla spalla. Per sdoganare la benedizione delle coppie omosessuali il cardinal De Kesel si appoggia alle parole del preside dell’Istituto Giovanni Paolo II in nome di un’apertura a tutto, tranne alla conversione.

Continua a leggere “Accompagnare senza convertire: è il turno dei vescovi belgi”

Il Sinodo tedesco va avanti nonostante Roma

Dopo l’incontro romano sul Cammino sinodale tedesco, i vescovi tedeschi rifiutano la moratoria chiesta dal cardinale Ouellet sulle proposte che intendono ribaltare la morale e il sacerdozio. E intanto gli 800mila dipendenti della Chiesa tedesca non dovranno più sottoscrivere un codice morale.

Continua a leggere “Il Sinodo tedesco va avanti nonostante Roma”

Vescovi tedeschi: il Papa diserta l’incontro con la Curia

Non deve essere stato facile l’incontro tra la Conferenza episcopale tedesca e i capi dicastero per discutere del controverso e radicale cammino sinodale in Germania. Il vero giallo è l’assenza del Papa, ma non è sfuggita la familiarità che ha mostrato anche giovedì scorso nei confronti del cardinal Marx.

Continua a leggere “Vescovi tedeschi: il Papa diserta l’incontro con la Curia”

Sinodo, in Germania lo fanno strano… In tutti i sensi!

Oggi i vescovi tedeschi iniziano la visita ad limina apostolorum in Vaticano. Pubblichiamo alcune citazioni letterali dai testi del Forum sinodale tedesco IV per capire cosa potrebbe essere sul tavolo anche al sinodo della Chiesa universale.

Continua a leggere “Sinodo, in Germania lo fanno strano… In tutti i sensi!”

Vescovi tedeschi contro il card. Koch che “osa” criticare le derive sinodali

Il porporato svizzero punta il dito sulla Chiesa in Germania che insegue lo “spirito del tempo”, rievocando l’errore di quei cristiani che negli anni Trenta pretendevano di mescolare Rivelazione e nazismo. Il presidente della conferenza episcopale replica risentito: “Lo dico al Papa!”, ma non argomenta sui contenuti.

Continua a leggere “Vescovi tedeschi contro il card. Koch che “osa” criticare le derive sinodali”

Sinodo tedesco, arriva l’alt (a metà) della Santa Sede

La Santa Sede pubblica una dichiarazione non firmata per dire che il Synodal Weg non rispetta in pieno le indicazioni di Francesco. Il testo spiega che la Chiesa tedesca non può imporre «nuove impostazioni di dottrina e di morale» non concordate. E auspica che le sue proposte confluiscano nel Sinodo sulla sinodalità. Un auspicio non esente da rischi.

Continua a leggere “Sinodo tedesco, arriva l’alt (a metà) della Santa Sede”

Il sinodo tedesco contagia l’intera Chiesa, senza che il Papa lo freni

I suoi timori sul sinodo di Germania Francesco li ha espressi in una lettera del giugno 2019 da lui “tutta scritta da solo, in spagnolo”. Poi però l’ha lasciato andare avanti senza più opporgli alcun freno.

Continua a leggere “Il sinodo tedesco contagia l’intera Chiesa, senza che il Papa lo freni”

Chi c’è dietro il Cammino sinodale tedesco?

Proponiamo una lucida analisi sulle parole del cardinale Walter Kasper sul Cammino sinodale tedesco.

Continua a leggere “Chi c’è dietro il Cammino sinodale tedesco?”

Chiesa tedesca, i punti forti di una fede debole

Torniamo sull’intervista rilasciata da mons. Georg Bätzing, presidente della Conferenza episcopale tedesca. Ovviamente si parla anche di celibato ecclesiastico, di ordinazione sacerdotale delle donne e di omosessualità. Punti su cui la Chiesa tedesca mostra tutta la sua debolezza, come disse Benedetto XVI.

Continua a leggere “Chiesa tedesca, i punti forti di una fede debole”

La conferenza episcopale procede da sola verso le “riforme”

La conferenza episcopale tedesca, una delle più ricche del mondo, nel Cammino Sinodale intrapreso dal 2019, invoca cambiamenti su temi quali il ruolo della donna nella Chiesa, il sacerdozio e la morale sessuale. Il presidente, Georg Bätzing, ritiene che anche il Papa sia troppo “timido” sulle “riforme”.

Continua a leggere “La conferenza episcopale procede da sola verso le “riforme””