Il dramma di una Chiesa autoesiliata e di un Dio inutile

Anche l’illuminista Il Mulino nota che la Chiesa si è fatta inutile. Ma per la rivista bolognese è un merito perché non serve più la salvezza di Cristo, ma basta una “prossimità religiosa dell’umano”.

Continua a leggere “Il dramma di una Chiesa autoesiliata e di un Dio inutile”

Gaudet Mater Ecclesiae? Purtroppo no!

Il card. Zen non condivide le critiche al Vaticano II e invita a rileggere attentamente il discorso inaugurale di Giovanni XXIII per capirne l’insegnamento autentico. È assolutamente vero che nell’allocuzione roncalliana c’è tutto il Vaticano II, ma non è la soluzione al problema, bensì il problema stesso.

I primi sintomi della crisi dentro la Chiesa? Plinio Correa de Oliveira li denunciò già nel 1943

Il prof. Plinio Correa de Oliveira quando seppe della convocazione del Concilio egli, sebbene da un punto di vista diametralmente opposto, disse più o meno le stesse parole del porporato progressista belga Suenens: “Questi saranno gli Stati Generali della Chiesa”. Tra le posizioni avverse ma lucide del card. Suenens e quelle di Plinio Correa di Oliveira si estendeva un vasto oceano di cattolici piuttosto ottimisti. Gli anni ’60 videro un apice d’ottimismo di quella che viene chiamata “ideologia del progresso”.

Continua a leggere “I primi sintomi della crisi dentro la Chiesa? Plinio Correa de Oliveira li denunciò già nel 1943”

Argentina: vescovo chiude il seminario modello

I fedeli e i seminaristi di San Rafael hanno protestato per la proibizione di ricevere la Comunione in bocca. Dopo un Rosario interrotto dalla Polizia il vescovo ha chiuso il seminario modello: 39 seminaristi, più di 150 famiglie vicine alla realtà attiva sul territorio e chiamata la Vandea delle Ande dove si vive un cristianesimo da Opzione Benedetto. Ecco perché c’è il sospetto che si sia colta la palla al balzo per chiudere una realtà fiorente di vocazioni e “troppo cattolica” per i nostri tempi.

Continua a leggere “Argentina: vescovo chiude il seminario modello”

Francesco, il papa che fa politica in presa diretta. L’analisi di uno storico della Chiesa

È stata una Pasqua molto “politica” quest’ultima di papa Francesco, che l’ha esplicitata con tre atti.

Continua a leggere “Francesco, il papa che fa politica in presa diretta. L’analisi di uno storico della Chiesa”

Ateismo nel cristianesimo o dei cristiani atei

Nel pensiero occidentale, si delinea — affianco all’insieme di coloro che si oppongono visceralmente al Cristianesimo, indicandone la falsità assoluta (un Marx o un Nietzsche, ad esempio) — un insieme di posizioni teoriche e pratiche che ammettono una matrice atea, ma recuperano nella prospettiva atea il Cristianesimo stesso.

Continua a leggere “Ateismo nel cristianesimo o dei cristiani atei”

Il coronavirus e i vescovi che non credono ai miracoli di Dio

I vescovi invitano a pregare perché Dio sostenga i malati e i medici, pochi di loro chiedono di pregare perché il Cielo sconfigga il contagio. Sembra che non si riconosca a Dio la possibilità di operare al di fuori dell’ordine del creato, come invece in San Tommaso, ma solo rispettando le leggi di questo ordine. Ecco il frutto della teologia di Rahner, dove Dio è intramondano.

Continua a leggere “Il coronavirus e i vescovi che non credono ai miracoli di Dio”

È magistero o no? Il groviglio del linguaggio sinodale

Che rapporto c’è tra l’esortazione Querida Amazonia e il Documento dei padri sinodali? Ci è stato detto che la prima è magistero e il secondo no. Ma la prima chiede di applicare il secondo, quindi di renderlo vincolante. Il credente non può credere in qualcosa se non sa in cosa consista questo qualcosa. Eppure il nuovo quadro inquieta molto perché nell’incertezza fluida si inserisce di tutto.

Continua a leggere “È magistero o no? Il groviglio del linguaggio sinodale”

Brindisi, la Chiesa del dialogo umilia Burke: Messa a porte chiuse

Ecco la Chiesa dei ponti e della misericordia, aperta e in uscita. Il cardinale Burke è costretto ad annullare una Messa a Ostuni: il parroco aveva imposto la celebrazione a porte chiuse perché il suo arrivo nel brindisino non è piaciuto ai piani alti della diocesi. I giornali lo hanno attaccato come nemico del Papa. Il vescovo però, domani incontra i valdesi in chiesa per parlare di immigrazione.

Continua a leggere “Brindisi, la Chiesa del dialogo umilia Burke: Messa a porte chiuse”