È magistero o no? Il groviglio del linguaggio sinodale

Che rapporto c’è tra l’esortazione Querida Amazonia e il Documento dei padri sinodali? Ci è stato detto che la prima è magistero e il secondo no. Ma la prima chiede di applicare il secondo, quindi di renderlo vincolante. Il credente non può credere in qualcosa se non sa in cosa consista questo qualcosa. Eppure il nuovo quadro inquieta molto perché nell’incertezza fluida si inserisce di tutto.

Continua a leggere “È magistero o no? Il groviglio del linguaggio sinodale”

Brindisi, la Chiesa del dialogo umilia Burke: Messa a porte chiuse

Ecco la Chiesa dei ponti e della misericordia, aperta e in uscita. Il cardinale Burke è costretto ad annullare una Messa a Ostuni: il parroco aveva imposto la celebrazione a porte chiuse perché il suo arrivo nel brindisino non è piaciuto ai piani alti della diocesi. I giornali lo hanno attaccato come nemico del Papa. Il vescovo però, domani incontra i valdesi in chiesa per parlare di immigrazione.

Continua a leggere “Brindisi, la Chiesa del dialogo umilia Burke: Messa a porte chiuse”

Mons. Aguer: “Viri probati? Una grave spaccatura nella Chiesa”

Viri probati e diaconesse? “Il Sinodo è stato sconcertante, frutto dell’ideologia progressista nella Chiesa”. Scisma tedesco? “Roma intervenga prima che sia tardi, stanno portando avanti proposte scandalose”. Abusi del clero? “Nelle diocesi ci sono vere e proprie lobby di preti gay”. La Pachamama? “Un papa come Leone Magno non avrebbe mai permesso una simile aberrazione”. C’è un vescovo che parla a tutto campo e senza peli sulla lingua dei fattori di crisi che attanagliano la Chiesa. È Hector Aguer, arcivescovo argentino che in questa intervista alla Nuova BQ denuncia tutti i frutti dell’iper-progressismo post-concliare.

Continua a leggere “Mons. Aguer: “Viri probati? Una grave spaccatura nella Chiesa””

Il card. Cordes: così la Chiesa tedesca rischia lo scisma

«Con la “Via sinodale” la Conferenza Episcopale di Germania ha iniziato un processo ecclesiale molto rischioso. De facto si apre la possibilità a uno scisma». «La “scappatoia della Misericordia” indicata dal cardinale Kasper per i divorziati risposati sminuisce il Sacramento dell’Eucarestia». Il cardinale tedesco Paul Josef Cordes, già fidatissimo collaboratore di san Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, attacca gli scopi dichiarati dei vescovi tedeschi che aprono oggi a Francoforte il “Cammino sinodale”: Comunione ai divorziati risposati civilmente, la riapertura della discussione sull’ordinazione delle donne, la fine del celibato sacerdotale, la benedizione delle unioni omosessuali, il superamento dell’insegnamento di San Paolo VI sulla contraccezione.

Continua a leggere “Il card. Cordes: così la Chiesa tedesca rischia lo scisma”

Sinodo tedesco: il pericolo di una Chiesa solo umana

Come disse Ratzinger il problema di questa sinodalità democratica è che ci si rivolge più all’assemblea che a Cristo, si pone attenzione più all’opinione che alla fede. E così i vescovi della Germania mirano a fare una chiesa loro con sacerdoti sposati, donne ordinate e una morale sessuale mondana.

Continua a leggere “Sinodo tedesco: il pericolo di una Chiesa solo umana”

Sarah e Benedetto XVI, il libro esce. Testi e firme confermate

Un comunicato dell’editore Cantagalli che annuncia l’uscita di Dal profondo del nostro cuore per il 30 gennaio mette fine (o quasi) a giorni e giorni di feroci polemiche. La firma sarà Robert Sarah con Joseph Ratzinger/Benedetto XVI per evitare ulteriori speculazioni. Dunque la verità è ristabilita, ma resta la ferita di un linciaggio mediatico ai danni del cardinale Sarah e del papa emerito, a cui nessuno — si può stare certi — chiederà scusa. E c’è anche il “giallo” di un comunicato firmato da Benedetto XVI e Sarah venerdì scorso: avrebbe dovuto essere pubblicato dalla Segreteria di Stato ma se ne sono perse le tracce.

Continua a leggere “Sarah e Benedetto XVI, il libro esce. Testi e firme confermate”

Il ritorno del Nominalismo

Viviamo in una Chiesa dominata dal “secondo me”.

Continua a leggere “Il ritorno del Nominalismo”

Aldo Maria Valli: Ecco chi lavora per l’autodissoluzione della Chiesa

«Ho la netta impressione che una parte della Chiesa, anche ai vertici, stia lavorando per arrivare alla fine del cristianesimo», denuncia in quest’intervista al quotidiano Libero l’ex vaticanista Aldo Maria Valli.

Continua a leggere “Aldo Maria Valli: Ecco chi lavora per l’autodissoluzione della Chiesa”

USA, i catto-liberal: minoranza rumorosa che non prega

Qual è il gruppo politico più attivista? Quello della “sinistra religiosa”. I credenti liberal che frequentano i luoghi di culto sono l’1% degli americani, ma sono la categoria con i più alti livelli di mobilitazione politica. Con un’impennata — guarda caso — dall’arrivo di Trump. La conferma da uno studio USA.

Continua a leggere “USA, i catto-liberal: minoranza rumorosa che non prega”

Pinerolo, all’Epifania “dei popoli” il vescovo abolisce il Credo

Pinerolo. Sconcerto tra i fedeli in Cattedrale per la Messa dell’Epifania, ribattezzata ormai “Festa dei popoli”. Il vescovo Olivero non proclama il Credo. Al suo posto un momento di silenzio. E alla Nuova BQ difende la scelta: «Rispetto il Messale tutto l’anno, ma c’erano anche Ortodossi, Valdesi e non credenti…». Le peripezie ecumeniche del vescovo che addomestica la Messa alle circostanze del momento e mette il bavaglio alla Professione di fede. Ma di fronte a questo si ha il dovere di gridare: «Non le è consentito».

Continua a leggere “Pinerolo, all’Epifania “dei popoli” il vescovo abolisce il Credo”