I guai giudiziari del card. Cupich

Il sito Church Militant rende pubblici una serie di documenti che rivelano che il defunto arcivescovo Joseph Bernardin, stella del progressismo, avrebbe commesso abusi sessuali, con tanto di profanazione satanica dell’Eucaristia. E ora il suo successore all’arcidiocesi di Chicago, Blase Cupich, sarebbe sotto esame degli inquirenti per non aver riferito i fatti, nonché per corruzione.

Continua a leggere “I guai giudiziari del card. Cupich”

Annunci

La pastora “celebra” messa. Ecumenismo? No, profanazione

Milano. In occasione della Giornata per l’unità dei cristiani un parroco apre le porte della chiesa a una pastora battista che diventa una concelebrante tanto da partecipare sull’altare alla consacrazione. In più: le viene affidata la proclamazione e il commento del Vangelo e la distribuzione della comunione. Lo sconcerto di alcuni fedeli che escono dalla chiesa. E lo sfogo di uno di loro alla Nuova BQ: “Una enorme tristezza”. E il parroco? Per non c’è nulla di strano.

Continua a leggere “La pastora “celebra” messa. Ecumenismo? No, profanazione”

Le chiese come ostelli? Un’idea che sarebbe piaciuta a Giuda Iscariota

“Non mettete avanti i poveri. Anche Giuda metteva avanti i poveri per impossessarsi del profumo di Maddalena”. A Viterbo per l’Epifania la chiesa diventerà un ristorante. E un lettore non ci sta: “Una collocazione assolutamente impropria, inopportuna, offensiva e dannosa sotto tutti i punti di vista”.

Continua a leggere “Le chiese come ostelli? Un’idea che sarebbe piaciuta a Giuda Iscariota”

A Natale non c’è posto per il Bambino Gesù nelle chiese

Numeri da capogiro per il tradizionale pranzo di Natale di Sant’Egidio che ha attovagliato i poveri nelle chiese di molte città italiane. Confermando la cattiva teologia che desacralizza le chiese per trasformarle in mensa. E relegando la messa di Natale a evento superfluo o accessorio. Ma se non si mette al centro il Pane Vero, che carità sarà mai quella che si vuole offrire ai poveri?

Continua a leggere “A Natale non c’è posto per il Bambino Gesù nelle chiese”

Chiese dismesse e “messa” senza prete: problema di fede

“Non accetto nella mia arcidiocesi i pranzi in chiesa”. L’arcivescovo di Utrecht, il cardinale Eijk, interviene sulle campagne della Nuova BQ su ”messe” dei laici e chiese dismesse per raccontare la drammatica esperienza olandese: “È la crisi di fede causata dall’iper-individualismo. Mi hanno proposto di fare come i protestanti, affittare una chiesa per eventi e guadagnare soldi: mai!”. Questo nonostante la situazione nei Paesi Bassi dove chiudono due chiese alla settimana. “Già dal ’60 i preti volevano preparare la gente a una “Chiesa senza preti. Invece ho rafforzato il ruolo del prete per rafforzare la consapevolezza del significato dell’Eucaristia. Alle liturgie della Parola la partecipazione dei fedeli è bassa”.

Continua a leggere “Chiese dismesse e “messa” senza prete: problema di fede”

Salviamo le chiese. Sosteniamo la campagna della NBQ

Prosegue il viaggio della Nuova BQ tra gli scempi delle chiese napoletane dismesse e utilizzate per scopi profani. Santa Maria La Nova, gioiello gotico di una bellezza mozzafiato ora è completamente musealizzata: ricevimenti privati, convegni, meeting, corsi, lunch, cocktails e cene di gala, ma anche spettacoli di burlesque. E ad Halloween non poteva mancare un po’ di mistero: la “caccia” alla tomba del Conte Dracula.

La chiesa scrigno ora è teatro per burlesque e… vampiri (Elena Di Lorenzo)

Il fine sociale non giustifica la profanazione (Riccardo Barile OP)

DOSSIER: LA CAMPAGNA DELLA NUOVA BQ

Un vescovo americano distrugge un miracolo eucaristico

I cattolici di Buffalo sono sbalorditi dal sapere che il loro vescovo potrebbe aver deliberatamente distrutto un’Ostia forse protagonista di un miracolo eucaristico. La particola è caduta accidentalmente durante la messa e il parroco l’ha raccolta e, dopo averla immersa nell’acqua, l’ha custodita nel tabernacolo. Dopo qualche giorno l’Ostia che si stava sciogliendo era macchiata di rosso. Ma il vescovo ha dato l’ordine di cestinare il tutto perché “Gesù ormai non c’è più”. E a quel punto i fedeli sono insorti.

Continua a leggere “Un vescovo americano distrugge un miracolo eucaristico”

Coccopalmerio saccheggia i testi della Chiesa

In un’intervista il cardinale Coccopalmerio, presidente emerito del Pontificio consiglio per i testi legislativi, spiega perché sarebbe possibile che il coniuge protestante, sposato con un cattolico, possa ricevere l’Eucaristia “ogni volta che i due coniugi partecipano insieme alla santa messa”. Saccheggiare i testi del Magistero, decurtarli, manipolarli, minimizzare la fede della Chiesa: siamo certi che sia questa la via dell’ecumenismo?

Continua a leggere “Coccopalmerio saccheggia i testi della Chiesa”

La via tedesca al sovvertimento della Chiesa

Una conversazione con un prelato americano fa scoprire le analogie tra la strategia del cardinale Marx in Germania e quanto accaduto negli Stati Uniti con la creazione di gruppi cattolici a favore dell’aborto. Ma qui la strategia punta dritto al cuore della Chiesa: l’Eucarestia.

Continua a leggere “La via tedesca al sovvertimento della Chiesa”

Inter-comunione? In Germania ogni diocesi fa come vuole

Da quando papa Francesco ha detto che può essere permessa “in casi speciali” la Comunione ai protestanti sposati con cattolici, i vescovi tedeschi, con gran zelo, hanno agito di testa loro. Nelle diocesi di Paderborn e Wurzburg, ad esempio, i protestanti possono accostarsi al sacramento della Comunione per ragioni che cambiano da una diocesi all’altra. Ed ecco a voi la nuova Babele.

Continua a leggere “Inter-comunione? In Germania ogni diocesi fa come vuole”