Le buone cose di perfetto gusto nella liturgia di sempre

Invece di prendere delle decisioni correttive per tutelare il gregge dai peccati, dalle menzogne e dalle brutture, il Pontefice bacchetta i sacerdoti che indossano degni paramenti sacri per celebrare degnamente i sacri misteri.

Continua a leggere “Le buone cose di perfetto gusto nella liturgia di sempre”

Francesco e la liturgia: arsenico nei vecchi merletti

Con le parole sui “merletti” rivolte al clero siciliano, Papa Francesco sottopone la liturgia alla volubilità delle mode, tanto che il Concilio avrebbe lanciato la sua. Però oggi nella Chiesa si accettano miriadi di abusi e violenze a sacramenti e liturgia, come la veglia gay di Pescara dove due lesbiche hanno predicato dall’altare. Per queste “liturgie” che deturpano il sacro invece le porte sono aperte perché il processo deve andare avanti.

Continua a leggere “Francesco e la liturgia: arsenico nei vecchi merletti”

Pizzi e merletti vs. sciatteria liturgica

Il papa può spiegare, con argomenti incontrovertibili, perché la sua sciatteria liturgica debba andare meglio di un pizzo?

Continua a leggere “Pizzi e merletti vs. sciatteria liturgica”

A Don Manuel Belli non piacciono i “riti tristi”. Ma perché mai il rito dovrebbe essere “gioioso”?

Don Manuel Belli, sacerdote della diocesi di Bergamo, insegnante di teologia sacramentaria, s’interroga in “L’epoca dei riti tristi” sulle diserzioni che si verificano alle assemblee eucaristiche, specialmente da parte dei giovani.

Continua a leggere “A Don Manuel Belli non piacciono i “riti tristi”. Ma perché mai il rito dovrebbe essere “gioioso”?”

Liturgia a cipolla: Francesco e il nervosismo per la forma

Il discorso di Francesco sulla liturgia lascia trasparire nervosismo e un’avversione verso la forma liturgica scambiata per formalismo: ma è l’uomo che deve lasciarsi ri-formare dalle forme della liturgia. Perché non si accetta che nella liturgia la forma è sostanza? La liturgia odierna ha fatto la fine della cipolla: togli uno strato e poi un altro. Non ci è rimasto più nulla.

Continua a leggere “Liturgia a cipolla: Francesco e il nervosismo per la forma”

Argentina, preti in parrucca, preti clown e altri “aggiornamenti”

È arrivata alla redazione di Infovaticana la mail di un lettore argentino che denuncia gli abusi liturgici di un sacerdote della diocesi di Río Cuarto, provincia di Córdoba, il quale celebra la Santa Messa come se fosse uno “spettacolo” in cui i sacerdoti si travestono da clown o si mascherano da animali con l’obiettivo, secondo loro, di rendere la celebrazione più “adatta” ai bambini.

Continua a leggere “Argentina, preti in parrucca, preti clown e altri “aggiornamenti””

Francesco presiede, concelebra o assiste?

Papa Francesco ha partecipato a una messa nella Chiesa del Gesù a Roma il 12 marzo. Nessuno ha capito cosa ha fatto il Papa.

Continua a leggere “Francesco presiede, concelebra o assiste?”

Frutti di liturgia creativa: Battesimi invalidi per un “noi”

Battesimo e sacramenti invalidi anche nella diocesi di Phoenix, dove un parroco “creativo” ha pensato di battezzare con la formula “noi” invece di “Io”. Una differenza sostanziale perché a battezzare non è la comunità, ma Cristo stesso. Sono i frutti avariati della creatività liturgica di preti padroni del sacro. Ma a farne le spese così sono i fedeli.

Continua a leggere “Frutti di liturgia creativa: Battesimi invalidi per un “noi””

Francesco, il papa che distrugge la Tradizione… in nome della Tradizione!

Con il motu proprio Traditionis Custodes papa Francesco demolisce quanto Benedetto XVI aveva voluto con il Motu Proprio Summorum Pontificum. Ora quanti frequentano la Messa antica sono disprezzati, ridotti in un ghetto, tollerati a mala pena, impediti di crescere.

Continua a leggere “Francesco, il papa che distrugge la Tradizione… in nome della Tradizione!”