Abbé Barthe: l vescovi italiani e alcuni cardinali dietro il Traditionis custodes

Il sacerdote francesce Claude Barthe sa chi sono tutti i coinvolti nella decisione che ha portato all’editto papale contro la Messa tradizionale. E adesso rivela (avvalorato da più fonti) che i vescovi italiani, e un paio di cardinali italiani in Curia, furono all’origine e la forza motrice dietro questo documento.

Continua a leggere “Abbé Barthe: l vescovi italiani e alcuni cardinali dietro il Traditionis custodes”

McCarrick, Viganò sbugiarda il Rapporto vaticano

In un’intervista all’emittente tv EWTN, l’arcivescovo Carlo Maria Viganò, grande accusatore di McCarrick, ribatte punto su punto alle accuse nei suoi confronti e alle “dimenticanze” del Rapporto appena uscito dalla Segreteria di Stato sulle coperture degli abusi dell’ex cardinale arcivescovo di Washington. «Sono citato 306 volte e non mi hanno neanche chiamato a testimoniare».

Continua a leggere “McCarrick, Viganò sbugiarda il Rapporto vaticano”

Se la diplomazia vaticana si nutre di menzogne

Un nuovo intervento di mons. Carlo Maria Viganò riaccende le luci sulla straordinaria carriera di mons. Edgar Peña Parra, numero 2 della Segreteria di Stato inseguito da accuse di omosessualità, abusi e corruzione. Ma la vicenda va ben oltre il caso personale…

Continua a leggere “Se la diplomazia vaticana si nutre di menzogne”

Sulla Cina il Vaticano bara

La Santa Sede ha deciso di proporre il prolungamento dell’Accordo sulla nomina dei vescovi, e ha affidato ad Andrea Tornielli il compito di spiegarne le ragioni. Ma per poter sostenere la positività dell’accordo, Tornielli descrive una realtà cinese che esiste solo nell’immaginazione di chi vuole questo Accordo a tutti i costi.

Continua a leggere “Sulla Cina il Vaticano bara”

Chi sarà il prossimo Papa?

La Sophia Institute Press ha diffuso una discussione in diretta il 24 giugno per pubblicizzare il libro del vaticanista Edward Pentin The Next Pope: The Leading Cardinal Candidates.

Continua a leggere “Chi sarà il prossimo Papa?”

I vescovi e il sì alla cacciata di Dio dalla vita pubblica

I vescovi italiani, accettando la sospensione delle Messe con il popolo, hanno accettato l’estromissione di Dio dalla sfera pubblica. Non è sufficiente però accusare lo Stato di non aver rispettato in questo modo il principio della libertà di religione. E sarebbe sbagliato che i vescovi pensassero di aver contribuito, con la loro decisione, al bene comune, perché sarebbe come dire che il bene comune non ha bisogno di Dio e, quindi, accettare una politica atea, autosufficiente nel determinare cosa sia il bene comune e nel perseguirlo.

Continua a leggere “I vescovi e il sì alla cacciata di Dio dalla vita pubblica”

Il Vaticano “regala” Hong Kong al regime comunista cinese

Il prossimo vescovo di Hong Kong sarà tutto pro-Cina. Si tratta di monsignor Peter Choy, sarebbe stato già nominato ma l’annuncio ufficiale è slittato: anzitutto per la consapevolezza che tale nomina spaccherà ulteriormente la Chiesa di Hong Kong, e poi ora si è aggiunta anche la minaccia del Coronavirus. L’accordo – tuttora segreto – tra Santa Sede e Cina fa dunque una nuova vittima.

Continua a leggere “Il Vaticano “regala” Hong Kong al regime comunista cinese”

«Stanno uccidendo la Chiesa in Cina». L’appello del card. Zen ai confratelli

La pubblicazione della lettera che lo scorso settembre il cardinale cinese Joseph Zen ha inviato ai suoi confratelli del Sacro Collegio apre una finestra sulla crisi drammatica per la Chiesa cinese che si è aperta con la firma degli accordi tra Santa Sede e Cina. La sua è la voce di uno che grida nel deserto.

Continua a leggere “«Stanno uccidendo la Chiesa in Cina». L’appello del card. Zen ai confratelli”

Ordine di Malta, la difesa fa acqua su molti punti

Dopo l’articolo di Henry Sire e quello della Nuova BQ, gli attuali vertici dell’Ordine rilasciano un comunicato per confutare gli aspetti emersi della gestione tedesca, del commissariamento e dei preservativi in Myanmar. Tutto, ovviamente, senza alcuna base realistica. Ecco perché.

Continua a leggere “Ordine di Malta, la difesa fa acqua su molti punti”

L’inedito Viganò investe il numero tre della curia

L’ex nunzio rende nota una parte dell’intervista al Washington Post non pubblicata. Cita pesantissime accuse su violenze nel pre-seminario vaticano gestito dal vescovo di Como, che portarono chi indagò ad essere rimosso. E aggiunge benzina sul conto del già “chiacchieratissimo” arcivescovo Peña Parra, numero tre della curia vaticana.

Continua a leggere “L’inedito Viganò investe il numero tre della curia”