A-teologi, come rispondere a costoro

La risposta ai teologi buonisti e modernisti è tornare a parlare del Peccato e della Grazia.

Continua a leggere “A-teologi, come rispondere a costoro”

Annunci

Mauro Leonardi, prete omoeretico smentito da un ex trans

Il prete don Mauro Leonardi, indegno membro dell’Opus Dei, intervista Vladimiro Guadagno, in arte Vladimir Luxuria, per dire “che trans si nasce e Dio lo sa”. Ma l’ex trans Chad Felix Greene, che voleva essere femmina, spiega: “L’ideologia gender inganna e rende i piccoli degli oggetti sessuali”. Perché dietro la falsa carità di Leonardi si nasconde l’odio per i “limiti” della creazione.

Continua a leggere “Mauro Leonardi, prete omoeretico smentito da un ex trans”

Preti apostati e dove trovarli

«Un sacerdote che non è santo non è solo inutile, ma è anche dannoso per la Chiesa» (San Pio X Papa).

Continua a leggere “Preti apostati e dove trovarli”

Monsignor Liberati: “Riforma protestante dono dello Spirito Santo? Sconcertante”

Intervista a tutto campo de La Fede Quotidiana a monsignor Carlo Liberati, arcivescovo emerito di Pompei.

Continua a leggere “Monsignor Liberati: “Riforma protestante dono dello Spirito Santo? Sconcertante””

La “svolta luterana” di papa Francesco

Il 31 ottobre 2016 papa Bergoglio inaugurava l’anno di Lutero, incontrando i rappresentanti del luteranesimo mondiale nella cattedrale svedese di Lund. A un anno esatto da quella data, la “svolta luterana” è stata suggellata da un atto simbolico di cui pochi hanno avvertito la gravità: l’emissione, da parte delle Poste Vaticane, di un francobollo che celebra la nascita del protestantesimo, avvenuta il 31 ottobre 1517, con l’affissione delle 95 tesi di Lutero sulla porta della cattedrale di Wittenberg. V Centenario della Riforma protestante, si legge in cima al francobollo, presentato il 31 ottobre di quest’anno dall’Ufficio Filatelico del Vaticano.

Continua a leggere “La “svolta luterana” di papa Francesco”

Salvare il pianeta. Dal Vaticano implicito sì alla contraccezione

Una volta che si adotta una concezione e un linguaggio neo-malthusiano, è realistico pensare di poter resistere alle sue conseguenze pratiche? In altre parole: una volta che ci si è convinti che il pianeta è rapidamente avviato verso la catastrofe a causa delle attività umane, si può seriamente continuare a sostenere che il controllo delle nascite — con contraccezione e aborto — non sia lecito?

Continua a leggere “Salvare il pianeta. Dal Vaticano implicito sì alla contraccezione”

Avvenire e le menzogne di un vescovo sulla contraccezione

Il vescovo Luigi Bettazzi sostiene che Paolo VI firmò l’enciclica Humanae Vitae, che ribadisce il divieto alla contraccezione, per timore, un po’ come quando la Chiesa “aveva paura della democrazia”. Ora, a parte il falso storico, dato che il papa si pose coraggiosamente contro la maggioranza (sia fuori sia nella Chiesa), Bettazzi sostiene che allora si temeva di dire che l’amore viene prima della procreazione, come se l’apertura alla vita in ogni circostanza possa sminuire il bene fra uomo e donna.

Continua a leggere “Avvenire e le menzogne di un vescovo sulla contraccezione”

Gregoriana e Angelicum: due opposte voci sull’Humanae vitae

Cinquant’anni fa, con l’enciclica Humanae vitae, Paolo VI confermò in maniera vincolante la posizione della Chiesa sulla contraccezione. L’enciclica provocò le ire dei cattolici progressisti e liberali dell’epoca, capeggiati dal cardinale primate del Belgio Leo Suenens. La contestazione fu violenta e l’enciclica criticata da vescovi e teologi, fu disapplicata da larga parte del mondo cattolico.

Continua a leggere “Gregoriana e Angelicum: due opposte voci sull’Humanae vitae”

Così non si pecca più, mentre prima si peccava. Il profetico rimprovero di Pascal ai gesuiti

Blaise Pascal scrisse contro i gesuiti quel capolavoro che sono Les Provinciales. Le lettere che il grande matematico convertito scrisse ad un amico per riferirgli i colloqui da lui avuti con dei padri gesuiti, dei quali mette polemicamente sotto tiro il casuismo e il lassismo in teologia morale. Qui di seguito ne è riprodotto un brano tratto dalla sesta lettera, datata 10 aprile 1656. È di secoli fa, ma sempre attuale.

Continua a leggere “Così non si pecca più, mentre prima si peccava. Il profetico rimprovero di Pascal ai gesuiti”