Il diritto canonico nega la comunione ai politici abortisti

A proposito della Congregazione per la Dottrina della Fede sulla comunione ai politici abortisti, cosa dice il Diritto Canonico? Non sono ammessi alla comunione, tra gli altri, gli scomunicati. È scomunicato anche chi collabora all’aborto con un contributo necessario: quindi i politici abortisti. Che, inoltre, in modo ostinato perseverano in un peccato grave e manifesto.

Continua a leggere “Il diritto canonico nega la comunione ai politici abortisti”

Germania, scisma in corso. I vescovi battano un colpo

Parroci e sacerdoti tedeschi hanno deciso di disobbedire al papa e di benedire le coppie dello stesso sesso. La rottura, annunciata da tempo, si è consumata platealmente in un centinaio di chiese aderenti all’iniziativa #liebegewinnt (l’amore vince). Ambigua la posizione dell’episcopato tedesco. Che ora è chiamato a reagire a un atto di disobbedienza.

Continua a leggere “Germania, scisma in corso. I vescovi battano un colpo”

Ddl Zan, la resa dei vescovi affretta la dittatura lgbt

Una Nota della CEI chiede solo dei miglioramenti al disegno di legge contro omofobia e transfobia e invita al dialogo senza pregiudiziali, dando così disco verde all’approvazione del ddl che, nel frattempo, è stato calendarizzato al Senato dopo settimane di polemiche e rinvii. Il testo della Nota CEI è l’espressione di una Chiesa impaurita, che rinuncia ad affermare la Verità, con un forte complesso di inferiorità davanti al mondo.

Continua a leggere “Ddl Zan, la resa dei vescovi affretta la dittatura lgbt”

Lo scisma tedesco conosce una data, quella del 10 di maggio

Dalla Germania, la battaglia intra-ecclesiale attorno alla benedizione delle coppie omosessuali si fa sempre più scoperta. E il Vaticano non potrà tacere (più).

Continua a leggere “Lo scisma tedesco conosce una data, quella del 10 di maggio”

Intercomunione, prosegue lo strappo tedesco

La maggioranza dei vescovi tedeschi continua a ignorare i moniti della Congregazione per la Dottrina della Fede contro la “reciproca ospitalità eucaristica” tra cattolici e protestanti delineata dal gruppo ecumenico ÖAK. E Bätzing continua a insidiare la dottrina con la tecnica del caso per caso e della decisione “in coscienza”. Che, paradossalmente, viene oggi fatta valere solo in un senso. Errato.

Continua a leggere “Intercomunione, prosegue lo strappo tedesco”

Il Decalogo e il clericalismo sistemico

I nemici dei Comandamenti non sono sempre secolari. Si possono trovare anche all’interno della Chiesa, usando la manipolazione del linguaggio. Infatti è raro sentire un qualsiasi pastore della Chiesa invocare la legge di Dio come una ragione per evitare un comportamento peccaminoso. In larga misura, le autorità della Chiesa hanno permesso la decostruzione sostituendo i Comandamenti con un vocabolario burocratico “non giudicante” per compiacere la sensibilità contemporanea.

Continua a leggere “Il Decalogo e il clericalismo sistemico”

L’episcopato mondiale e l’apostasia tedesca

La prima responsabilità dell’ormai palese apostasia della Germania è del Vescovo di Roma, Papa Francesco, che dovrebbe fare ciò che Papa San Clemente I fece con i chiassosi Corinzi nell’immediato periodo post-apostolico e ciò che Papa San Gregorio Magno fece con i fratelli vescovi durante l’età dei Padri: richiamare i vescovi tedeschi alla “fede che fu consegnata una volta per tutte ai santi” (Giuda 1, 3). Questa responsabilità non è solo del papa, tuttavia. Altri vescovi in tutta la Chiesa mondiale dovrebbero far sapere al vescovo Bätzing la loro grave preoccupazione per il carattere corrosivo del testo fondamentale del Cammino Sinodale.

Continua a leggere “L’episcopato mondiale e l’apostasia tedesca”

Guai ai pastori che non condannano l’errore!

Queste parole sono tratte dalla “Regola Pastorale” (2,4) di papa san Gregorio Magno. Sono parole di straordinaria attualità in questi tempi in cui molti cattolici, soprattutto sacerdoti e vescovi che hanno l’obbligo di proteggere il gregge dai lupi, tendono a fare silenzio, a non ammonire gli errori, facendo sì che molte anime rischino la dannazione eterna. Leggiamo e meditiamo.

Continua a leggere “Guai ai pastori che non condannano l’errore!”

La confusione di Biden e l’inattività dei vescovi: qualcuno alla fine dovrà rendere conto

Una riflessione del canonista Ed Condon sulla confusione che il presidente Joe Biden crea quando da una parte si vanta pubblicamente di essere un cattolico devoto e dall’altra promuove attivamente politiche dell’aborto.

Continua a leggere “La confusione di Biden e l’inattività dei vescovi: qualcuno alla fine dovrà rendere conto”

Il “Cammino sinodale” tedesco è un cammino verso l’apostasia. Lutero non avrebbe saputo fare di meglio

La conferenza episcopale tedesca, la più ricca e potente del mondo, ha dimenticato — anzi se ne infischia — che la Chiesa appartiene solo al suo Divino Fondatore, ovvero Cristo.

Continua a leggere “Il “Cammino sinodale” tedesco è un cammino verso l’apostasia. Lutero non avrebbe saputo fare di meglio”