Il card. Eijk: “Papa Francesco non può ammettere l’inter-comunione”

Dopo l’incontro fra la Santa Sede e i vescovi tedeschi sull’inter-comunione con i luterani sposati con i cattolici, esce allo scoperto il cardinale Arcivescovo di Utrecht: «No a comunione ai protestanti, anche se sposati con un cattolico. La prassi della Chiesa Cattolica, fondata sulla sua fede, non si cambia a maggioranza o all’unanimità. Vedo che i vescovi e soprattutto il successore di Pietro mancano nel mantenere e trasmettere fedelmente e in unità il deposito della fede e penso alla prova finale che dovrà attraversare la Chiesa»

Continua a leggere “Il card. Eijk: “Papa Francesco non può ammettere l’inter-comunione””

Annunci

Aldo Maria Valli: Su questo pontificato non si può tacere

Il vaticanista Aldo Maria Valli a colloquio con Cristiano Lugli per la rubrica Zona Franca del giornale on-line Riscossa Cristiana: «Non ho potuto fare a meno di notare, con crescente sconcerto e dolore, uno sbilanciamento nella predicazione di Bergoglio».

Continua a leggere “Aldo Maria Valli: Su questo pontificato non si può tacere”

Papa Francesco. Un discorso da fare

Esattamente cinque anni fa il cardinale arcivescovo di Buenos Aires, Jorge Mario Bergoglio, gesuita di origini italiane, veniva eletto al soglio pontificio. Arrivati al primo lustro, e possiamo stilare un bilancio su questo pontificato, per certi versi anomalo e inedito, per altri versi coerente, per quanto radicale, esplicazione dei sopra richiamati principi del Vaticano II, ovvero l’orizzontalismo e l’antropocentrismo.

Continua a leggere “Papa Francesco. Un discorso da fare”

Il diritto-dovere di correggere a volte anche un papa

Nella Chiesa esiste il diritto, e persino il dovere di correggere “un apostolo”, quando insegna qualche cosa che non è giusto; e sono diritti e doveri che possono (o devono) essere esercitati non solo da “un altro apostolo”, cioè da qualcuno che ha la carica episcopale, ma anche da un inferiore verso un superiore.

Continua a leggere “Il diritto-dovere di correggere a volte anche un papa”

Amoris Laetitia un anno dopo i dubia. Il card. Burke: fare chiarezza per salvare la fede

A un anno esatto dalla pubblicazione, parla uno dei quattro cardinali firmatari dei dubia, il cardinale americano Raymond Leo Burke: «La confusione nella Chiesa peggiora… Non è problema di rigidità, solo nella chiarezza è possibile camminare… Molte interpretazioni dell’Amoris Laetitia sono in contrasto con la dottrina cattolica… L’ambiguità dell’Amoris Laetitia rischia di far saltare la morale e i sacramenti… Per questo fare chiarezza è sempre più urgente».

Continua a leggere “Amoris Laetitia un anno dopo i dubia. Il card. Burke: fare chiarezza per salvare la fede”

«Io ho le chiavi». Nessun papa può fare quel che vuole

Riguardo il sacerdozio femminile, papa Francesco fece una battuta, ma rivelatrice del suo modo di governare la Chiesa. Un papa può fare quello che vuole?

Continua a leggere “«Io ho le chiavi». Nessun papa può fare quel che vuole”

Le maxi-balle di un bergoglioso

Per difendere l’indifendibile si cade nel patetico e nel ridicolo, magari “confidando” nell’ignoranza altrui.

Continua a leggere “Le maxi-balle di un bergoglioso”

Don Alfredo Morselli: “La correzione filiale non è un atto ostile al Papa, ma non si può lasciar diffondere l’eresia”

Lo dice in questa intervista a La Fede Quotidiana il sacerdote e teologo bolognese don Alfredo Maria Morselli una dei firmatari.

Continua a leggere “Don Alfredo Morselli: “La correzione filiale non è un atto ostile al Papa, ma non si può lasciar diffondere l’eresia””

Perché ho firmato la Correzione filiale a Papa Francesco. Parla Cristina Siccardi

La storica e scrittrice Cristina Siccardi risponde a chi accusa i firmatari della Correzione filiale a papa Francesco di aver acuito divisioni all’interno della Chiesa.

Continua a leggere “Perché ho firmato la Correzione filiale a Papa Francesco. Parla Cristina Siccardi”