Veglie anti-omofobia? È il trionfo dell’omoeresia

L’adesione di vescovi alle veglie contro l’omofobia ha qualcosa di incredibile. Sia dal punto di vista dottrinale che pastorale. Il concetto di omofobia è ideologico e come si può fare una veglia contro qualcosa di ideologico? Se guardiamo poi alla realtà intorno a noi, ci chiediamo dove sia tutta questa omofobia contro la quale alcuni vescovi si sentono chiamati a presiedere veglie di preghiera. Oggi, al contrario, ad essere discriminata è l’eterosessualità.

Continua a leggere “Veglie anti-omofobia? È il trionfo dell’omoeresia”

Annunci

Roma, “famiglie” LGBT in una parrocchia, una svista “oculata”

Parrocchia di San Gelasio in subbuglio. Domenica arriva il Papa, ma la Rete si scatena per la foto sul sito a corredo della Domenica delle Famiglie prevista per l’11 marzo: un inno al poliamore e alle “famiglie” arcobaleno. Interviene il vescovo e il parroco toglie l’immagine, parlando di una “svista”. Sarà, ma sembra una svista molto oculata…

Continua a leggere “Roma, “famiglie” LGBT in una parrocchia, una svista “oculata””

Pier Damiani aveva ragione sull’omosessualità

«La sozzura sodomitica si insinua come un cancro nell’ordine ecclesiastico, anzi, come una bestia assetata di sangue infuria nell’ovile di Cristo con libera audacia». Così mille anni fa scriveva san Pier Damiani, Dottore della Chiesa, in un testo che è di straordinaria attualità.

Continua a leggere “Pier Damiani aveva ragione sull’omosessualità”

Omoeresia, scontro fra cardinali e vescovi nell’area germanofona

È battaglia nell’area germanofona della Chiesa sulla benedizione alle coppie omosessuali. Interviene anche Schönborn, che non prende le distanze dalle derive. Gli replica, indirettamente, Muller: “Approvare qualche cosa che Dio non approva è un’atrocità commessa in un luogo sacro”.

Continua a leggere “Omoeresia, scontro fra cardinali e vescovi nell’area germanofona”

Sessualità, le parole in libertà di Avvenire

Il padre Meiattini replica alle sciocchezze di Avvenire in difesa del ritiro spirituale (sospeso dal vescovo) organizzato da un parroco di Torino per le “coppie” dello stesso sesso.

Continua a leggere “Sessualità, le parole in libertà di Avvenire”

Preti pedofili? Chiesa, il problema non è la pedofilia ma l’omosessualità

La vicenda del vescovo Barros con anche la smentita delle affermazioni del Papa è l’esito della influenza che la lobby gay ha conquistato in Vaticano. Ma il caso Cile conferma anche che il problema degli abusi sessuali sui minori da parte di alcuni sacerdoti non ha a che fare con la pedofilia ma con l’omosessualità. Una verità che si vuole nascondere.

Continua a leggere “Preti pedofili? Chiesa, il problema non è la pedofilia ma l’omosessualità”

Se i vescovi ci impongono il film “omo”

Il quotidiano Avvenire e la Commissione nazionale per la valutazione dei film (CNVF), entrambi strumenti ufficiali della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), hanno lodato il film film di Luca Guadagnino Chiamami con il tuo nome, in cui si racconta la storia la relazione tra un adolescente e un giovane ricercatore. Così non solo si sdogana l’omosessualità, ma anche l’efebofilia.

Continua a leggere “Se i vescovi ci impongono il film “omo””

Omoeresia, bacchettate francesi al Catechismo

La denuncia viene dal sito francese Riposte Catholique. Nella diocesi di Poitiers, guidata da Pascal Jean Marcel Wintzer, sul giornale diocesano è apparso un lungo articolo, anonimo, scritto da genitori di persone omosessuali che rimproverano alla Chiesa uno sguardo “giudicante” e non sufficientemente comprensivo.

Continua a leggere “Omoeresia, bacchettate francesi al Catechismo”

Omoeretici all’assalto del Catechismo

Lo sdoganamento dell’omosessualità va alla crociata decisiva: abbattere il Catechismo. Dopo aver occupato abusivamente la prassi, è l’ultimo baluardo rimasto, perché definisce le relazioni omoerotiche come “gravi depravazioni”. Il solito Avvenire, un caso lacrimevole e un vertice top secret di operatori lancia l’assalto. Con la complicità di alcuni vescovi.

Continua a leggere “Omoeretici all’assalto del Catechismo”

Corsi per fidanzati gay, l’omoeresia si fa pastorale

Il portale Gionata lancia il primo corso per fidanzati gay. Così l’omoeresia si fa pastorale arcobaleno con il placet di alcuni vescovi. L’obiettivo? Naturalizzare l’omosessualità, matrimonializzare le relazione gay, eliminare il peccato relativo a condotte omosessuali e giudicare positivamente l’omosessualità non solo sul piano morale, ma anche su quello teologico.

Continua a leggere “Corsi per fidanzati gay, l’omoeresia si fa pastorale”