Germania verso lo scisma di velluto. Col Papa spettatore

Si avvicina il 10 maggio e aumenta la tensione attorno al temuto scisma tedesco e si moltiplicano gli appelli a Roma perché intervenga a frenare la deriva scismatica. Ma la nozione di scisma oggi non è chiara nella realtà a causa del ruolo del Papa, della competenza dottrinale delle Conferenze Episcopali e la situazione di criptoscismaticità diffusa. La sensazione è che non succederà nulla, ma si continuerà con gli equivoci e le prassi scismatiche si implementeranno. Un delitto senza colpevoli.

Continua a leggere “Germania verso lo scisma di velluto. Col Papa spettatore”

Appello alla Santa Sede contro lo scisma tedesco

Un gruppo di fedeli portoghesi che fanno capo a un sito internet di informazione cattolica del loro paese, Dies Irae, ha promosso un’importante iniziativa, pubblicando sulla loro pagina un articolato appello in merito alla situazione della Chiesa locale tedesca. Primi firmatari il cinese Card. Zen e il vescovo Athanasius Schneider, ai quali si sono aggiungi poi diversi altri nomi più o meno noti.

Continua a leggere “Appello alla Santa Sede contro lo scisma tedesco”

Ddl Zan, la resa dei vescovi affretta la dittatura lgbt

Una Nota della CEI chiede solo dei miglioramenti al disegno di legge contro omofobia e transfobia e invita al dialogo senza pregiudiziali, dando così disco verde all’approvazione del ddl che, nel frattempo, è stato calendarizzato al Senato dopo settimane di polemiche e rinvii. Il testo della Nota CEI è l’espressione di una Chiesa impaurita, che rinuncia ad affermare la Verità, con un forte complesso di inferiorità davanti al mondo.

Continua a leggere “Ddl Zan, la resa dei vescovi affretta la dittatura lgbt”

Germania, 10 maggio: lo scisma inizia dalle unioni gay

Sono già 2.500 i parroci e i diaconi tedeschi che hanno aderito alla giornata per la benedizione di tutti gli innamorati, incluse le coppie omosessuali. È il guanto di sfida che la Chiesa tedesca lancia a Roma dopo il “no” alla benedizione delle unioni gay.

Continua a leggere “Germania, 10 maggio: lo scisma inizia dalle unioni gay”

Unioni gay, il cardinale Cordes attacca la Chiesa “ribelle” tedesca

In una riflessione esegetica inviata alla Nuova Bussola Quotidiana, l’ex prefetto di Cor Unum scende in campo a difesa del Responsum della Congregazione per la Dottrina della Fede sulla benedizione delle unioni tra persone dello stesso sesso, e contro le pretese di molti vescovi e associazioni laicali tedesche.

Continua a leggere “Unioni gay, il cardinale Cordes attacca la Chiesa “ribelle” tedesca”

Non ridateci la Democrazia cristiana!

È necessario per i cattolici rivendicare un proprio ruolo ed una propria visibilità nell’attuale momento storico, in politica e nella società. Il che non significa però lanciarsi nell’avventura di un nuovo partito politico. Giovanni Paolo II ricordò come «una democrazia senza valori si converta facilmente in un totalitarismo aperto oppure subdolo. Per questo uno dei compiti più urgenti del politico cristiano è quello di far risuonare il Vangelo della vita su tutte le strade del mondo». Se ciò non avvenisse – come capitò coi democristiani conniventi nel varo delle leggi sul divorzio e sull’aborto – il cristiano diverrebbe complice dell’aggressione all’avvenimento cristiano.

Continua a leggere “Non ridateci la Democrazia cristiana!”

Lo scisma tedesco conosce una data, quella del 10 di maggio

Dalla Germania, la battaglia intra-ecclesiale attorno alla benedizione delle coppie omosessuali si fa sempre più scoperta. E il Vaticano non potrà tacere (più).

Continua a leggere “Lo scisma tedesco conosce una data, quella del 10 di maggio”

Palme e coppie gay, quanti errori dal prete-politico

Don Giulio Mignani si rifiuta di benedire le palme in protesta contro il divieto ribadito dalla Congregazione per la Dottrina della Fede di benedire le coppie gay. Ma la Chiesa non è un’azienda, e le si deve obbedienza. Inoltre, le benedizioni hanno un significato preciso e non vanno politicizzate. Si benedicono le singole persone, ma non si possono benedire le unioni che non sono ordinate a Dio.

Continua a leggere “Palme e coppie gay, quanti errori dal prete-politico”

Il Decalogo e il clericalismo sistemico

I nemici dei Comandamenti non sono sempre secolari. Si possono trovare anche all’interno della Chiesa, usando la manipolazione del linguaggio. Infatti è raro sentire un qualsiasi pastore della Chiesa invocare la legge di Dio come una ragione per evitare un comportamento peccaminoso. In larga misura, le autorità della Chiesa hanno permesso la decostruzione sostituendo i Comandamenti con un vocabolario burocratico “non giudicante” per compiacere la sensibilità contemporanea.

Continua a leggere “Il Decalogo e il clericalismo sistemico”