Il populismo gesuita

Un saggio dello studioso laico liberale Loris Zanatta indaga accuratamente e dettagliatamente sui “populismi gesuiti” latino-americani. Ben riconoscibile il filo ideologico che lega Peron, Castro, Chavez e Bergoglio.

Continua a leggere “Il populismo gesuita”

Papa Francesco: “se uno offende mia madre, gli do un pugno…” (Tavola Rotonda Straordinaria)

Gli amici di Cooperatores-Veritatis.org riflettono sulle ultime sconcertanti affermazioni di Papa Francesco sulla Corredenzione di Maria SS.ma, prendendo spunto da un interessante articolo de Le Cronache di Papa Francesco.

Video. Chiesa​ in crisi? Incontro con Don Curzio Nitoglia

La domanda del titolo è volutamente provocatoria, perché solo chi è accecato dall’ideologia neomodernista potrebbe negare la tremenda crisi che regna nella Chiesa Cattolica​ da più di mezzo secolo. Gli amici di Cooperatores-Veritatis.org ne hanno parlato con il Rev.do don Curzio Nitoglia​, teologo di solida formazione tomista.

La crisi della Chiesa non è cominciata nel 2013

Se si vuole risolvere la crisi della Chiesa, bisogna capire che non è nata da qualche anno a questa parte.

Continua a leggere “La crisi della Chiesa non è cominciata nel 2013”

Non cediamo alla tentazione di abbandonare la Chiesa perché invasa da eretici e fornicatori: sono loro che vanno cacciati!

Il giornale on line americano Catholic Family News aveva posto alcune domande a S.E. mons. Carlo Maria Viganò. Ecco le risposte dell’Arcivescovo in italiano pubblicate da Aldo Maria Valli.

Continua a leggere “Non cediamo alla tentazione di abbandonare la Chiesa perché invasa da eretici e fornicatori: sono loro che vanno cacciati!”

Gaudet Mater Ecclesiae? Purtroppo no!

Il card. Zen non condivide le critiche al Vaticano II e invita a rileggere attentamente il discorso inaugurale di Giovanni XXIII per capirne l’insegnamento autentico. È assolutamente vero che nell’allocuzione roncalliana c’è tutto il Vaticano II, ma non è la soluzione al problema, bensì il problema stesso.

L’eclissi del Papato

Quand’anche un papa giungesse al limite estremo di cambiare la Fede, spiega il grande padre domenicano Roger-Thamas Calmel, ebbene “non toglierebbe al Signore Gesù il suo governo infallibile, che tiene in mano anche lui, papa sviato, e gli impedisce di impegnare fino alla perversione della fede l’autorità ricevuta dall’alto”. Un’autentica vita interiore, centrata necessariamente su Gesù Cristo, include sempre il suo Vicario e l’obbedienza a lui dovuta, ma “quest’obbedienza, lungi dall’essere incondizionata, è sempre praticata alla luce della fede teologale e della legge naturale”.

Il mezzo È il messaggio del Vaticano II

Quello del Vaticano II è solo un problema ermeneutico? Eppure il Signore ci ha detto che dai frutti riconosceremo se l’albero è buono o cattivo.

Cliccare qui, qui e qui per approfondire.

I primi sintomi della crisi dentro la Chiesa? Plinio Correa de Oliveira li denunciò già nel 1943

Il prof. Plinio Correa de Oliveira quando seppe della convocazione del Concilio egli, sebbene da un punto di vista diametralmente opposto, disse più o meno le stesse parole del porporato progressista belga Suenens: “Questi saranno gli Stati Generali della Chiesa”. Tra le posizioni avverse ma lucide del card. Suenens e quelle di Plinio Correa di Oliveira si estendeva un vasto oceano di cattolici piuttosto ottimisti. Gli anni ’60 videro un apice d’ottimismo di quella che viene chiamata “ideologia del progresso”.

Continua a leggere “I primi sintomi della crisi dentro la Chiesa? Plinio Correa de Oliveira li denunciò già nel 1943”