Per l’Arcivescovo Delpini, la profanazione di una Messa è una “sciocchezza”, ma però…

Cooperatores Veritatis

Definire il SACRILEGIO, la PROFANAZIONE liturgica “una sciocchezza” è parte integrante di quel minimalismo dottrinale, formativo e catechetico che regna sovrano nella Chiesa dal dopo-concilio.

E’ giunta, seppur con un mese di ritardo, la Nota ammonitiva – leggi qui – dell’Arcivescovo di Milano Mario Delpini per Don Mattia Bernasconi il quale, nel mese di luglio, aveva celebrato una Messa in acqua… usando come altare un materassino.


View original post 1.080 altre parole

Il clero che… la Chiesa è mia e me la gestico io

Nella Chiesa vi è un’allarmante caduta del Sacro mentre regna indisturbato il relativistico “secondo me”. La formazione è molto deficitaria nei seminari e nelle parrocchie.

Continua a leggere “Il clero che… la Chiesa è mia e me la gestico io”

La liturgia annega nel mare di Crotone

La Messa celebrata in acqua, con il celebrante in costume e usando un materassino come altare, è il culmine di decenni di sperimentazioni in cui ciascuno si sente padre-padrone del culto, da manipolare a piacere, nell’indifferenza di una gerarchia che sanziona soltanto la Tradizione.

Continua a leggere “La liturgia annega nel mare di Crotone”