“Meno messe, più Parola”: è la ricetta “ambro-luterana” di Mario Delpini

«Dove è necessario si può togliere anche qualche S. Messa, pur di favorire momenti di catechesi e ascolto della Parola». Sono le prescrizioni del neo arcivescovo di Milano, Delpini, ad una comunità parrocchiale. Ritenere l’Eucarestia una pratica che può essere superflua, significa che non sempre è necessaria per la salvezza. Una deriva luterana amplificata da numerosi convegni e “giubilei” in Diocesi per celebrare il padre della Riforma.

Continua a leggere ““Meno messe, più Parola”: è la ricetta “ambro-luterana” di Mario Delpini”

Annunci

Amoris laetitia, “correzione filiale” a papa Francesco

Una lettera di 25 pagine firmata da 40 sacerdoti e studiosi laici cattolici è stata spedita a Papa Francesco l’11 agosto. Per il fatto che non è stata ricevuta nessuna risposta dal Santo Padre, la si rende pubblica quest’oggi, 24 settembre, Festa della Madonna della Mercede e di Nostra Signora di Walsingham. La lettera, che è aperta a nuovi firmatari, ora porta i nomi di 62 sacerdoti e studiosi cattolici provenienti da 20 nazioni, i quali rappresentano anche altri che però non hanno la necessaria libertà di parlare. La lettera ha un titolo latino: Correctio filialis de haeresibus propagatis (letteralmente, Correzione filiale in ragione della propagazione di eresie).

Continua a leggere “Amoris laetitia, “correzione filiale” a papa Francesco”

Assalto alla Santa Messa

Abdicando, Benedetto XVI, ha praticamente fatto cadere l’ultima barriera che ancora tratteneva i sostenitori della rivoluzione liturgica. Senza più la presenza del pontefice tedesco si sono aperte le cataratte, un vero e proprio assalto da più parti alla Messa Cattolica, sempre più vicina alle celebrazioni protestanti. Si perché nel mirino dei “riformatori” c’è proprio la liturgia intesa dal monaco eretico Lutero, il quale, negando la reale presenza di Dio nell’Eucarestia, aveva avviato il più grande attacco di sempre alla Chiesa di Dio. Ma anche questa non è una novità.

Continua a leggere “Assalto alla Santa Messa”

Impossibile “camminare” con Lutero

In questo 500° anniversario della Riforma luterana, i cattolici – soprattutto uomini di Chiesa e teologi – sembra abbiamo scelto di puntare su due aspetti: le sue intenzioni piuttosto che i contenuti dogmatici della Riforma e fare “un tratto di strada insieme”. Ma questo sposa già la prospettiva luterana perché si accettano due importanti presupposti.

Continua a leggere “Impossibile “camminare” con Lutero”

Lutero, Francesco e gli altri. Alcune note a margine dell’incontro di Lund

Se si vogliono tracciare le coordinate che individuano la posizione teologica di Lutero bisogna ripercorrere da un canto gli sviluppi della tarda scolastica verso la concezione nominalistica rispetto agli universali.

Continua a leggere “Lutero, Francesco e gli altri. Alcune note a margine dell’incontro di Lund”

Lutero precursore del nazismo. Parola del cardinale Koch

Due giorni prima di partire in Svezia con papa Francesco, il card. Koch, presidente del Consiglio per l’unità dei cristiani, ha rilasciato un’intervista in cui ha riconosciuto che la rivoluzione luterana ha avuto un ruolo essenziale nel nazismo.

Continua a leggere “Lutero precursore del nazismo. Parola del cardinale Koch”

Un papa in ginocchio da Lutero

“Ciò che ci unisce è molto più di ciò che ci divide”, si è detto ancora nella cerimonia di Lund. Ma cosa unisce cattolici e luterani? Nulla, neppure il battesimo, l’unico dei sette sacramenti che i luterani riconoscono.

Continua a leggere “Un papa in ginocchio da Lutero”

Papa Bergoglio e Lutero, un’intervista che suscita domande

In una lunga intervista pubblicata ieri da La Civiltà Cattolica, papa Francesco parla del suo prossimo viaggio a Lund, per la commemorazione del 500° anniversario della nascita della riforma luterana. Alcune affermazioni su Lutero non mancheranno di creare dibattito.

Continua a leggere “Papa Bergoglio e Lutero, un’intervista che suscita domande”