DDL Zan, l’autogol del cardinale Bassetti

Bassetti ha “benedetto” il ddl Zan perché l’approccio sui temi eticamente sensibili spesso non avviene più in casa cattolica utilizzando le categorie proprie della morale naturale, ma quelle della giustizia sociale.

Continua a leggere “DDL Zan, l’autogol del cardinale Bassetti”

Becciu, Zen e la crisi di fede nei pastori

L’immagine della Chiesa che sta uscendo in questi giorni, dopo il siluramento del cardinale Becciu è tutt’altro che edificante. Ma più che la corruzione a creare scandalo è l’incapacità dei nostri pastori di giudicare tutto questo alla luce della fede. Non abbiamo bisogno di papi e vescovi che siano bravi politici ed economisti, ma di pastori santi.

di Riccardo Cascioli (29-09-2020)

Continua a leggere “Becciu, Zen e la crisi di fede nei pastori”

Il problema dell’8×1000 alla CEI

Ormai prossimi alle dichiarazioni dei redditi, anche quest’anno per molti cattolici si pone il problema in coscienza dell’8×1000. Che fare? Firmare o no per la Chiesa Cattolica? Sempre più fedeli, infatti, si rendono conto che l’8×1000 alla Chiesa Cattolica va a finanziare non l’azione evangelizzatrice voluta da Nostro Signore ma quella CEI che sempre più si dimostra organizzazione ideologica e strumento italiano di quella autodemolizione che sta da decenni funestando la Chiesa.

Continua a leggere “Il problema dell’8×1000 alla CEI”

La catastrofe della Chiesa tedesca: non ci sono più preti

La Chiesa in Germania, la più ricca e progressista del mondo, sta perdendo i tesori più preziosi della Chiesa cattolica: il sacerdozio e l’Eucarestia.

Continua a leggere “La catastrofe della Chiesa tedesca: non ci sono più preti”

Che cosa fare quando il papa regnante è inetto?

Siamo nel tempo di un Pietro elusivo. Il “caso papa Francesco”.

Continua a leggere “Che cosa fare quando il papa regnante è inetto?”

Finanze vaticane, il problema è proprio papa Francesco

Al conclave del 2013 la “mafia di San Gallo” aveva convito diversi cardinali a votare per il gesuita argentino Jorge Mario Bergoglio con l’assicurazione che avrebbe risanato i conti della Santa Sede. Fregatura su fregatura…

Continua a leggere “Finanze vaticane, il problema è proprio papa Francesco”

Dalla “Chiesa povera” alle chiese in miseria

La diocesi di Salamanca, Spagna, non può aiutare 10 conventi di suore che devono così ricorrere al Banco Alimentare. Eppure la Chiesa spagnola riceve lauti finanziamenti dai contribuenti tramite lo Stato che utilizza anche per attività superflue. Forse sarebbe il caso che le diocesi iniziassero a ripensare il loro sistema di finanziamento e tornassero alla Provvidenza. I fedeli aprirebbero più volentieri il portafogli. I vescovi volevano una Chiesa povera, si ritrovano una Chiesa misera.

Continua a leggere “Dalla “Chiesa povera” alle chiese in miseria”

I Cavalieri di Malta hanno un grande elettore in più: papa Francesco

L’inaudita messa al bando dell’ex Gran Maestro – già costretto alle dimissioni dal papa in persona – aveva suscitato tra i Cavalieri di Malta un comprensibile sgomento. Ad alcuni era parsa una prevaricazione intollerabile. Ad altri, anche tra gli oppositori di Festing, un gesto eccessivo, che necessitava, appunto, di un ulteriore atto correttivo e pacificatore da parte delle autorità vaticane.

Continua a leggere “I Cavalieri di Malta hanno un grande elettore in più: papa Francesco”

L’8×1000 è un cappio al collo della CEI

Quando alla “Chiesa povera per i poveri” interessa solo il dio-quattrino… Editoriale di Libertà&Persona.

Continua a leggere “L’8×1000 è un cappio al collo della CEI”