In morte di Silvestrini, regista del gruppo di San Gallo

È morto all’età di 95 anni il cardinale Achille Silvestrini. Grande amico di Prodi, era considerato una sorta di padre spirituale del centrosinistra italiano. Pare che spinse per la scomunica di Lefebvre, contro il parere di Ratzinger. Assieme agli altri membri del “gruppo di San Gallo” cercò, nel 2005, di stoppare l’elezione di Benedetto XVI e nel 2013 accolse con favore quella di Bergoglio.

Continua a leggere “In morte di Silvestrini, regista del gruppo di San Gallo”

Il treno dell’Amazzonia è partito. Prossima fermata la Germania

L’asse tra il papa argentino e la Germania non caratterizza soltanto questo sinodo dell’Amazzonia. Ha anche un prima e un dopo.

Continua a leggere “Il treno dell’Amazzonia è partito. Prossima fermata la Germania”

Le cene pre-conclave di Bergoglio con Tornielli & Co.

Dal libro di O’Connell sul “team Bergoglio” al pre conclave emerge che nei giorni convulsi che portarono all’elezione di Francesco un ruolo lo avrebbe avuto anche un laico che oggi riveste una posizione di estrema importanza in Vaticano: Andrea Tornielli, oggi responsabile della Direzione Editoriale del Dicastero per la Comunicazione, incontrò due volte durante i sui primi giorni romani colui che sarebbe divenuto papa Francesco.

Continua a leggere “Le cene pre-conclave di Bergoglio con Tornielli & Co.”

Come fu che il “team Bergoglio” guidò il conclave del 2013

Un libro del vaticanista O’Connell, fornisce una ricostruzione dettagliata di come sarebbero andate le quattro votazioni in Cappella Sistina nel marzo del 2013. Si fonda su due fatti: la debolezza della candidatura di Scola già alla prima votazione (appena 30 voti) e il team Bergoglio che si riunì l’11 marzo a casa di un cardinale per preparare l’elezione.

Continua a leggere “Come fu che il “team Bergoglio” guidò il conclave del 2013″

Abusi del clero, Bergoglio ha “coperto” anche Murphy-O’Connor?

Arrivano dall’Inghilterra conferme indirette sul memoriale di mons. Carlo Maria Viganò. Jorge Mario Bergoglio avrebbe “coperto” anche i misfatti del defunto cardinale Murphy-O’Connor, il prelato inglese che rivelò al mondo l’esistenza del “team Bergoglio”.

Continua a leggere “Abusi del clero, Bergoglio ha “coperto” anche Murphy-O’Connor?”

“Il Papa dittatore”. Il libro denuncia che spiega gli ultimi quattro anni del papato

Alla luce delle ricostruzioni dell’autore del libro si possono spiegare alcune scelte magisteriali di papa Francesco, che farebbero parte di un piano di aperta modernizzazione della Chiesa Cattolica.

Continua a leggere ““Il Papa dittatore”. Il libro denuncia che spiega gli ultimi quattro anni del papato”

Quale programma?

Affermando di voler iniziare processi, Papa Bergoglio non fa altro che ripetere quello che è uno dei suoi principi ispiratori.

Continua a leggere “Quale programma?”

Fine del cattolicesimo in Belgio

Nella Chiesa del 2016 può capitare quasi di tutto. Siamo al paradosso, ma in realtà anche stupirsi è diventato difficile. 

Continua a leggere “Fine del cattolicesimo in Belgio”

Tredici nuovi cardinali più quattro. Vincitori e vinti del prossimo concistoro

La “mafia di San Gallo”, che s’impadronì con un colpo di mano del Vaticano tra il novembre del 2012 e il febbraio del 2013, sta già preparando il prossimo conclave.

Continua a leggere “Tredici nuovi cardinali più quattro. Vincitori e vinti del prossimo concistoro”

Il “Patto delle Catacombe”

Scopro che il 16 novembre 1965, pochi giorni prima della chiusura del Concilio Vaticano II, quaranta Padri Conciliari, nelle Catacombe di Domitilla, firmarono il “Patto delle Catacombe”. Cado dalle nuvole: in cinquant’anni, non avevo mai sentito parlare di simile patto.

Continua a leggere “Il “Patto delle Catacombe””