L’omoeresia dilaga nelle università dei gesuiti

La deriva in atto per quanto riguarda l’insegnamento della Chiesa in morale sessuale trova nei gesuiti, e in particolare quelli americani, un terreno fertile e creativo. Il tutto, ovviamente, coperto dal largo manto del “discernimento”. Come dimostra la denuncia del blogger Joseph Sciambra.

Continua a leggere “L’omoeresia dilaga nelle università dei gesuiti”

Annunci

Abusi e omoeresia, quel nesso che non si vuole vedere

Sacerdozio, omosessualità, abusi e clericalismo. Com’è complicato armonizzare i dati dei report con le proprie convinzioni. Come l’analisi di Massimo Introvigne che esclude il collegamento tra preti gay e abusi. Però nel 2007 sosteneva il contrario. Ma all’epoca era papa Benedetto XVI e può nascere il sospetto che le stagioni pontificie abbiano un effetto sulla lettura dei dati dei rapporti, o perlomeno sulla loro interpretazione.

Continua a leggere “Abusi e omoeresia, quel nesso che non si vuole vedere”

La “teologia Lgbt” è un’eresia gnostica

Con una voluta ambiguità la Chiesa sta per oltrepassare un confine mai attraversato in duemila anni: dichiarare che un “abominio” è una forma autentica di amore. La spinta a usare la terminologia Lgbt nei documenti del Sinodo dei giovani è frutto di una corrente teologica le cui tesi sono già state condannate per eresia, perché portano al rifiuto dell’ordine della Creazione.

Continua a leggere “La “teologia Lgbt” è un’eresia gnostica”

Il vescovo Cupich promuove la politica omoeretica

Lo tsunami omoeretico soffia anche negli Stati Uniti. Il cardinale Cupich, una delle nomine della filiera McCarrick, ha detto che non fa parte della politica della sua diocesi negare la comunione o il funerale cattolico a persone che si trovano in un’unione omosessuale. E negli Usa preti dichiaratamente LGBT continuano a tenere conferenze.

Continua a leggere “Il vescovo Cupich promuove la politica omoeretica”

Il conformista Martin SJ svela un’idea materiale di uomo

Dal discorso del gesuita Martin a Dublino sui “cristiani Lgbt” emerge un’immagine della persona esclusivamente emotiva, passionale, senza alcun progetto o vocazione. Quella di padre Martin è l’antropologia moderna rinascimentale, illuminista e marxista. Che bolla come «omofoba» l’antropologia aristotelico-tomista-cattolica secondo cui l’uomo è una unione inscindibile di anima e corpo, dove le passioni sono al servizio della ragione. Il suo è un rifiuto luciferino della legge naturale, nel cui brodo ora si pretende che si immergano le famiglie cattoliche.

Continua a leggere “Il conformista Martin SJ svela un’idea materiale di uomo”

Cambio dottrinale sulla pena di morte, esulta la lobby gay

Per la lobby gay, impegnata nell’assalto al catechismo della Chiesa, la decisione del Papa sulla pena di morte è una grande vittoria. La notizia è che «la dottrina può cambiare», e può cambiare secondo la mentalità del mondo. Per questo diventa ancora più importante l’Incontro mondiale delle famiglie a Dublino, un test decisivo per capire in che direzione vuole andare il Papa.

Continua a leggere “Cambio dottrinale sulla pena di morte, esulta la lobby gay”

Salviamo l’Incontro mondiale delle famiglie dalla lobby gay

I casi degli Stati Uniti, Cile e Honduras che vedono vescovi e cardinali responsabili di comportamenti omosessuali e abusi, devono fare aprire gli occhi sul potere acquisito dalla lobby gay e che influenzerà anche l’Incontro mondiale delle famiglie (Dublino, 21-26 agosto). Se in Vaticano si vuole recuperare credibilità, deve essere annullato l’incontro con padre Martin e chiedere le dimissioni del cardinale Farrell.

Continua a leggere “Salviamo l’Incontro mondiale delle famiglie dalla lobby gay”

Bergoglio, parole chiare sulla famiglia? Purtroppo no

Davvero papa Francesco, dopo cinque anni, ha detto qualcosa di cattolico sul matrimonio e la famiglia? La risposta è no.

Continua a leggere “Bergoglio, parole chiare sulla famiglia? Purtroppo no”

Gesuiti, quel “di più” sulla Dottrina che viene dal Maligno

Se il gesuita omoretico James Martin parlerà di integrazione, di accoglienza, di accompagnamento e di discernimento la dottrina non verrà formalmente negata ma verrà messa da parte con un “sì, ma”. Ma mettere da parte la dottrina e fare come se essa non fosse vuol dire cambiarla (senza dirlo).

Continua a leggere “Gesuiti, quel “di più” sulla Dottrina che viene dal Maligno”

Nozze e preti gay: il catalogo omoeretico di James Martin SJ

Agli omosessuali non serve la dottrina sulla castità; matrimonio gay come atto di amore; i cattolici che contestano l’omosessualità sono omofobi; necessario ordinare preti gay. Sono alcune delle “perle” omoeretiche del gesuita James Martin, invitato a parlare al Dublino al Meeting delle famiglie.

Continua a leggere “Nozze e preti gay: il catalogo omoeretico di James Martin SJ”