La Chiesa “verde” è a servizio dell’eugenetica

La solenne presentazione in Vaticano degli Orientamenti pastorali sugli sfollati climatici segna il totale asservimento dei vertici della Chiesa a una ideologia ecologista che è anti-umana alla radice. E in nome della difesa dei poveri fa da megafono a chi invece dei poveri persegue l’eliminazione.

Continua a leggere “La Chiesa “verde” è a servizio dell’eugenetica”

Quattro lezioni da imparare sulla Sinistra sulla violenza al Capitol Hiil

Indipendentemente dal merito delle questioni in discussione, è possibile trarre da questo incidente alcune lezioni sulla sinistra. Queste lezioni dovrebbero orientare l’azione futura poiché le regole del gioco della futura amministrazione richiederanno ai conservatori di agire con saggezza e discernimento. Il modo in cui la sinistra ha capitalizzato questo incidente dovrebbe servire a rendere più cauta la destra.

Continua a leggere “Quattro lezioni da imparare sulla Sinistra sulla violenza al Capitol Hiil”

Il documento mondialista a firma della Chiesa

Il Documento di lavoro della Settimana sociale dei cattolici italiani (dal 21 al 24 ottobre 2021), “Il pianeta che speriamo. Ambiente, lavoro, futuro. #tuttoèconnesso”, collega il Covid-19 con i cambiamenti climatici indotti dall’uomo e celebra i 17 obiettivi Onu per lo sviluppo sostenibile legati al controllo della popolazione, alla promozione dei “nuovi diritti” e ad una nuova morale religiosa. Monsignor Santoro firma così un documento infarcito dell’ideologia al potere.

Continua a leggere “Il documento mondialista a firma della Chiesa”

Immigrazione, il vescovo di Mosul: “L’islam usa i migranti per invadere l’Europa”

«Tra gli immigrati che dalla Siria cercano di raggiungere l’Europa attraverso la Turchia ci sono migliaia di jihadisti infiltrati». Ad affermarlo è Najib Mikhael Moussa, arcivescovo di Mosul dal 2018.

Continua a leggere “Immigrazione, il vescovo di Mosul: “L’islam usa i migranti per invadere l’Europa””

Ettore Gotti Tedeschi: Ombre, errori e ambiguità di “Fratelli tutti”

«Fratelli tutti conferma che la Chiesa oggi», constata Ettore Gotti Tedeschi in questo colloquio con Aldo Maria Valli, «non è più chiamata a occuparsi delle anime e delle coscienze, ma esclusivamente di politica, economia, ecologia».

Continua a leggere “Ettore Gotti Tedeschi: Ombre, errori e ambiguità di “Fratelli tutti””

Fratelli tutti, ma non di Cristo

Fratelli tutti omette l’affermazione primaria dell’unica vera religione piegando sia la Chiesa che la libertà ad una funzionalità orizzontale. Si ammette la relativizzazione della fede cristiana e si avanza l’idea che il Vangelo sia una delle fonti di ispirazione per realizzare la fraternità universale. Così la Chiesa si accomoda tra gli artefici di un mondo senza Cristo.

di Luisella Scrosati (07-06-2020)

Continua a leggere “Fratelli tutti, ma non di Cristo”

Fratelli tutti, il manifesto utopico di Papa Francesco

“Fraternità” e “amicizia sociale” sono parole chiave dell’enciclica, fin nel titolo e costituiscono la nuova forma dell’amore cristiano. Un amore la cui misura non è il rapporto verticale con Dio, ma quello orizzontale con il nostro prossimo.

Continua a leggere “Fratelli tutti, il manifesto utopico di Papa Francesco”

Mons. Viganò: “Fratelli tutti” è un’enciclica ideologica

Nell’ultima enciclica di papa Francesco, scrive S. E. mons. Carlo Maria Viganò, la «dimensione soprannaturale totalmente assente. Imbarazzante la falsificazione di san Francesco. Sconcertante l’appiattimento sul pensiero unico mondialista».

Continua a leggere “Mons. Viganò: “Fratelli tutti” è un’enciclica ideologica”

Inequità e disuguaglianze: attenti! Lo dice la Rerum Novarum

Quando la disuguaglianza è prodotta dalla mancanza della giustizia non può essere accettata, ma quando la disuguaglianza è prodotta dalla natura non solo va accettata ma deve essere considerata anche un bene, mentre una completa uguaglianza sociale deve essere considerata un male. È un bene perché la società ha bisogno di vari servizi che solo uomini che vivono in diverse condizioni sociali possono dare, ed è un bene perché le disparità sociali sono la molla per l’impegno personale a migliorare.

Continua a leggere “Inequità e disuguaglianze: attenti! Lo dice la Rerum Novarum”

Così la realtà sta scardinando gli slogan della “Chiesa in uscita”

L’attuale situazione, segnata dalla pandemia, ha ribaltato nel giro di poche settimane una lunga serie di proposizioni che la mentalità dominante e la cosiddetta “Chiesa in uscita” (quella che piace tanto alla gente che piace) ripetevano ossessivamente.

Continua a leggere “Così la realtà sta scardinando gli slogan della “Chiesa in uscita””