Il problema è teologico: i vescovi non stanno col popolo

I vescovi fanno politica a senso unico come dimostra l’intervista di Repubblica a Bassetti (CEI), che ha usato in chiave politica il Papa: solo interventi sui migranti e nessuno sui pride LGBT “sposati” dal PD. Il bipolarismo ora è tra popolo ed élite. E la Chiesa ha scelto di stare con le seconde. Sono i frutti della nuova teologia, in cui il cristianesimo si esprime in forme politiche: migranti come pellegrini e un magistero di problemi sociali e non spirituali.

Continua a leggere “Il problema è teologico: i vescovi non stanno col popolo”

Annunci

Il Vaticano scopre una nuova missione: sostituirsi all’ONU

Pace, salvezza del pianeta, sviluppo sostenibile, nuovi fondamenti per l’economia sono i pilastri dell’azione con cui la Santa Sede sta strappando l’iniziativa all’ONU: le conferenze delle Pontificie accademie per le Scienze e per le Scienze sociali e il Dicastero per lo Sviluppo umano stanno esplicitamente promuovendo un’agenda politica globale e anche le iniziative personali del Papa per la pace e la fratellanza umana (Medio Oriente, Sud Sudan, islam) vanno nella stessa direzione. Che fine ha fatto l’annuncio di Gesù Cristo come unico Salvatore dell’uomo?

Continua a leggere “Il Vaticano scopre una nuova missione: sostituirsi all’ONU”

Che “calvario” la Via Crucis in cui Cristo è solo un pretesto

Dedicata ai migranti, alle vittime della tratta, alla Costituzione e persino a Stefano Cucchi: la Via Crucis è ormai un happening in cui Gesù è solo un pretesto per parlare d’altro, fare politica e proclamare manifesti ideologici. Specchio di una Chiesa secolarizzata in cui non è più la Croce di Cristo a dare senso ad ogni dolore umano, ma è il dolore umano a giustificare la croce.

Continua a leggere “Che “calvario” la Via Crucis in cui Cristo è solo un pretesto”

Bergoglio accusa l’Italia: La mafia non è stata inventata dai nigeriani, è italiana

Caro Bergoglio, davvero, non se ne può più… perché non ti porti i cari nigeriani a Casa santa Marta?

Le cronache di Papa Francesco

Caro Bergoglio, davvero, non se ne può più… perché non ti porti i cari nigeriani a Casa santa Marta? Ma non gli immigranti ripuliti e selezionati dalla tua cortigianeria, portati nel tuo residence quei 23, nella foto, arrestati! Che ne pensi?

View original post 859 altre parole

La Dottrina sociale dei gesuiti è quella cattolica?

Nella prospettiva del mensile gesuita Aggiornamenti sociali l’«ascolto sapienziale del territorio» è detto essere un «luogo teologico», il che comporta che quell’ascolto è il punto di vista da cui cambiare anche la dottrina presente nella Dottrina sociale della Chiesa.

Continua a leggere “La Dottrina sociale dei gesuiti è quella cattolica?”

Il selfie di papa Francesco con la spilla “Apriamo i porti”

Senza ritegno…. E ulteriore disorientamento e confusione per molti.

Continua a leggere “Il selfie di papa Francesco con la spilla “Apriamo i porti””

Se anche la Chiesa diventa positivista…

Perché papa Francesco è uno dei principali sostenitori dell’immigrazionismo positivistico targato ONU? Perché fornisce legittimazione religiosa e morale alla sostituzione? Perché nonostante la giusta critica all’uso indiscriminato della tecnica aderisce a un progetto palesemente tecnicistico?

Continua a leggere “Se anche la Chiesa diventa positivista…”

Vescovi al traino del PD, l’Abruzzo insegna

In vista delle elezioni regionali una nota del vescovo di Chieti presenta un programma politico a base di immigrazioni, poveri e ambiente; e il suo confratello di Pescara ancora più esplicito nell’invitare i suoi preti a votare PD. Ma è tutto qui ciò che la Chiesa sa proporre? Oppure è soltanto una passerella per fare bella figura con papa Francesco?

Continua a leggere “Vescovi al traino del PD, l’Abruzzo insegna”

Sull’immigrazione i vescovi hanno perso la testa

Sconcerto, rabbia, amarezza: difficile dire quale sia il sentimento dominante nel leggere la raffica di dichiarazioni di vescovi e cardinali italiani che pontificano sul decreto sicurezza, ovviamente dando ragione ai sindaci ribelli. E anche sui 49 migranti irregolari al largo di Malta quanto conformismo…

Continua a leggere “Sull’immigrazione i vescovi hanno perso la testa”

Chiese dismesse, il problema è la fede che non c’è

Il Pontificio Consiglio, presieduto da Gianfranco Ravasi, per la cultura emana le linee guida sulle chiese dismesse dopo il convegno del mese scorso. Tutto come previsto: diventeranno musei o “centri sociali”. Ma è frutto di una precisa teologia di una Chiesa che si fa mondo. E trascina con sé una fede che si fa etica sociale. Se il compito della Chiesa fosse invece evangelizzare, come è, le chiese dismesse dovrebbero destare interrogativi angoscianti.

Continua a leggere “Chiese dismesse, il problema è la fede che non c’è”