Chiesto l’arresto di Zanchetta, il vescovo “rifugiato” da Papa Francesco

E adesso contro Gustavo Zanchetta, l’ex vescovo di Oran protetto da papa Francesco, è stato chiesto un mandato di cattura internazionale. L’accusa è quella di aver abusato sessualmente di due seminaristi. La magistratura argentina lamenta che l’imputato non abbia risposto a numerose chiamate telefoniche, né a mail. Ma ora Zanchetta ha stabilito il suo domicilio in Vaticano, pertanto si apre una partita ad alto rischio con la Nunziatura per l’estradizione. Sempre che il Papa non lo convinca a consegnarsi.

Continua a leggere “Chiesto l’arresto di Zanchetta, il vescovo “rifugiato” da Papa Francesco”

Caso Zanchetta, i giudici argentini sfidano papa Francesco

Abusi sessuali continui ed aggravati nei confronti di alcuni seminaristi: formalizzata l’accusa contro il vescovo argentino Gustavo Zanchetta, a cui è stato anche ritirato il passaporto e obbligato a restare in patria. Dopo le “misteriose” dimissioni da vescovo di Oràn, Zanchetta era stato infatti “promosso” con un incarico in Vaticano; e malgrado lo scoppio dello scandalo aveva partecipato lo scorso marzo agli esercizi spirituali in Vaticano con papa Francesco. Nella recente intervista a una Tv messicana il Papa aveva ricostruito la vicenda dal suo punto di vista, in contrasto con le testimonianze arrivate dall’Argentina.

Continua a leggere “Caso Zanchetta, i giudici argentini sfidano papa Francesco”

Vertice abusi, perché non può avere soddisfatto le vittime

Come previsto, il vertice sugli abusi sessuali concluso ieri in Vaticano ha seguito un copione già scritto, dove le parole d’ordine – clericalismo, sinodalità, trasparenza – sono servite a nascondere più che a rivelare, a dare l’idea di un cambiamento radicale quando invece si sta facendo resistenza al cambiamento avviato già da Giovanni Paolo II.

Continua a leggere “Vertice abusi, perché non può avere soddisfatto le vittime”

Caro papa Francesco, dimmi con chi vai, ti dirò chi sei…

Il meno che si possa dire è che la figura di papa Bergoglio è imbarazzante. Forse non tanto per la persona in sé – anche se…-, quanto per le persone che evidentemente predilige, protegge e difende. Oltre che per quelli che hanno attivamente contribuito alla sua elezione.

Continua a leggere “Caro papa Francesco, dimmi con chi vai, ti dirò chi sei…”

Abusi sessuali, nuove rivelazioni e imbarazzi di Francesco

Papa Francesco sapeva benissimo delle accuse di abusi sessuali nei confronti del suo “amico” vescovo Gustavo Zanchetta: lo ha rivelato alla AP uno dei preti accusatori. È l’ennesimo caso di “copertura” in cui viene chiamato in causa il Papa, a cui diventa assurdo rispondere con la tesi del complotto.

Continua a leggere “Abusi sessuali, nuove rivelazioni e imbarazzi di Francesco”

Zanchetta, un nuovo caso di abusi lambisce Casa Santa Marta

Le accuse al vescovo Zanchetta, sospeso dal suo incarico in Vaticano, per un’indagine su abusi sessuali. Lasciò la diocesi argentina nel 2017 per problemi di salute, ora il Vaticano parla di autoritarismo. Qual è la versione corretta? Ma la sua promozione a assessore dell’Aspa getta interrogativi sulla sua “carriera” lampo: la Santa Sede sapeva dei suoi problemi coi sacerdoti, ciononostante è stato promosso ad un importante incarico di curia.

Continua a leggere “Zanchetta, un nuovo caso di abusi lambisce Casa Santa Marta”