Mantova, l’adulterio non è più peccato: via libera alla comunione d’ufficio

La “furbata” della diocesi di Mantova: dà il via libera a un “cammino ecclesiale” per i divorziati in seconda unione che preveda anche la concessione, in alcuni casi, della comunione. Ma dalle indicazioni si capisce che in realtà il percorso dovrà avere sempre esito positivo. Nessuna traccia di pentimento, proposito di cambiare vita, castità né definizione di adulterio. L’unico testo preso a riferimento è il capitolo VIII di Amoris Laetitia. Per accedere ai sacramenti basta seguire un protocollo in quattro tappe. E se insorgono ostacoli il vescovo li supererà.

Continua a leggere “Mantova, l’adulterio non è più peccato: via libera alla comunione d’ufficio”