Papa Francesco ed i vescovi tedeschi

Un’interessante analisi fatta da Ed Condon, pubblicata su Catholic News Agency e tradotta dal blogger Sabino Paciolla, a proposito del rapporto tra i vescovi tedeschi, che qualche giorno fa hanno dato il via al “percorso sinodale vincolante”, gravido di devastanti risultati se quanto pronosticato si dovesse verificare, ed il ruolo del Papa Francesco dinanzi a questi eventi.

Continua a leggere “Papa Francesco ed i vescovi tedeschi”

Mons. Aguer: “Viri probati? Una grave spaccatura nella Chiesa”

Viri probati e diaconesse? “Il Sinodo è stato sconcertante, frutto dell’ideologia progressista nella Chiesa”. Scisma tedesco? “Roma intervenga prima che sia tardi, stanno portando avanti proposte scandalose”. Abusi del clero? “Nelle diocesi ci sono vere e proprie lobby di preti gay”. La Pachamama? “Un papa come Leone Magno non avrebbe mai permesso una simile aberrazione”. C’è un vescovo che parla a tutto campo e senza peli sulla lingua dei fattori di crisi che attanagliano la Chiesa. È Hector Aguer, arcivescovo argentino che in questa intervista alla Nuova BQ denuncia tutti i frutti dell’iper-progressismo post-concliare.

Continua a leggere “Mons. Aguer: “Viri probati? Una grave spaccatura nella Chiesa””

Sinodo tedesco, fine primo atto. Ed è già una pena

Ieri si è chiusa la prima delle quattro assemblee del “cammino sinodale” tedesco. Ingresso della Messa in “stile protestante”, donne a portare l’Evangeliario (compito del diacono), applausi sull’omosessualità: la linea Marx, maggioritaria, è già chiara. Bocciate le proposte di Woelki e dei pochi altri vescovi che cercano di resistere al tradimento di fede.

Continua a leggere “Sinodo tedesco, fine primo atto. Ed è già una pena”

Il card. Cordes: così la Chiesa tedesca rischia lo scisma

«Con la “Via sinodale” la Conferenza Episcopale di Germania ha iniziato un processo ecclesiale molto rischioso. De facto si apre la possibilità a uno scisma». «La “scappatoia della Misericordia” indicata dal cardinale Kasper per i divorziati risposati sminuisce il Sacramento dell’Eucarestia». Il cardinale tedesco Paul Josef Cordes, già fidatissimo collaboratore di san Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, attacca gli scopi dichiarati dei vescovi tedeschi che aprono oggi a Francoforte il “Cammino sinodale”: Comunione ai divorziati risposati civilmente, la riapertura della discussione sull’ordinazione delle donne, la fine del celibato sacerdotale, la benedizione delle unioni omosessuali, il superamento dell’insegnamento di San Paolo VI sulla contraccezione.

Continua a leggere “Il card. Cordes: così la Chiesa tedesca rischia lo scisma”

La simonia dei vescovi tedeschi

La conferenza episcopale tedesca è quella più ricca del mondo grazie alla Kirchensteuer, una tassa che lo Stato devolve alla Chiesa, trattenendo dal reddito dei cattolici tedeschi, una cifra che ammonta all’8-9% del loro carico fiscale complessivo. Il prelievo fiscale però è obbligatorio, a differenza di altri paesi, dove le chiese sono finanziate dalla generosità dei fedeli che scelgono liberamente di versare ad esse una parte del loro reddito.

Continua a leggere “La simonia dei vescovi tedeschi”

Sinodo tedesco: il pericolo di una Chiesa solo umana

Come disse Ratzinger il problema di questa sinodalità democratica è che ci si rivolge più all’assemblea che a Cristo, si pone attenzione più all’opinione che alla fede. E così i vescovi della Germania mirano a fare una chiesa loro con sacerdoti sposati, donne ordinate e una morale sessuale mondana.

Continua a leggere “Sinodo tedesco: il pericolo di una Chiesa solo umana”

Aldo Maria Valli: Ecco chi lavora per l’autodissoluzione della Chiesa

«Ho la netta impressione che una parte della Chiesa, anche ai vertici, stia lavorando per arrivare alla fine del cristianesimo», denuncia in quest’intervista al quotidiano Libero l’ex vaticanista Aldo Maria Valli.

Continua a leggere “Aldo Maria Valli: Ecco chi lavora per l’autodissoluzione della Chiesa”

L’anormalità dei vescovi tedeschi

La Commissione per il matrimonio e la famiglia della Conferenza Episcopale Tedesca ha raggiunto un consenso sul fatto che l’omosessualità è una “normale forma di predisposizione sessuale”.

Continua a leggere “L’anormalità dei vescovi tedeschi”

Germania, il cammino dei vescovi verso la fine

I vescovi tedeschi sono convinti che il Sinodo sull’Amazzonia abbia aperto la strada ad una riforma radicale della Chiesa e intendono percorrere questa strada attraverso un cammino sinodale che si è aperto qualche giorno fa. Il cardinale Reinhard Marx ha acceso una «candela sinodale», il 1° dicembre nel duomo di Monaco di Baviera, per l’avvio di questo «percorso sinodale» che porterà la Chiesa tedesca ad affrontare, per due anni, il tema di una riforma strutturale della Chiesa. «Non c’è alcuno stop da Roma al percorso sinodale e dunque andremo avanti», ha detto nella sua conferenza stampa il cardinale Reinhard Marx.

Continua a leggere “Germania, il cammino dei vescovi verso la fine”

La conferenza episcopale tedesca in cammino verso il nulla

Domenica è iniziato il Sinodo, pardon “Il cammino sinodale”, della Chiesa tedesca: durerà due anni e i temi ormai sono noti. Ma è interessante soprattutto capire il perché di questo lungo cammino: scopo del Sinodo è lo stesso processo sinodale, è il principio della rivoluzione. L’esito? Il nulla, in cui la Chiesa tedesca è già immersa.

Continua a leggere “La conferenza episcopale tedesca in cammino verso il nulla”