Meno tre. Il “C9” cade sempre più a pezzi

Quando Bergoglio lo istituì sembrò l’inizio di una rivoluzione: un consiglio fatto di otto cardinali di cinque continenti, con il compito di coadiuvare il papa nella riforma della curia e soprattutto nel “governo della Chiesa universale”. E invece, dopo cinque anni e ventiquattro summit attorno a Francesco, la curia è più malmessa di prima, la Chiesa universale è in stato di confusione e questo consiglio cardinalizio è a pezzi. Fotografia impietosa dell’attuale pontificato, che merita un ingrandimento.

Continua a leggere “Meno tre. Il “C9” cade sempre più a pezzi”

Può un papa mentire?

Il Bestiario Clericale del vaticanista Marco Tosatti si occupa di papa Francesco, del cardinale Cupich e della deriva politica della CEI.

Continua a leggere “Può un papa mentire?”

Preti pedofili? Chiesa, il problema non è la pedofilia ma l’omosessualità

La vicenda del vescovo Barros con anche la smentita delle affermazioni del Papa è l’esito della influenza che la lobby gay ha conquistato in Vaticano. Ma il caso Cile conferma anche che il problema degli abusi sessuali sui minori da parte di alcuni sacerdoti non ha a che fare con la pedofilia ma con l’omosessualità. Una verità che si vuole nascondere.

Continua a leggere “Preti pedofili? Chiesa, il problema non è la pedofilia ma l’omosessualità”

Caso Barros, la lettera choc che smentisce papa Francesco

L’Associated Press diffonde la lettera che nel 2015 fu consegnata a papa Francesco dal cardinale Sean Patrick O’Malley sul caso del coinvolgimento del vescovo cileno Juan Barros negli abusi del sacerdote pedofilo. Che cosa farà il Papa che aveva parlato di mancanza di evidenze?

Continua a leggere “Caso Barros, la lettera choc che smentisce papa Francesco”

Caso Barros: le scuse del Papa, ma le nebbie restano

Nella conferenza stampa sull’aereo, Papa Francesco chiarisce le affermazioni sul caso del vescovo cileno Barros, nell’occhio del ciclone per le accuse di aver coperto casi di pedofilia. Ma conferma che non ci sono evidenze su di lui. Così le nebbie non si diradano.

Continua a leggere “Caso Barros: le scuse del Papa, ma le nebbie restano”

Cile: aborto, convitato di pietra di una visita papale “ingabbiata”

Il Papa è in Cile per il suo 22esimo viaggio apostolico e a dettare l’agenda è il consueto mix di scandali sessuali del clero e rivendicazioni sociali di minoranze etniche. Un “gioco” che fa comodo alla presidenta Bachelet, già molto considerata in Vaticano, per oscurare la vitalità della Chiesa andina e mascherare la sconfitta elettorale dell’izquierda revolucionaria. Ma c’è un Cile che con la vittoria di Piñera ha già svoltato e promette di cancellare la legge sull’aborto, vero convitato di pietra di questo viaggio.

Continua a leggere “Cile: aborto, convitato di pietra di una visita papale “ingabbiata””