L’Avvenire dell’eutanasia “cattolica”

Il nostro lettore Giuseppe ci scrive riguardo l’incredibile commento di Marco Tarquinio, direttore dell’Avvenire, sulla morte del piccolo Charlie Gard.

Continua a leggere “L’Avvenire dell’eutanasia “cattolica””

Annunci

Come Francesco prepara il posto al suo successore

Bergoglio vuole che la sua “rivoluzione” sia un processo irreversibile.  Quello che fa, vuole che sopravviva alla sua dipartita. Ma la Chiesa non gli appartiene.

Continua a leggere “Come Francesco prepara il posto al suo successore”

Charlie, finalmente papa Francesco ha parlato

La Sala Stampa ha emesso un comunicato a nome di papa Francesco riguardo la triste vicenda del piccolo Charlie Gard. Per il vaticanista Tosatti è troppo poco e — speriamo di no! — troppo tardi. Comunque sia, è una pagina imbarazzante per questo pontificato.

Continua a leggere “Charlie, finalmente papa Francesco ha parlato”

Charlie morirà oggi come un condannato a morte. Con il pavido assenso di vescovi e alti prelati

L’esecuzione capitale decretata dai giudici di Stato sta per essere applicata su Charlie. A tempo ormai scaduto arrivano anche le parole pavide dei vescovi britannici e del presidente della Pav, Paglia i quali continuano a parlare di accanimento terapeutico. Ma non si tratta di sospendere terapie sproporzionate, bensì di eutanasia. Così si mette a morte un innocente. E’ il silenzio assenso della Chiesa al Male.

Continua a leggere “Charlie morirà oggi come un condannato a morte. Con il pavido assenso di vescovi e alti prelati”

Parlano di ambiente, si dimenticano di Charlie

Charlie è un bambino innocente condannato a morte dallo stato solo perché malato, ma i vescovi inglese e il Vaticano non se curano: il loro interesse primario è la raccolta differenziata.

Continua a leggere “Parlano di ambiente, si dimenticano di Charlie”