“Meno messe, più Parola”: è la ricetta “ambro-luterana” di Mario Delpini

«Dove è necessario si può togliere anche qualche S. Messa, pur di favorire momenti di catechesi e ascolto della Parola». Sono le prescrizioni del neo arcivescovo di Milano, Delpini, ad una comunità parrocchiale. Ritenere l’Eucarestia una pratica che può essere superflua, significa che non sempre è necessaria per la salvezza. Una deriva luterana amplificata da numerosi convegni e “giubilei” in Diocesi per celebrare il padre della Riforma.

Continua a leggere ““Meno messe, più Parola”: è la ricetta “ambro-luterana” di Mario Delpini”

Annunci

Amoris laetitia, la Fede è in pericolo: è giusta la correzione filiale

Monsignor Alberto Strumia, teologo di fama internazionale, spiega perché ha firmato la correzione filiale.

Continua a leggere “Amoris laetitia, la Fede è in pericolo: è giusta la correzione filiale”

Qual è l’aspetto peggiore di questo pontificato?

Quanti miliardi del Vaticano sparsi nelle banche mondiali? Quanti miliardi di rendite? Chi le intasca? Toh, non c’è un bilancio…

Continua a leggere “Qual è l’aspetto peggiore di questo pontificato?”

Assalto alla Santa Messa

Abdicando, Benedetto XVI, ha praticamente fatto cadere l’ultima barriera che ancora tratteneva i sostenitori della rivoluzione liturgica. Senza più la presenza del pontefice tedesco si sono aperte le cataratte, un vero e proprio assalto da più parti alla Messa Cattolica, sempre più vicina alle celebrazioni protestanti. Si perché nel mirino dei “riformatori” c’è proprio la liturgia intesa dal monaco eretico Lutero, il quale, negando la reale presenza di Dio nell’Eucarestia, aveva avviato il più grande attacco di sempre alla Chiesa di Dio. Ma anche questa non è una novità.

Continua a leggere “Assalto alla Santa Messa”

Una chiesa a più voci? La zizzania nella Chiesa

Il fumo di Satana non sta più entrando da una fessura, ma dalla porta principale.

Continua a leggere “Una chiesa a più voci? La zizzania nella Chiesa”

Via Gesù, dentro la Bonino. In chiesa “predica” sull’accoglienza la responsabile di 10mila aborti

L’evento in chiesa a Biella ospite la Bonino: vietato l’ingresso ai pro life e coperti tabernacolo e crocifisso. Arriva anche la polizia per chiedere i documenti a chi prega fuori sul sagrato. Ma mentre la leader radicale si contraddice sostenendo la “necessità di regolarizzare gli immigrati” a causa “del calo demografico”, il ginecologo Aletti la incalza: “Pontifichi dopo aver contribuito alla morte di 6 milioni di italiani. Il pensiero maggioritario non cattolico sta prevalendo nella Chiesa”.

Continua a leggere “Via Gesù, dentro la Bonino. In chiesa “predica” sull’accoglienza la responsabile di 10mila aborti”