Seminario argentino chiuso, ombre su Roma: “Errore del vescovo”

“Ho detto due volte al vescovo Taussig che stava sbagliando, ma se la decisione è della Santa Sede non si può fare altro che obbedire”. Il vescovo Aguer parla alla Bussola del clamoroso precedente di San Rafael, la diocesi argentina dove il vescovo ha chiuso il seminario perché i fedeli e i sacerdoti si sono opposti all’obbligo pandemicamente corretto di Comunione in mano. “Decisione contraria alla disciplina vigente nella Chiesa e alla libertà dei fedeli: ogni cattolico ha diritto di comunicarsi in bocca e in ginocchio, il presidente argentino non può proibire il culto divino”.

Continua a leggere “Seminario argentino chiuso, ombre su Roma: “Errore del vescovo””

Quei “coccodrilli” agiografici per il card. Danneels

La morte dell’arcivescovo belga Godfried Danneels è stata salutata dalla stampa cattolica progressista con articoli di grande lode. Non sorprendentemente, viste le posizioni moderniste di Danneels. Ci si dimentica però della situazione disastrosa in cui ha lasciato la Chiesa in Belgio, del coinvolgimento in un caso di copertura di abusi e dell’appartenenza alla cosiddetta “Mafia di San Gallo”.

Continua a leggere “Quei “coccodrilli” agiografici per il card. Danneels”

In Brasile consacrano anche le “vescovesse”

Brasile. Un evento chiamato processione della terra. Nel segno della Laudato Sì e promosso dalla Conferenza Episcopale Brasiliana. Ma durante la messa, a consacrare ci sono anche due “vescovesse” protestanti.

Continua a leggere “In Brasile consacrano anche le “vescovesse””

Il caso Don Minutella, il prete palermitano due volte scomunicato perché troppo cattolico

Don Alessandro Minutella ha fatto la sua coraggiosa scelta: non si piega al “regime sovietico” nella Chiesa cattolica.

Continua a leggere “Il caso Don Minutella, il prete palermitano due volte scomunicato perché troppo cattolico”