Le incognite della fine di un pontificato

A oltre sette anni dallo sciagurato 11 febbraio 2013, la vita di Benedetto XVI e il pontificato di papa Francesco volgono inesorabilmente al termine.

Continua a leggere “Le incognite della fine di un pontificato”

Il Vaticano non ha detto tutto su Fatima. Parola di mons. Viganò.

La rivista online Corrispondenza Romana pubblica in italiano l’intervista che S. E. mons. Carlo Maria Viganò ha concesso al sito portoghese Dies Irae.

Continua a leggere “Il Vaticano non ha detto tutto su Fatima. Parola di mons. Viganò.”

Sarah e Benedetto XVI, il libro esce. Testi e firme confermate

Un comunicato dell’editore Cantagalli che annuncia l’uscita di Dal profondo del nostro cuore per il 30 gennaio mette fine (o quasi) a giorni e giorni di feroci polemiche. La firma sarà Robert Sarah con Joseph Ratzinger/Benedetto XVI per evitare ulteriori speculazioni. Dunque la verità è ristabilita, ma resta la ferita di un linciaggio mediatico ai danni del cardinale Sarah e del papa emerito, a cui nessuno — si può stare certi — chiederà scusa. E c’è anche il “giallo” di un comunicato firmato da Benedetto XVI e Sarah venerdì scorso: avrebbe dovuto essere pubblicato dalla Segreteria di Stato ma se ne sono perse le tracce.

Continua a leggere “Sarah e Benedetto XVI, il libro esce. Testi e firme confermate”

Il vero pasticcio è la coabitazione dei due Papi

L’ultima polemica, esplosa dopo la pubblicazione del libro sul sacerdozio del cardinale Sarah e di Benedetto XVI, conferma la situazione di penosa confusione in cui oggi versa la Chiesa.

Continua a leggere “Il vero pasticcio è la coabitazione dei due Papi”

Il ritorno di Benedetto XVI. Dal profondo del suo cuore

Il vaticanista Sandro Magister ci parla del libro-bomba scritto a quattro mani da Benedetto XVI e dal card. Robert Sarah.

Continua a leggere “Il ritorno di Benedetto XVI. Dal profondo del suo cuore”

Video. Perché Benedetto non è il Papa

Chi afferma — o spera — che il papa sia ancora Benedetto XVI per vari motivi, purtroppo si sbaglia. La rinuncia di Benedetto XVI è stata libera e manifestata liberamente. L’elezione di Francesco (nonostante alcune irregolarità) è stata riconosciuta pubblicamente dal suo predecessore ed è stata accettata da tutta la Chiesa. Il Papa è Francesco e lo dobbiamo sopportare.

Teologi, canonisti e apologeti (insospettabili, cioè non certamente filo-bergogliosi) più esperti di noi lo hanno spiegato. Per esempio: Roberto de Mattei; P. Giovanni Scalese; D. Alfredo Morselli; Walter card. Brandmuller.

Video. Il Vaticano II e la crisi nella Chiesa cattolica

Perché ha prevalso l’ermeneutica della rottura a quella della riforma? Perché la rottura c’è stata.

 

Concilio Vaticano II

Perché ha prevalso l’ermeneutica della rottura a quella della riforma? Perché una rottura c’è stata.

View original post

Nuovo umanesimo, il Cristianesimo svuotato di Cristo

Il progetto di Nuovo Umanesimo di Morin prevede di togliere dal Cristianesimo l’affermazione che Gesù Cristo è l’unico Salvatore dell’uomo, che c’è un’unica Chiesa, che esiste un’unica Rivelazione. Così avremo una religione che potrà inserirsi nel magnifico mondo degli uomini che si riconoscono nell’unico orizzonte della Terra-casa comune. L’universalismo autenticamente cristiano cede così il passo alla creazione di un mondo nuovo e un uomo nuovo senza Cristo.

Continua a leggere “Nuovo umanesimo, il Cristianesimo svuotato di Cristo”

Video. Roberto de Mattei: “Di fatto uno scisma c’è già”

In questa breve video-intervista, il professor Roberto de Mattei spiega la drammatica situazione della Chiesa degli ultimi 50 anni. L’intervistatore è Aurelio Porfiri, musicista e fondatore della casa editrice Chorabooks.

Gli appunti di Benedetto “correggono” l’Amoris laetitia di Francesco

Riproponendo l’enciclica di S. Giovanni Paolo II Veritatis Splendor come argine al “collasso” della morale cattolica, Benedetto XVI in realtà entra in contrasto con quanto descritto dall’esortazione apostolica Amoris Laetitia di Francesco.

Continua a leggere “Gli appunti di Benedetto “correggono” l’Amoris laetitia di Francesco”