La desacralizzazione delle chiese? È colpa del gesuita Rahner & Co.

Se si trattasse di sciatteria potrebbero esserci attenuanti, ma le nuove forme di okkupazione delle chiese con eventi profani e di cattivo gusto hanno radici teologiche lontane. Che affondano, guarda un po’, in Karl Rahner e nel suo tentativo di togliere il sacro perché ormai il mediatore tra Dio e l’uomo è il mondo. Invece la chiesa, per la presenza del Santissimo Sacramento dell’altare, è un luogo “metafisico” e non più solo storico.

Continua a leggere “La desacralizzazione delle chiese? È colpa del gesuita Rahner & Co.”

Annunci

Chi si opporrà alla riabilitazione di Teilhard de Chardin?

Il gesuita panteista Pierre Teilhard de Chardin è stato ufficialmente condannato dalla Chiesa nel 1962. I suoi confratelli gesuiti, appoggiati dal cardinale Agostino Casoroli, provarono a riabilitarlo già nel 1981, ma papa Giovanni Paolo II e alcuni cardinali risposero con categorico rifiuto. Ci saranno altri cardinali coraggiosi anche questa volta?

Continua a leggere “Chi si opporrà alla riabilitazione di Teilhard de Chardin?”

A-teologi, come rispondere a costoro

La risposta ai teologi buonisti e modernisti è tornare a parlare del Peccato e della Grazia.

Continua a leggere “A-teologi, come rispondere a costoro”

Il sottofondo di Amoris laetitia, dal «sic et non» al Gesù «fatto diavolo»

Da mesi circola in rete una falsa e satirica prima pagina dell’Osservatore Romano con data del 17 gennaio 2017. Titolo: «Ha risposto!». L’anonimo immagina infatti la risposta del Papa ai Dubia dei 4 Cardinali sull’Amoris Laetitia. Non sarà che scherzando scherzando il falso OR ha colto nel segno?

Continua a leggere “Il sottofondo di Amoris laetitia, dal «sic et non» al Gesù «fatto diavolo»”

Mons. Antonio Livi: Combatto contro una Chiesa ideologica

Mons. Antonio Livi è sicuramente uno dei decani della teologia cattolica contemporanea. Le sue numerose pubblicazioni vertono essenzialmente sulla verità logica, tema che è al centro del dibattito contemporaneo (neopositivismo logico, ermeneutica, razionalismo critico). L’appassionato impegno filosofico di Livi spiega perché questo pensatore ormai ottuagenario non sia mai stato un accademico intento a guardare con distacco alle vicende della società di oggi.

Continua a leggere “Mons. Antonio Livi: Combatto contro una Chiesa ideologica”

Non ha fine la tempesta di “Amoris laetitia”. A Francesco la quiete non piace

A chiarire l’Amoris Laetitia ci ha provato in questi giorni il teologo più vicino al papa, l’argentino Víctor Manuel Fernández, a chiudere la questione, con il tiepido ausilio de L’Osservatore Romano. Ma senza successo.

Continua a leggere “Non ha fine la tempesta di “Amoris laetitia”. A Francesco la quiete non piace”

Quando nella Chiesa l’eresia dilaga ogni cattolico ha il dovere della resistenza

Di fronte alla confusione e al disorientamento provocati nei cattolici dal moltiplicarsi di interventi di pastori che svuotano di senso la fede che la Chiesa ha professato per venti secoli, cresce la domanda sul compito di quanti vogliono mantenersi fedeli alla Tradizione. Per questo ospitiamo volentieri la lettera inviataci da monsignor Antonio Livi, che indica una strada e un compito per i cattolici.

Continua a leggere “Quando nella Chiesa l’eresia dilaga ogni cattolico ha il dovere della resistenza”

Il vero e il finto Cristianesimo

La posta in gioco tra vero e finto Cristianesimo è la necessità della Redenzione.

Continua a leggere “Il vero e il finto Cristianesimo”

Pedro Arrupe: alle fonti del pensiero di Francesco

I gesuiti di Arrupe, dall’esistenzialismo filosofico al magistero esistenzialista.

Continua a leggere “Pedro Arrupe: alle fonti del pensiero di Francesco”

Quanto è avanzata la “Chiesa di Rahner”? Quanto di Rahner c’è nelle nostre parrocchie?

Il Stefano Fontana “La nuova Chiesa di Karl Rahner. Il teologo che ha insegnato ad arrendersi al mondo”, spiega con parole semplici ed esempi una teologia sbagliata eppure tanto diffusa ed applicata.

Continua a leggere “Quanto è avanzata la “Chiesa di Rahner”? Quanto di Rahner c’è nelle nostre parrocchie?”