Il DDL Zan è l’applicazione più corretta e coerente dell’Umanesimo (che molti credenti rivendicano come cristiano!)

Le leggi di un paese non saranno mai neutrali sul piano antropologico. La laicità è una ipocrisia, come la tolleranza giacobina. Semplicemente, le leggi non possono essere neutrali, per definizione. Ogni visione legislativa, giuridica e sociale riflette più o meno coscientemente una precisa visione dell’uomo. Il DDL Zan è l’applicazione ultima della visione antropologica umanista.

Continua a leggere “Il DDL Zan è l’applicazione più corretta e coerente dell’Umanesimo (che molti credenti rivendicano come cristiano!)”

Germania: scisma anche sulla Dottrina sociale?

Lo svolgimento del sinodo della Chiesa tedesca preoccupa molto perché assomiglia ad uno scisma in via di esecuzione con la nascita di una chiesa protestante. E il pericolo riguarda ovviamente anche la DSC. Anzi, lo “scisma” parte da lì.

Continua a leggere “Germania: scisma anche sulla Dottrina sociale?”

Quanto Kant c’è nella Chiesa di oggi?

Per ateismo filosofico si intende una filosofia che non ritenga possibile conoscere nulla della trascendenza, nemmeno l’esistenza di un Fondamento trascendente. Il Protestantesimo si trova in questa situazione: è una religione credente per fede ma atea per ragione. Quanto c’è del protestantesimo nella teologia e nella vita della Chiesa cattolica di oggi? Molto, moltissimo.

Continua a leggere “Quanto Kant c’è nella Chiesa di oggi?”

Ateismo nel cristianesimo o dei cristiani atei

Nel pensiero occidentale, si delinea — affianco all’insieme di coloro che si oppongono visceralmente al Cristianesimo, indicandone la falsità assoluta (un Marx o un Nietzsche, ad esempio) — un insieme di posizioni teoriche e pratiche che ammettono una matrice atea, ma recuperano nella prospettiva atea il Cristianesimo stesso.

Continua a leggere “Ateismo nel cristianesimo o dei cristiani atei”

Coronavirus, Silvana de Mari: La Chiesa 3.0 è atea

Chiudono le chiese e restano i bar aperti. “Prendiamone atto: buona parte della Chiesa è atea”: è la durissima e fondata accusa della “leonessa” Silvana De Mari.

Continua a leggere “Coronavirus, Silvana de Mari: La Chiesa 3.0 è atea”

Il verde è il nuovo rosso

Intervento del professor James Bascom al Convegno “Amazzonia: la posta in gioco” del 5 ottobre 2019.

Continua a leggere “Il verde è il nuovo rosso”

Quei segni di una Chiesa che si è fatta atea

La Chiesa cattolica sta diventando atea? È quasi inevitabile chiederselo. Tutta l’attenzione verte su fatti mondani: la politica, i migranti, i poveri materiali. Dio è sullo sfondo ma secondario: se Gesù fosse venuto per questo, sarebbe inevitabile dire, come facevano i comunisti, che Cristo ha perso: nel mondo non sono cessate, dopo di lui, né le guerre né le ingiustizie; né sono spariti i poveri e gli egoisti.

Continua a leggere “Quei segni di una Chiesa che si è fatta atea”

Video. Fatima ci aveva avvisati su di un papa apostata?

Il video-editoriale di Cooperatores-Veritatis.org a proposito delle parole di papa Francesco riguardo la divinità di Gesù Cristo riportate da Eugenio Scalfari: «Chi ha avuto, come a me è capitato più volte, la fortuna d’incontrarlo e di parlargli con la massima confidenza culturale, sa che papa Francesco concepisce il Cristo come Gesù di Nazareth, uomo, non Dio incarnato. Una volta incarnato, Gesù cessa di essere un Dio e diventa fino alla sua morte sulla croce un uomo. […] Quando mi è capitato di discutere queste frasi papa Francesco mi disse: “Sono la prova provata che Gesù di Nazareth una volta diventato uomo, sia pure un uomo di eccezionali virtù, non era affatto un Dio”». È orribile, ma non stupefacente perché nel 1933 l’allora card. Eugenio Pacelli, il futuro venerabile papa Pio XII — parlando del messaggio di Fatima –, aveva previsto tutto. Quest’apostasia non comincia nel 2013, ma da molto prima, proprio a causa della Compagnia di Gesù, l’ordine di cui fa parte Jorge Mario Bergoglio. Non si può più tacere, perché la diplomazia di certi cardinali, per esempio del card. Robert Sarah (qui e qui), si fa complice degli apostati.

 

«Manipolare il Sinodo sull’Amazzonia sarebbe un insulto a Dio»

«Sono scioccato e indignato per il fatto che il disagio spirituale dei poveri in Amazzonia venga usato come pretesto per sostenere progetti tipici del cristianesimo borghese e mondano», come l’abolizione del celibato e l’ordinazione delle donne. «Il declino della fede nella Presenza reale di Gesù Eucaristia è al centro dell’attuale crisi della Chiesa». «Alla radice di tutte le crisi, antropologiche, politiche, sociali, culturali, geopolitiche, c’è l’oblio del primato di Dio». Oggi siamo tutti vittime di un «ateismo liquido» che «consiste nell’ammettere, accanto alla fede, modi di pensare o di vivere radicalmente pagani e mondani». Proibire la Messa in rito antico «può essere ispirato solo dal demonio», il quale trema davanti a un uomo che prega. Da un’intervista al National Catholic Register del cardinale Robert Sarah.

Continua a leggere “«Manipolare il Sinodo sull’Amazzonia sarebbe un insulto a Dio»”

“Dalla Cabala al progressismo” finalmente in italiano

La monumentale opera di P. Julio Meinvielle sulla Càbala gnostica e i suoi influssi nella storia mondiale.

Continua a leggere ““Dalla Cabala al progressismo” finalmente in italiano”