Tempo del creato, tempo di panteismo

Dal 1° settembre al 4 ottobre torna il “Tempo del creato”, iniziativa ecumenica per spingere a una riflessione sulla creazione. In realtà è la celebrazione di un nuovo panteismo oggi in voga tra i cristiani, compresa la Chiesa cattolica.

Continua a leggere “Tempo del creato, tempo di panteismo”

Gay Pride, a Genova la curia pensa come il mondo

Un imperdibile video in cui il responsabile per le comunicazioni sociali della diocesi di Genova, don Silvio Grilli, spiega perché sono state negate le chiese alle preghiere riparatrici per il Gay Pride cittadino, è l’emblema di una Chiesa in stato confusionale.

Continua a leggere “Gay Pride, a Genova la curia pensa come il mondo”

Sull’immigrazione i vescovi hanno perso la testa

Sconcerto, rabbia, amarezza: difficile dire quale sia il sentimento dominante nel leggere la raffica di dichiarazioni di vescovi e cardinali italiani che pontificano sul decreto sicurezza, ovviamente dando ragione ai sindaci ribelli. E anche sui 49 migranti irregolari al largo di Malta quanto conformismo…

Continua a leggere “Sull’immigrazione i vescovi hanno perso la testa”

La Comunione e il “diritto” del più forte

Ad Ancona i fedeli protestano inascoltati perché è stato proibito loro il diritto di ricevere la Comunione in bocca e il vescovo fa finta di niente. A Luxuria invece la Comunione non è negata tanto che si vanta: “È un mio diritto”. Ecco come la legge del più forte domina anche nella Chiesa.

Continua a leggere “La Comunione e il “diritto” del più forte”

Vescovi sulle orme di Pannella, che tristezza…

Non ci sono parole per esprimere l’amarezza che suscita la notizia della convinta ed entusiastica adesione della CEI alla Marcia per l’Amnistia, la Giustizia organizzata per il 6 novembre a Roma dal Partito Radicale. Un altro schiaffo al popolo dei Family Day, ma soprattutto la negazione di una fede che genera cultura.

Continua a leggere “Vescovi sulle orme di Pannella, che tristezza…”

Unioni civili, mondo cattolico diviso e confuso. E la Chiesa italiana rischia il suicidio pubblico

Sul ddl Cirinnà i politici cattolici, a parte qualche eccezione, hanno già scelto la strada del compromesso. L’approvazione di questa legge sarebbe un fatto gravissimo, e la discussione sull’adozione è solo un diversivo. Non richiedere con una sola voce il “no” a questa legge vorrebbe dire ritornare indietro alla “scelta religiosa”: sottomissione al potere politico.

Continua a leggere “Unioni civili, mondo cattolico diviso e confuso. E la Chiesa italiana rischia il suicidio pubblico”

Chiesa italiana e poveri, se Bagnasco “corregge” il Papa

Concluso a Firenze il V Convegno ecclesiale italiano, passato perlopiù inosservato, a parte l’intervento del Papa. Ma il presidente della Cei alla fine prende le distanze da chi fa credere che l’attenzione ai poveri sia nata con papa Francesco e da chi dipinge i vescovi come assetati solo di potere e soldi.

Continua a leggere “Chiesa italiana e poveri, se Bagnasco “corregge” il Papa”

Quel parlar per slogan che piace tanto alla “Chiesa della misericordia”

di Mauro Faverzani

In occasione del XVII congresso della Cgil, svoltosi lo scorso maggio a Rimini, il documento conclusivo approvato dal sindacato “rosso” individuava due priorità: lavoro e occupazione. E sempre in nome del lavoro e dell’occupazione il 26 settembre 1980 Enrico Berlinguer promise l’appoggio del Partito Comunista Italiano agli operai della Fiat, scesi in sciopero con forme anche violente di picchettaggio, per protestare contro i licenziamenti.

Continua a leggere “Quel parlar per slogan che piace tanto alla “Chiesa della misericordia””

Effetto Sinodo: Luxuria alla tv dei vescovi

Rinviata in extremis la presenza del noto trans stasera a Tv2000 per commentare le notizie del giorno. Resta la gravità dell’invito, che è segno di un progetto di «normalizzare» l’omosessualità da una parte della Chiesa cattolica, ansiosa di aprire le porte non tanto alle persone gay quanto al loro stile di vita. È una confusione alimentata anche dal recente Sinodo, che sul tema ha generato una serie di ambiguità.

di Riccardo Cascioli

Continua a leggere “Effetto Sinodo: Luxuria alla tv dei vescovi”