L’Arcivescovo di San Francisco: Niente S. Comunione a Nancy Pelosi

S. E. mons. Salvatore Cordileone ha interdetto Nancy Pelosi dall’Eucarestia. La donna è pubblicamente impegnata nelle politiche a favore dell’aborto.

Venerdì 20 maggio 2022 — Nuovo terremoto per Papa Francesco e giunge, ancora una volta, dalla Conferenza Episcopale Americana. Dopo la lunga disputa in merito al Presidente Joe Biden e alla sua possibilità di accedere all’Eucarestia, oggi al centro della scena c’è Nancy Pelosi. Si tratta della Speaker della Camera dei rappresentanti, Pelosi è stata la prima donna a ricoprire questa carica.

Il 20 maggio 2022 l’arcivescovo di San Francisco, Mons. Salvatore Cordileone ha inviato una lettera ai fedeli ed un’altra ai presbiteri dell’Arcidiocesi con le quali ha spiegato la sua decisione di impedire alla presidente della Camera Nancy Pelosi di ricevere la comunione a causa delle sue posizioni sull’aborto. Cordileone ha spiegato che le sue decisioni non sono altro che l’applicazione dell’insegnamento della Chiesa.

L’arcivescovo ha tenuto subito a precisare: “Sono sempre stato molto chiaro, sia nelle mie parole che nelle mie azioni, che il mio motivo è pastorale, non politico”. E ha spiegato “che si può anche violare l’insegnamento della Chiesa e prendere la Santa Comunione per uno scopo politico, quindi ‘armare’ l’Eucaristia per i propri secondi fini”.

Il 19 maggio Cordileone aveva scritto a Nancy Pelosi informandola che a causa del suo ostinato sostegno all’aborto legale non si sarebbe dovuta presentare per ricevere la Santa Comunione e che, se l’avesse fatto, non sarebbe stata ammessa. L’istruzione dell’Arcivescvo Cordileone si applica solo all’interno dell’arcidiocesi di San Francisco ma ci sono diversi confratelli vescovi che lo sostengono.

L’arcivescovo ha poi spiegato ai suoi sacerdoti che dal settembre 2021 ha fatto diversi tentativi di dialogo con la Pelosi sul suo sostegno all’aborto legale. I suoi sforzi, ha detto, non hanno avuto risposta o “mi dicevano che la Presidente della Camera non era disponibile a causa dei suoi impegni”.

Questa scelta non deve soprendere, non solo perchè da diverso tempo si è discusso della questione ma è lo stesso Papa Francesco che durante il suo pontificato, come ha sottolineato Cordileone, è sempre stato molto duro. Addirittura il Papa sul volo di ritorno dalla Slovacchia aveva detto: «L’aborto è un omicidio con sicario».

Testo integrale della Lettera ai Fedeli di S. E. Mons. Salvatore Cordileone

(fonte: silerenonpossum.it)

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...