Pachamama, l’idolatria preterintenzionale di Bergoglio & Co.

Parlando a braccio ai padri sinodali, Papa Francesco, in qualità di vescovo di Roma, ha chiesto perdono per le statuette degli idoli pagani gettate nel Tevere. Che però i Carabinieri hanno recuperato e domenica potrebbero addirittura essere esposte nella messa conclusiva del Sinodo per l’Amazzonia. Inoltre egli ha aggiunto non sono stati portati ed esposti in Vaticano con intenti idolatraci, confermando – suo malgrado – che si tratta di idoli. Un epilogo incredibile che segna il disastro degli uomini della comunicazione vaticana e copre di ridicolo la Santa Sede.


Pubblicità

Un pensiero riguardo “Pachamama, l’idolatria preterintenzionale di Bergoglio & Co.

  1. Quelli che hanno fatto i ragazzi, hanno fatto bene, noi Lodiamo Cristo Gesù, è una vera offesa alla Vergine Maria.
    Ma dove volete arrivare, io non vi segue.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...