L’Avvenire dell’eutanasia “cattolica”

Il nostro lettore Giuseppe ci scrive riguardo l’incredibile commento di Marco Tarquinio, direttore dell’Avvenire, sulla morte del piccolo Charlie Gard.

Vi segnalo l’incredibile commento del direttore di Avvenire sulla morte di Charlie, nell’articolo intitolato: “Charlie tra le braccia del Padre. La sua vita continua”: “Il cammino e la lotta terrena di Charlie Gard sono finiti, la sua vita continua. Charlie è stato ucciso da un male inesorabile, e né la scienza né la legge hanno saputo e potuto e forse voluto aiutarlo. Eppure, ora, quella piccola e infinita vita di bimbo è tra le braccia del Padre che ci ama con «intramontabile amore» di Madre. Ce l’ha insegnato Giovanni Paolo I, con un sorriso e una saggezza grandi. La mamma e il papà del piccolo che tutto il mondo ha imparato a sentire figlio ce lo testimoniano con dignità e sofferenza, sulla via di una fedeltà senza accanimento. Tutti noi, che ci diciamo cristiani e civili, non dovremmo dimenticarcene mai, neppure nel dolore e nello smarrimento.”

E così Charlie sarebbe stato ucciso dalla malattia!? Vergogna! E poi è per lo meno ambiguo scrivere che i genitori avrebbero mostrato “fedeltà senza accanimento”, significa che hanno mostrato pari perseveranza nell’accanimento a difendere Charlie oppure che alla fine era giusto che concordassero con l’ospedale per porre termine a quello che giudice e medici fautori dell’eutanasia consideravano accanimento terapeutico? Data la prima affermazione sulle cause della morte viene da pensare che sia giusta la seconda ipotesi…

Giuseppe

Annunci

2 pensieri riguardo “L’Avvenire dell’eutanasia “cattolica”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...