Il neo-cardinale Farrell: In Amoris laetitia è lo Spirito che parla

Secondo Farrell «lo Spirito Santo ha parlato» e l’Amoris laetitia è «un documento pastorale che ci insegna come dobbiamo procedere. Credo che dobbiamo prenderlo così com’è». Parola del nuovo prefetto del dicastero per laici, famiglia e vita.

Il prefetto del nuovo dicastero vaticano per laici, famiglia e vita, monsignor Kevin Farrell, è intervenuto sul dibattito relativo all’esortazione Amoris laetitia con un’intervista concessa al National Catholic Reporter.

Kevin Farrell

«Sinceramente», ha detto, «non vedo come e perché alcuni vescovi sembrano pensare che occorre interpretare questo documento». Il vescovo, che sabato entrerà a far parte del collegio cardinalizio, visto che è uno dei 13 prelati a cui il Papa consegnerà la berretta cardinalizia, ha sottolineato: «Io credo che il Papa ha già parlato», riferendosi alla lettera che Francesco ha inviato ai vescovi argentini circa l’interpretazione del capitolo VIII dell’Amoris laetitia.

«Penso che sia importante il dibattito, ma allo stesso tempo penso che sia molto importante che tutti noi comprendiamo che è lo Spirito Santo che parla». A giudizio di Farrell «l’Amoris laetitia è fedele alla dottrina e all’insegnamento della Chiesa. Si sta portando avanti la dottrina di Familiaris consortio di Giovanni Paolo II. Credo anche con passione». Ma il punto su cui si inseriscono i “dubia” presentati da alcuni cardinali al Papa è esattamente questa considerazione di sviluppo della dottrina che, secondo i quattro cardinali, non è affatto chiara. Non solo in merito alla questione dell’accesso ai sacramenti per i divorziati-risposati, ma più in generale rispetto all’intera concezione della morale cattolica. Infatti, i dubia sollevano questioni molto ampie e profonde, questioni che toccano l’insegnamento dell’enciclica Veritatis splendor.

Secondo Farrell «lo Spirito Santo ha parlato» e l’Amoris laetitia è «un documento pastorale che ci insegna come dobbiamo procedere. Credo che dobbiamo prenderlo così com’è».

A proposito dell’accesso ai sacramenti dei divorziati risposati il prefetto del neo dicastero vaticano dice che si propone un «processo di discernimento e di coscienza», si tratta, dice, «di qualcosa che non va preso alla leggere, ma di qualcosa per accompagnare le persone in circostanze difficili». A proposito del suo nuovo incarico Farrell ha detto che sarà proprio l’Amoris laetita il documento guida della sua attività. «Questo sarà il documento guida per i prossimi anni». Parola del nuovo prefetto del dicastero per laici, famiglia e vita.

(fonte: sinodo2015.lanuovabq.it)


Carissimi amici,

vi ricordiamo la nostra raccolta fondi per aiutare una famiglia in grave difficoltà economica (cliccare qui). Grazie a tutti.

Annunci

One thought on “Il neo-cardinale Farrell: In Amoris laetitia è lo Spirito che parla

  1. Caro eligendo card. Farrell,
    lei è il manifesto vivente di cosa significhi abbandonare la verità per volgersi alle teorie fumistiche e, soprattutto, molto pericolose.
    Certo, il suo atteggiamento lisciante verso papa Bergoglio le ha fatto fare la scalata (si fa per dire) della carriera, cosa alla quale evidentemente lei tiene mottimismo.
    Spero tuttavia che lei non dimentichi che i punti si contano a fine partita.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...