Le terribili poltiglie di Andrea Tornielli

Su la Stampa ci sono i nemici di Francesco, che sono anche, così recita il titolo, adoratori (nientemeno) di Putin. Nemici di Francesco, dunque, e adoratori di Putin (dire che le ultime guerre, dall’Iraq alla Libia, passando per i finanziamenti all’Isis, sono in carico agli Usa, rende automaticamente adoratori di Putin, signor Tornielli?).

di Francesco Agnoli (16-10-2016)

Su La Stampa (Vatican insider) Andrea Tornielli, ogni 3 per 2, stila le sue liste di proscrizione, il suo elenco dei “cattivi”. Cucinando il solito minestrone senza capo né coda, in cui stanno dentro cose diversissime e giudizi tranchant di una banalità sorprendente. Cosa aspettarsi dal “vaticanista per tutte le stagioni”, berlusconiano di ferro e anti-berlusconiano, filo-tradizionalista ed anti-tradizionalista… sempre al momento giusto?

Su la Stampa di oggi ci sono i nemici di Francesco, che sono anche, così recita il titolo, adoratori (nientemeno) di Putin.

Nemici di Francesco, dunque, e adoratori di Putin (dire che le ultime guerre, dall’Iraq alla Libia, passando per i finanziamenti all’Isis, sono in carico agli Usa, rende automaticamente adoratori di Putin, signor Tornielli?).

Così un brano: “L’attacco a Bergoglio è globale. «Nella galassia del dissenso a Francesco c’è una forte componente geopolitica – osserva Agostino Giovagnoli, ordinario di Storia contemporanea all’Università Cattolica ed esperto di dialogo con la Cina -. Accusano Bergoglio di non annunciare con sufficiente forza le verità di fede, ma in realtà gli imputano di non difendere il primato dell’Occidente. È una opposizione che ha ragioni politiche mascherate da questioni teologiche ed ecclesiali»”.

Come i fan di Putin possano essere nello stesso tempo sostenitori del “primato dell’Occidente” di matrice Usa, solo Tornielli lo sa… Tanto più che anche chi è critico verso tante scelte dottrinali e pastorali di Francesco, quanto alla poltica estera, se è “putinofilo”, riconosce a Francesco proprio questo: di aver contribuito a fermare la guerra di Obama contro la Siria, grazie al suo impegno al fianco di Putin (ricevuto, non a caso, più volte)!

E gli altri cattivi? Ne citiamo solo uno, mons. Nicola Bux, già intimo amico di Benedetto XVI:

A dar voce al dissenso, che ha innegabili sponde interne alla Curia, sono anche ecclesiastici con entrature vaticane, come il liturgista e teologo don Nicola Bux, consultore delle Congregazioni per il Culto divino e per le Cause dei Santi. «Oggi, non pochi laici, sacerdoti e vescovi si chiedono: dove stiamo andando?- spiega alla Stampa -. Nella Chiesa c’è sempre stata la possibilità di esprimere la propria posizione dissenziente verso l’autorità ecclesiastica, anche se si trattasse del Papa. Il cardinale Carlo Maria Martini, notoriamente esprimeva spesso, anche per iscritto, il suo dissenso dal pontefice regnante, ma Giovanni Paolo II non l’ha destituito da arcivescovo di Milano o ritenuto un cospiratore».

Mons. Bux, agli occhi di Tornielli, aveva, a suo tempo un merito: era un uomo di curia, ascoltato, informato, vicino a Benedetto XVI.

Benedetto regnante, Tornielli era, con il monsignore, prodigo di telefonate e di articoli. Per esempio nell’articolo qui, Tornielli si faceva difensore, tramite Bux, del cardinal Mueller.

L’articolo è del 5 luglio 2012: allora sia Bux che Mueller erano due ratzingeriani di ferro, e Ratzinger era papa regnante.

Oggi Muller è all’angolo: non è amato da Francesco, né dai tedeschi Marx e Kasper, suoi avversari. E Tornielli si adegua, e lascia la parola agli ultimi due…

Come si diceva? Contrordine, compagni! Muller e Bux non sono più nella lista dei “buoni”!

Oggi Bux non è più utile né per avere informazioni, né per le interviste…

Ma si può sempre attaccarlo, mettendolo nella lista dei putiniani “nemici di Francesco”, se questo può procurare qualche medaglia in alto loco.

Per approfondire clicca qui.

(fonte: libertaepersona.org)

Annunci

One thought on “Le terribili poltiglie di Andrea Tornielli

  1. Al di là di ogni considerazione razionale sul tenore dell’incommentabile lista di proscrizione stilata dal dottor Tornielli (lista piuttosto ‘para ‘…. in molti sensi), il sentimento che suscita è un’infinita tristezza.
    Di lisciatori del capo per il verso del pelo ne son già piene le aziende et ogni organizzazione…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...