Papa Francesco e l’unica interpretazione possibile dell’Amoris Laetitia

Secondo i documenti diffusi dal portale in lingua spagnola Infocatolica, e poi ripresi da diversi siti nel mondo (vedi ad. es. qui), lo scorso 5 settembre i vescovi della regione di Buenos Aires (Argentina) hanno predisposto per i loro sacerdoti un documento per l’interpretazione del capitolo VIII dell’esortazione Amoris Laetitia, quello riguardante il discernimento e l’integrazione delle coppie cosiddette “irregolari”.

Fin qui nulla di particolare, anzi i vescovi hanno compiuto il loro dovere, così come richiesto, tra l’altro, dall’esortazione stessa. Il fatto piuttosto interessante riguarda l’altro documento che sta facendo il giro di tutto il mondo, si tratta di un testo firmato dal Papa in cui si dice che “non c’è altra interpretazione” possibile per il testo.

Precisamente il documento, firmato “Franciscus”, dice:

«Il testo è molto buono e spiega in modo eccellente il capitolo VIII di Amoris Laetitia. Non c’è altra interpretazione. Sono sicuro che farà molto bene».

La questione più controversa, come sappiamo, riguarda l’accesso ai sacramenti per i divorziati risposati, in particolare all’eucaristia. Il testo predisposto dai vescovi di Buenos Aires a questo proposito indica due proposizioni:

5) Quando le circostanze concrete di una coppia lo rendono fattibile, in particolare quando entrambi sono cristiani con un cammino di fede, si può proporre l’impegno di vivire la continenza sessuale. Amoris laetitia non ignora le difficoltà di questa scelta (cfr. nota 329) e lascia aperta la possibilità di accedere al sacramento della Riconciliazione quando non si riesca a mantenere questo proposito (cfr. nota 364, secondo gli insegnamenti di san Giovanni Paolo II al Cardenale W. Baum, del 22/03/1996).

6) In altre circostanze più complesse, e quando non si è potuta ottenere la dichiarazione di nullità, l’opzione appena menzionata può di fatto non essere percorribile. Ciò nonostante, è ugualmente possibile una percorso di discernimiento. Se si giunge a riconoscere che, in un determinato caso, ci sono dei limiti personali che attenuano la responsabilità e la colpevolezza (cfr. 301-302), particolarmente quando una persona consideri che cadrebbe in ulteriori mancanze danneggiando i figli della nuova unione, Amoris laetítía apre la possibilità dell’ accesso ai sacramenti della Riconciliazione e dell’ Eucarestia (cfr. nota 336 y 351). Questi, a loro volta, disporranno la persona a continuare il processo di maturazione e a crescere con la forza della grazia.

È evidente che nel caso numero 6) dietro imprecisate “circostanze più complesse”, affidate al discernimento del singolo sacerdote, può anche non darsi la condizione di “vivere la continenza sessuale” per avviare un percorso di discernimento che può aprire la porta alla Riconciliazione e all’Eucaristia. Secondo il documento che il Papa avrebbe firmato lo stesso 5 settembre e inviato ai “suoi” vescovi, questa sarebbe l’unica interpretazione possibile del caso.

Inutile dire che questa presa di posizione del Papa, se confermata, anche se in qualche modo accreditata dal sito “Il Sismografo”, che ha dato notizia ed è considerato un blog vaticano semi-ufficioso, andrebbe in una direzione diversa rispetto a quella che altri autorevoli studiosi e porporati hanno dato del testo. E cioè che nulla cambiava in merito alla necessità di vivere in continenza per accedere alla Eucaristia in tutti i casi, come previsto da Familiaris Consortio al n°84.

Tuttavia, leggendo il testo di Amoris laetitia, l’interpretazione dei vescovi argentini trova fondamento nelle famose tre note a margine (in particolare 329 e 351) del capitolo VIII.

FONTE: sinodo2015.lanuovabq.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...