Il “nuovo” metodo del Sinodo e i nomi di chi redigerà la Relatio finale

I primi commenti, rispetto alle nomine di questa commissione, evidenziano un certo sbilanciamento su padri che sono più favorevoli ad aperture, anche molto significative, sui temi più discussi.

Oggi, di fatto, si è aperto il Sinodo 2015. Con il briefing per fornire informazioni e metodo della XIV Assemblea Generale Ordinaria del Sinodo dei Vescovi abbiamo già primi elementi per comprendere come potrà svolgersi questo importante appuntamento ecclesiale.

Baldisseri, il "grande manipolatore" del sinodo.
Baldisseri, il “grande manipolatore” del sinodo.

Il Segretario Generale del Sinodo, card. Lorenzo Baldisseri, ha spiegato appuntamenti e metodo di lavoro che, appunto, sarà “nuovo”. Vediamolo per punti principali:

  • l’Instrumentum laboris sarà il documento base dei lavori in Aula. La discussione viene calendarizzata dividendo le tre settimane di sinodo in base alle tre parti dell’Instrumentum laboris;
  • “il Presidente Delegato rivolge il suo saluto al Santo Padre, che apre i lavori. Intervengono quindi il Segretario Generale e il Relatore Generale con le loro rispettive Relazioni. Di seguito, il Relatore Generale presenta i temi della Prima Parte (“L’ascolto delle sfide sulla famiglia”; cf. Instrumentum Laboris, nn. 6-36). Dopo la testimonianza di una coppia di coniugi Uditori, hanno inizio gli interventi dei Padri sinodali nelle Congregazioni Generali, il cui apporto costituisce uno sviluppo integrativo del testo base (questo schema: Relatore-testimonianza-interventi dei padri sarà ripetuto anche per le altre due parti dell’Instrumentum laboris);
  • seguono le sessioni dei Circoli minori (gruppi ristretti di padri divisi per lingua) che redigeranno delle relazioni che “saranno rese pubbliche”

Osservando il “nuovo” metodo di lavoro si può notare:

  • che il tempo a disposizione per gli interventi “liberi” dei singoli padri risulta confinato al tempo di 1 ora al giorno dalle 18 alle 19 (e i padri sono 270);
  • che non vi sarà più la “relatio intermedia”, cioè quel documento di metà lavori che tanto fece discutere nell’assemblea straordinaria del sinodo 2014;
  • che ogni parte dell’Instrumentum laboris riceve un suo tempo di discussione, in modo che i padri possono intervenire solo “a tema”. In questo modo si potrebbe generare la situazione per cui i temi più controversi si trovino compressi in tempi e modi identici a quelli per cui, di fatto, non c’è alcuna discussione. Ricordiamo che è soprattutto il capitolo III (Famiglia e accompagnamento ecclesiale) della terza parte dell’Instrumentum laboris quello che contiene i temi più problematici per il dibattito in aula (conviventi, separati e divorziati, e attenzione pastorale verso le persone omosessuali);
  • che la prima riunione della Commissione per l’Elaborazione della Relazione finale avverrà il 9 ottobre al termine della discussione sulla prima parte dell’Instrumentum laboris, mentre la relazione finale sarà letta in aula e votata sabato 24 ottobre.

Sono stati resi pubblici anche i nomi dei componenti la Commissione per l’Elaborazione della Relazione finale: Cardinal Péter ERDŐ (Ungheria), Relatore Generale; card. Lorenzo BALDISSERI, Segretario Generale; Monsignor Bruno FORTE; Cardinal Oswald GRACIAS (India); Cardinal Donald William WUERL (Stati Uniti d’America); Cardinal John Atcherley DEW (Nuova Zelanda); Monsignor Victor Manuel FERNÁNDEZ, Rettore della Pontificia Università Cattolica Argentina (Argentina); Monsignor Mathieu MADEGA LEBOUAKEHAN, (Gabon); Monsignor Marcello SEMERARO, Vescovo di Albano (Italia); Padre Adolfo NICOLÁS PACHÓN, S.I., Preposito Generale della Compagnia di Gesù, in rappresentanza dell’Unione dei Superiori Generali.

I primi commenti, rispetto alle nomine di questa commissione, evidenziano un certo sbilanciamento su padri che sono più favorevoli ad aperture, anche molto significative, sui temi più discussi. E per qualcuno questo è già un segnale su come si orienteranno i lavori. (L.B.)

Fonte: sinodo2015.lanuovabq.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...