Arrestato il card. Levada per guida in stato di ebbrezza

Arrestato e rilasciato il card. Levada, ex prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, per guida in stato di ebbrezza.

Guai giudiziari per il Cardinale William Joseph Levada, ex Arcivescovo di San Francisco e Portland, arrestato ad agosto di quest’anno per guida in stato di ebbrezza. Fermato dalla polizia di Kailua-Kona, nelle Hawaii, dopo essere stato visto alla guida della sua vettura fuori controllo, al porporato sono toccate due ore di cella prima di essere rilasciato a fronte del pagamento di una cauzione da 500 dollari. Il cardinale dovrà presentarsi il 24 settembre alla corte del distretto di Kona per sottoporsi ad un’udienza preliminare. Levada si pente e tramite un comunicato dell’Arcidiocesi di San Francisco esprime le sue più sentite scuse e la sua piena disponibilità a collaborare con le autorità hawaiane. Alla domanda su come l’Arcidiocesi gestisce situazioni come questa, lo spokesman Michael Brown, ha fatto sapere che, in questo caso specifico, “una punizione non è in discussione.” “Parlando generalmente – ha continuato il portavoce – fatti del genere vengono esaminati caso per caso; dove c’è stato un errore inconsapevole, è considerato meno serio. Se al contrario ci sono indicazioni di un problema più grave, l’avvenimento viene trattato di conseguenza”. Nessun richiamo quindi per il Prelato, che si trovava in vacanza con altri sacerdoti quando è stato fermato dalla pattuglia a mezzanotte, lungo Hina Lani Street, dopo una serata passata a bere. Resta però il comportamento a dir poco non consono a un personaggio della sua statura, soprattutto visto i suoi 79 anni di età e il ruolo di “guida” – inevitabile il gioco di parole – che ricopre. Levada, Arcivescovo di San Francisco dal 1995 al 2012, è stato nominato nel 2005 Prefetto della Congregazione per la Dottrina e la Fede, incarico occupato in precedenza dal Cardinale Joseph Ratzinger prima di venire eletto Papa, e ordinato Cardinale nel 2006 proprio da Benedetto XVI. Fu nell’occhio del ciclone durante gli scandali sulla pedofilia che hanno coinvolto la Chiesa Cattolica.

________________

levada (1)E fino a qui la notizia che non ci sogniamo assolutamente di minimizzare nella sua gravità, soprattutto per la pessima immagine che ne ricade ovviamente sull’intera Chiesa.

Ci si conceda questa riflessione: siamo in famiglia, e il figlio più elevato in età compie un disastro, i vicini cominciano a dire: “ebbè, te l’avevo detto io, con dei genitori così che ti aspettavi? è un ragazzo guasto!”; altri che diranno: “poveri genitori, non meritavano un figlio degenere….!” infine a voler ascoltare il ragazzo stesso che magari ha combinato quel che ha combinato non tanto “per colpa” di uno o due genitori quanto a causa del suo malessere con i genitori.

Morale della favola, chi conosce bene la storia di mons. Levada sa come abbia condotto a fatica quei pochi anni alla CdF che non voleva fare (chiese l’esonero due volte e che il Papa non gli concesse), i Documenti che ha firmato in quel frangente non erano suoi, ma frutti dei lavori del predecessore Ratzinger diventato Papa Benedetto XVI, dopo di che, Levada, non ha fatto nulla di incisivo nella CdF.

Dopo la nomina del suo successore, Levada, si è ritirato a vita privata, facendo sparire il suo nome dalla vita collegiale cardinalizia.

Ubriaco poi! suvvia, l’alcol superava senza dubbio le dosi stabilite dalla legge, ma per essere ubriachi ce ne vuole, era in compagnia di altri sacerdoti, era in allegra compagnia e avrà alzato il gomito per dimenticare magari qualcosa. Certo che a 79 anni in giro ancora a mezzanotte a bighellonare lascia alquanto basiti e perplessi.

Chiudiamo con una provocazione: e se l’ubriachezza si fosse generata da un malessere che l’anziano porporato vive in mezza a tanta confusione ecclesiale? Ma chi siamo noi per giudicare? Ai posteri l’ardua sentenza.

Ringraziamo il Cielo che quella notte nessuno si è fatto male per colpa sua.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...